Istituzioni e imprese a Cà Foscari per il futuro dei laureati

Pocket News

VENEZIA - E’ un parterre di grande rilievo quello che si incontra domani, venerdì  28 gennaio alle 10 in Aula Magna Ca’ Dolfin di Ca’ Foscari per affrontare uno dei temi più sensibili per il futuro dei giovani che si impegnano nell’alta formazione: le nuove politiche universitarie adottate in ambito nazionale e regionale per promuovere l'ingresso dei laureati nel mercato del lavoro.

Istituzioni Università e imprese a supporto dei giovani che si affacciano al mondo del lavoro è il titolo della tavola rotonda che si apre con i saluti del Rettore di Ca’ Foscari Carlo Carraro e del presidente di Unindustria Venezia Luigi Brugnaro e l’introduzione di Adalberto Perulli, Docente Ordinario di Diritto del Lavoro a Ca' Foscari e Delegato del Rettore per il Placement.
La relazione d'apertura della tavola rotonda sarà affidata al Prof. Michele Tiraboschi, Direttore del Centro Studi Internazionali e Comparati Marco Biagi, Università di Modena e Reggio Emilia. Il suo intervento sulle prospettive e sviluppi dell’ apprendistato d'alta formazione sarà una concreta riflessione sui giovani e il loro primo ingresso nel mercato del lavoro. In particolare Tiraboschi evidenzia la rilevanza del contratto di apprendistato di alta formazione come uno dei possibili canali di accesso al mondo del lavoro per consentire agli studenti dei master e dei dottorati di coniugare lo studio con un immediato inserimento lavorativo.

Durante l’incontro verranno illustrati:
 - il ruolo della Regione Veneto in materia di occupazione e formazione continua, con particolare attenzione alle politiche e ai progetti che definiscono un nuovo ruolo delle Università e dei loro uffici placement per favorire l'inserimento dei giovani laureati nel mondo del lavoro, alle collaborazioni e sinergie da sviluppare tra i vari attori del processo, alle direttive regionali in materia di contratto di apprendistato;
- i progetti del Ministero del Lavoro, Salute e Politiche Sociali per l'occupazione dei giovani, con un focus sulla nuova fase del progetto FIxO II e i principali risultati ottenuti da Ca' Foscari nella prima fase, sulle esperienze internazionali sui sistemi e gli strumenti di placement, sulla transizione scuola-lavoro favorita dall'apprendistato anche in alta formazione;
-  il ruolo e le politiche attuate dai placement universitari dei tre atenei veneti;
- la stretta relazione tra il sistema delle aziende e il placement universitario, con particolare attenzione all'assunzione dei laureati nelle imprese che vogliono competere nel mercato del lavoro in Veneto e a livello internazionale e la testimonianza di un'azienda che collabora con il placement universitario e che, a partire dal territorio veneto,  ha sviluppato una vocazione internazionale.

Prenderanno parte alla Tavola Rotonda:

Elena Donazzan, Assessore alle Politiche dell'Istruzione e della Formazione della Regione Veneto
Pier Angelo Turri, Dirigente Direzione Regionale Lavoro, Regione Veneto
Giovanni Chiabrera, Responsabile Progr. FIxO, Italia Lavoro S.p.A.
Lisa Rustico, ADAPT Centro Studi Internazionali e Comparati Marco Biagi
Alberto Mirandola, Delegato alle attività di Stage e alle Politiche con il mondo del lavoro, Università degli Studi di Padova
Alessandro Lai, Delegato all'orientamento al lavoro, Università degli Studi di Verona
Giampaolo Pedron, Vice Direttore Confindustria Veneto
Gian Angelo Bellati, Direttore Unioncamere Veneto e Eurosportello Veneto
Antonio Bortolan, Responsabile della Direzione Risorse Umane Veneto Banca Holding SCPA.