Il grande clarinettista jazz Gabriele Mirabassi dà il la al progetto Restauro! del Candiani

Mestre (VE) - Prende il via venerdì 30 novembre alle ore 17.30 al Centro Culturale Candiani con il grande clarinettista jazz Gabriele Mirabassi, il progetto Restauro! di Mario Brunello, organizzato dal Centro Candiani in collaborazione con gli Amici della Musica di Mestre, Comune di Venezia, Beni Attività e Produzioni Culturali e il prezioso sostegno della Fondazione di Venezia e del Dipartimento di Storia delle Arti e Conservazione dei Beni Artistici dell’Università di Ca’ Foscari. Come un affresco del Mantegna, un mosaico di epoca romana, un prezioso vaso greco andato in frantumi, anche un’opera musicale del passato si può restaurare, questo intende dimostrare Mario Brunello con il suo progetto Restauro!, originale e coraggiosa operazione. Saranno quattro concerti con l’Orchestra d’Archi Italiana, diretta alternativamente da musicisti e compositori di formazione classica, ma affermatisi principalmente nel campo del jazz e dell’improvvisazione. Inizia Gabriele Mirabassi che ha scelto di “restaurare”, tra gli altri, Monteverdi e Merula in un programma che parte dai Madrigali di Claudio Monteverdi nella versione per archi e termina con Langsamersatz per archi di Anton Webern. Il programma prevede inoltre di Gabriele Mirabassi Stupor Mundi per orchestra d’archi e Improvvisazione per clarinetto solo, di Gyorgy Ligeti Ramificationes per archi e il restauro, operato sempre dall’artista, su un brano di Tarquinio Merula Hor ch’è tempo di dormire del 1639. Il pubblico in sala avrà la possibilità di interloquire con i musicisti.