Il solista di Joe Wright per il gran finale di Al Cinema sotto le stelle a Pordenone

ConSequenze

PORDENONE -  E’ Il solista di Joe Wright  il “film a sorpresa”, tanto atteso dal pubblico pordenonese, che, venerdì 27 agosto 2010 alle 21.00 a Pordenone in piazza Calderari, chiuderà la rassegna di proiezioni all’aperto a ingresso libero Al Cinema sotto le stelle

Si tratta di un’occasione davvero unica, per il pubblico pordenonese, per godere sul grande schermo della visione di questa pellicola: non sono infatti in programma altre proiezioni per questo che è stato definito dalla critica il film-rivelazione dell’estate 2010.
Al Cinema sotto le stelle si conclude dunque con uno straordinario successo di pubblico: in 24 proiezioni il pubblico in totale ha quasi raggiunto le 20.000 presenze, con una media di oltre 800 spettatori a serata.

Il pubblico pordenonese dunque continua a premiare la rassegna, consolidando i successi delle passate edizioni, affollando la piazza ben oltre i posti a sedere disponibili (moltissime le persone in piedi, sedute per terra o sui muretti, e c’è anche chi si premunisce portandosi la sedia da casa). Il maltempo ha “deviato” le proiezioni all’Aula Magna Centro Studi soltanto in alcune occasioni (tanto consistente è stato l’afflusso di pubblico in sala in occasione della serata-omaggio ai Beatles che è stato necessario replicare la proiezione il giorno successivo per permettere la visione del film alle persone rimaste fuori). Tutti gli altri appuntamenti si sono svolti “sotto le stelle” della stupenda piazza Calderari, adornata per l'occasione di “cinematografiche” palme.
L’ultimo film in programma, tratto da un fatto realmente accaduto, Il solista, porta la firma di Joe Wright, già regista di Orgoglio e Pregiudizio (2005) ed Espiazione (2007), che abbandona l'Inghilterra del secolo scorso per raccontare una storia americana degli Anni 2000. Il Solista racconta la storia di una amicizia speciale, di un sogno infranto e del talento sprecato. Steve Lopez (interpretato dal bravo Robert Downey Jr.) è un giornalista che non ha più ispirazione e il suo direttore minaccia tagli al personale, così, quando scopre che c'è un senzatetto (Jamie Foxx) che vive davanti alla Walt Disney Concert Hall di Los Angeles suonando divinamente un violino con solo due corde, decide di farne il protagonista del suo nuovo pezzo. Ma Nathaniel, questo il nome del clochard, diventerà molto di più di un semplice soggetto giornalistico: dopo che Steve scopre che l'uomo era tra i violoncellisti più talentuosi della Julliard, ma che la pazzia aveva preso il sopravvento, decide di aiutarlo a guarire e a realizzare il sogno di esibirsi sopra un vero palco. Il film è arricchito da una colonna sonora raffinata, classica, ma con un tocco moderno, che porta la firma dell’italiano Dario Marianelli (già premio Oscar per il film Espiazione), un compositore di grande talento, un vero regalo per chi ama la buona musica. Il solista è dunque un film consigliato per tutti, per la sua simpatia e la sua capacità di lasciare qualcosa nel cuore.

Info: www.cinemazero.it