Il regista Fabio Caramaschi a Cinemazero agli Gli occhi dell’Africa 2010

ConSequenze

PORDENONE - Solo andata: il viaggio di un Tuareg è il titolo del film-documentario che sarà proiettato giovedì 11 novembre a Cinemazero, alle ore 20.45, con ingresso libero, nell’ambito della rassegna Gli occhi dell’Africa. Sarà presente il regista, Fabio Caramaschi, e i piccoli protagonisti del film, Sidi e Alkassoum, membri della comunità Tuareg originaria del Niger insediata a Pordenone, l’unica in Italia. Solo andata: il viaggio di un Tuareg

racconta infatti la commovente storia vera di questi due fratellini Tuareg nati nel deserto del Niger che si trovano separati dal loro destino di migranti.  Il più piccolo, Alkassoum, è rimasto bloccato in Africa per anni per problemi di ricongiungimento, mentre il più grande, Sidi, cresceva in Friuli, nel cuore del Nordest industriale italiano con il resto della sua famiglia e la piccola comunità che i Tuareg hanno costituito a Pordenone lavorando come operai nelle fabbriche della zona (al momento la comunità è formata da circa 30 persone, 6 nuclei familiari). All’incontro a Cinemazero, oltre al regista e ai giovani attori, saranno presenti alcuni rappresentanti della comunità Tuareg pordenonese e il fotografo Fabrizio Giraldi, autore di IT.UAREG, reportage fotografico sulla comunità Tuareg pordenonese. I suoi splendidi scatti saranno presentati nel corso della serata.

Solo andata: il viaggio di un Tuareg, girato tra il Niger e Pordenone, è una storia toccante in cui è il protagonista, il piccolo Sidi, armato lui stesso di una telecamera, ad accompagnarci alla scoperta della loro condizione sospesa tra il desiderio di integrarsi nella realtà italiana e la nostalgia degli immensi spazi dell’infanzia africana. Torneranno mai alle antiche tradizioni nomadi e carovaniere dei Tuareg?

Il film è il risultato di un paziente lavoro durato oltre otto anni non solo di riprese, ma soprattutto di conoscenza e di fiducia reciproca tra il regista e la comunità Tuareg, necessario per rappresentare da un punto di vista interno le complesse dinamiche del fenomeno migratorio nel loro continuo evolversi. Grazie a questo lungo percorso documentario, la telecamera è diventata per i Tuareg non solo un compagno di viaggio cui rivelare confidenze e desideri, ma anche un utile alleato sia nella riaffermazione della propria identità tradizionale che in un difficile percorso di comprensione della nuova realtà in cui si trovano a vivere.

 Fabio Caramaschi, autore del film, fotografo e regista, ha già vinto numerosi premi alla regia e alla fotografia per i suoi documentari Residence Roma (2001) a Dietro palla o dietro porta (2004), entrambi trasmessi da RaiTre. I suoi reportage televisivi sono stati trasmessi tra gli altri da RaiUno, Raidue, RaiTre, RAI  educational, RaiSat, La7, BBC, CNN, UN Development Channel. Solo andata: il viaggio di un Tuareg è stato trasmesso nel programma DOCTRE di RAITRE ed è stato selezionato all'African Film Festival di New York, all' IDFA di Amsterdam e al premio Libero Bizzarri.

Gli occhi dell’Africa 2010

Giovedì 11 novembre 2010, ore 20:45

Cinemazero - PORDENONE

Proiezione di Solo andata: il viaggio di un Tuareg di Fabio Caramaschi alla presenza del regista

Ingresso libero

Info: Cinemazero

www.cinemazero.it