John de Leo al Chiostro di San Francesco di Pordenone per Visioni Sonore 2009

Reading
[img_assist|nid=20963|title=|desc=|link=none|align=left|width=130|height=130]PORDENONE - E' da molti considerato la voce più interessante della musica italiana dell'ultimo decennio: John de Leo, cantante, compositore e performer, noto al grande pubblico per il suo passato con i Quintorigo, band con cui ha partecipato anche al Festival di San Remo aggiudicandosi un premio della Critica e il Premio Tenco, arriva a Pordenone giovedì 25 giugno, alle 21.15, ospite di Cinemazero nell'ambito della rassegna Visioni sonore. La suggestiva cornice del chiostro dell’ex convento San Francesco farà da scenario allo spettacolo Reading (a ingresso libero), in cui la voce-strumento di de Leo, ora calda e grave, ora acuta e graffiante, si intreccerà con le immagini, la musica e la poesia. Reading è infatti un’ audiovideoperformance che a partire dall’opera pittorica di Giuseppe Zigaina arriva ai testi di Manganelli e Montale, attraverso letture sceniche e accompagnamento visuale e musicale: la voce di de Leo, le cui fondamenta Soul sorreggono un vasto itinerario musicale che spazia dal Jazz al rock, al Dub, alla Contemporanea, si unirà ai fiati di Achille Succi e al piano di Fabrizio Puglisi, mentre sarà Massimo Ottoni a “giocare” con le immagini costruendo la video-perfomance che fa di questo affascinante spettacolo una “visione sonora”, un'esperienza realmente multimediale, profonda ed emozionale. Ma Reading, ispirandosi ai quadri di Giuseppe Zigaina, uno dei più importanti e significativi pittori italiani del Novecento, rappresenta un’occasione anche per gli amanti dell’opera dell’artista friulano, di cui è visitabile fino al 30 agosto anche una mostra a Villa Manin di Passariano. Ma l’esibizione cine-musicale di de Leo sarà preceduta da[img_assist|nid=20964|title=|desc=|link=none|align=right|width=640|height=591] un’*altra raffinata proposta dal titolo Il concetto di Thelone (il suono della parola muta), performance musicale basata sul monologo dello scrittore, comico e attore Alessandro Bergonzoni. Il monologo è tratto dal DVD incluso nell’album Vago Svanendo, primo disco da solista di John De Leo, che per l’occasione ha potuto godere di diverse e numerose collaborazioni musicali, teatrali e letterarie: dal trombonista Gianluca Petrella, all'Orchestra Toscanini di Parma, da Alessandro Bergonzoni a Stefano Benni. Alessandro Bergonzoni è protagonista - insieme a De Leo - del DVD allegato al disco, dove sono contenuti, oltre al monologo Il concetto di Thelone (Il suono della parola muta), anche un cortometraggio con la partecipazione di Stefano Benni, Narrangonien, viaggio visionario ispirato ai temi del disco Vago Svanendo. John De Leo, cantante e compositore, ha collaborato con: Rita Marcotulli, Teresa De Sio e Metissage, Ambrogio Sparagna, Paolo Damiani, Stefano Benni, Banco del Mutuo Soccorso, Carlo Lucarelli, Stefano Bollani, Paolo Fresu Quintet, Danilo Rea, Furio Di Castri, Roberto Gatto, Alterego e Louis Andriessen, Nguyen Le, Gianluca Petrella, GianLuigi Trovesi, Franco Battiato, Enrico Rava, Carmen Consoli, Mederic Collignon, Ivano Fossati, Antonello Salis, Alessandro Bergonzoni. Con Quintorigo ha partecipato ai Festival di San Remo ’99 e 2001 vincendo un Premio della Critica e due Premi come miglior Arrangiamento, e Premio Tenco ’99. Il nuovo CD di John De Leo Vago Svanendo prodotto da Adele Di Palma, uscito lo scorso novembre per Carosello, ha vinto il Premio della Critica di Musica & Dischi.   Estate in città 2009 - Visioni sonore Giovedì 25 giugno 2009, ore 21.15 Ex convento San Francesco - PORDENONE John de Leo - Reading Ingresso libero Info: Cinemazero tel. 0434.520404 info@cinemazero.it www.cinemazero.it