Kritische Komplizenschaft/Critical Complicity

Dal 25 al 28 novembre 2010

Giovedì, 25.11.2010, 19.00

Lungomare, Via Rafensteinweg 12, Bolzano

Frazioni Multiple I, Anna Scalfi, installazione

Una conversazione tra Gianfranco De Bertolini, Anna Scalfi, Cesare Pietroiusti True Mirror Microfiche, Dexter Sinister, installazione

Venerdì, 26.11.2010, 18.00

Archivio delle Donne, Piazza Parrocchia, 15, Bolzano What will I not regret later? Performance

Sabato, 27.11.2010, 18.00

Palais Pock, Piazza della Mostra 2, Bolzano Questionnaire Project, Tanja Ostojic, Performance incl. Screening “The Great Contemporary Art Bubble” by Ben Lewis

Domenica, 28.11.2010, 12.30

Casa Tabarelli, Strada Belvedere 13, Cornaiano

Charteuse jeune Un allestimento di Olaf Nicolai con contributi di: Julieta Aranda, John Armleder, Elisabetta Benassi, Karla Black, Monica Bonvicini, Thomas Demand, Jason Dodge, Dora García, Piero Golia, Douglas Gordon, Karl Holmqvist, Carsten Höller, Jonathan Monk, Carsten Nicolai, Mai-Thu Perret, Anri Sala, Kelly Schacht, Tilo Schulz

Kritische Komplizenschaft/ Critical Complicity 25.11 – 28.11.2010 Bolzano Dexter Sinister, Olaf Nicolai, Tanja Ostojic, Anna Scalfi, What I will not regret later?

Interventi realizzati in spazi pubblici e privati, concetto di Lisa Mazza e Julia Moritz, realizzazione di Lungomare Bozen-Bolzano

La complicità è un’alleanza micro-comunitaria che opera ai margini dei sistemi sociali consolidati. Il suo potenziale critico si forma attraverso diversi modelli d’azione sovversiva che si sviluppano nella zona grigia degli accordi illegittimi. Fulcro del progetto Kritische Komplizenschaft / Critical Complicity è l’elaborazione di una topologia della complicità attraverso tre aspetti che costituiscono per noi i luoghi essenziali dell’azione e del pensiero creativo alternativo: il passaggio dalla macro- alla micro-comunità, il momento dell’interdipendenza e le relative strategie mediali e infine la conflittualità tra legale e illegale, compreso l’affetto e la seduzione. Lo scopo è di resistere alle attuali congiunture di partecipazione e di far sì che si creino i presupposti per una riflessione e una riattivazione dei riferimenti artistici al di là dei percorsi battuti.

Kritische Komplizenschaft / Critical Complicity agisce e riflette allo stesso modo il luogo in cui il progetto si esplicita e si realizza, e lo scompone in tre sequenze: nella Kunsthalle Exnergasse di Vienna, nella Galleria Skuc di Lubiana e congiuntamente a Lungomare di Bolzano le concrete modalità di lavoro e di presentazione degli interventi artistici saranno oggetto di riflessione. Per la concezione della tappa altoatesina del progetto è stato fondamentale scomporre e ripensare lʼesposizione, il formato relativamente classico della prima parte del progetto presentata nella Kunsthalle Exnergasse. Parallelamente alla presentazione dei lavori artistici a Vienna, a Bolzano viene sfruttato il potenziale dei dibattiti sullo spazio cittadino tracciando un percorso attraverso la zona grigia tra spazio pubblico e spazio privato. In questo modo la complicità viene esperita come direttamente radicata nella situazione quotidiana dei produttori e degli osservatori.

La medialità del intervento artistico, su cui si basa questa sequenza del progetto, intende favorire una riflessione diretta e oggettuale sulle zone grigie. Come base per la discussione viene messa a disposizione una pubblicazione comprendente unʼintroduzione, articoli fondamentali e contributi di artisti sulla complicità critica. 

Scheda Evento

Location:
BOLZANO - location varie
Orario:
da lunedì a venerdì ore 15 – 19
Tel.:
0471053636