Il violino di Anna Tifu e la bacchetta di Julian Kovatchev al Verdi di Trieste e Pordenone

Classica

TRIESTE - Prosegue con successo la Rassegna Sinfonica del Teatro Verdi che  venerdì 15 ottobre con replica pomeridiana sabato 16 ottobre  a Trieste presenta il sesto appuntamento della Stagione che sarà preceduto giovedì 14 ottobre dall’esecuzione  al Verdi di Pordenone.

Il M° Julian Kovatchev salirà nuovamente sul podio dell’Orchestra del Teatro triestino per un  nuovo interessante appuntamento sinfonico. Nella prima parte del concerto figurano due  composizioni di Jean Sibelius. La prima, Finlandia, poema sinfonico op. 26, è un poema sinfonico scritto da Sibelius in opposizione alle  misure repressive imposte dallo zar Nicola II alla Finlandia. E’ il finale di una serie di sei quadri che descrivono scene leggendarie e storiche, concepiti secondo lo spirito patriottico di quel periodo. Finlandia, che fa riferimento alle melodie popolari di quel paese, insieme agli altri cinque Tableaux,  a loro volta riuniti nell’op. 25 detti Scènes Historiques, fu eseguita nello stesso anno, nel 1900, dall’autore per le Celebrazioni della stampa a Helsinki. Sarà poi la volta del Concerto  in re min., op. 47 per violino e orchestra. Cavallo di battaglia di molti grandi virtuosi del violino, questa composizione di Sibelius fu scritta nel 1903 e appartiene alla piena maturità dell’autore che qui si ricollega alla tradizione romantica delle composizioni per violino ed orchestra, più che alle sperimentazioni del Novecento. Lo si evince dall’ articolazione in tre tempi del Concerto, dal linguaggio e dalle aspirazioni poetiche  espresse  da evocazioni  di visioni naturalistiche  silenziose, assolutamente  nordiche e  che costituiscono  il fascino della musica di Sibelius. Il notevole impegno virtuosistico del Concerto, specialmente nel primo tempo e nel finale -che crea un dialogo particolarmente serrato e ricco tra solista e orchestra- , vedrà impegnata la giovane  violinista sarda Anna Tifu al suo debutto sul palcoscenico del Verdi, enfant prodige con alle spalle già prestigiosi successi, in pochi anni di carriera. Come solista ha collaborato tra l’altro con la Filarmonica Toscanini, la Hungarian Symphony, l’ Orchestra da Camera di Monaco, di Praga, la Filarmonica di Bucarest, di Iesi, l'Orchestra del Teatro Lirico di Cagliari, del Massimo di Palermo. Ha tenuto inoltre diversi concerti  accompagnata dai Virtuosi dei Berliner Philharmoniker.
Farà seguito, nella seconda parte della serata, l’esecuzione di Eine Alpensynfonie (Una sinfonia delle Alpi), poema sinfonico op. 64, ultima composizione per grande orchestra di Richard Strauss. Diretta per la prima volta a Berlino il  25 ottobre 1915 dallo stesso Strauss, dopo una gestazione lunga e controversa anche per il titolo, questa Sinfonia in un unico tempo, è descritta  dall’autore nel suo diario come ”la purificazione morale dell’uomo grazie ai suoi soli sforzi, la liberazione dal lavoro, il culto dell’eterna, splendida natura”.  Partitura grandiosa e imponente, la Alpensynfonie  descrive una scalata in montagna, dall’alba al tramonto, tra paesaggi suggestivi e visioni soprannaturali: è una magnifica pittura d’ambiente in cui si esprime tutta la grande abilità descrittiva e compositiva dell’autore.

Stagione Sinfonica 2010-2011 - Stagione sinfonica d’autunno

Giovedì 14 ottobre 2010, ore 20:45

Teatro Comunale Giuseppe Verdi, via Martelli, 2 - PORDENONE

Venerdì 15 ottobre 2010, ore 20.30 e sabato 16 ottobre 2010, ore 18:00

Teatro Lirico Giuseppe Verdi, Riva 1° novembre - TRIESTE

L'Orchestra del Teatro Lirico Giuseppe Verdi Trieste

diretta dal M° Julian Kovatchev

Anna Tifu: violino

esegue

Jean Sibelius, Finlandia, poema sinfonico op. 26

Jean Sibelius,Concerto  in re min., op. 47 per violino e orchestra

Richard Strauss, Eine Alpensynfonie (Una sinfonia delle Alpi), poema sinfonico op. 64

Info: Biglietteria del Teatro Verdi

tel: 0406722111

 n. verde  800 090373

www.teatroverdi-trieste.com