L’inganno con Glauco Mauri e Roberto Sturno chiude la Stagione del Comunale di Viicenza

Foyer
[img_assist|nid=26990|title=|desc=|link=none|align=left|width=130|height=130]VICENZA - La Stagione di Prosa 2009/2010 del Teatro Comunale Città di Vicenza si conclude con l’appuntamento in programma martedì 4 e mercoledì 5 maggio alle ore 21.00 dove un grande interprete, Glauco Mauri accompagnato da Roberto Sturno, porta in scena il testo teatrale di Anthony Shaffer, Sleuth, letteralmente “segugio”, proposto nel titolo L’inganno.
La storia si basa su un gioco di inganni, di orgoglio, di vendetta, di due uomini per il possesso di una donna. Un gioco di investigazione, di cinico umorismo all’ultimo sangue tra un famoso e ricco scrittore di gialli, chiuso nella sua casa dai mille trabocchetti e l’amante della sua frivola moglie. Un gioco per la vittoria della mente più astuta.
Scritto da Anthony Shaffer nel 1969 e vincitore del prestigioso Tony Award nel 1972 per la migliore commedia dell’anno, Sleuth cominciò presto la sua fortunatissima carriera teatrale. Un successo che nasce dal fascino che ammanta questa commedia: ironia, dramma, gioco, comicità e sorprendenti colpi di scena danno a questo testo il dono di creare un’ atmosfera di grande divertita tensione. Due uomini, Andrew, noto scrittore, chiuso nella sua lussuosa casa-giocattolo  e Milo Tindle, anzi Tindolini, un aspirante attore di origine italiana che di mestiere [img_assist|nid=26991|title=|desc=|link=none|align=right|width=640|height=427]fa il parrucchiere, parvenu da quattro soldi e di bell'aspetto giocano a ingannarsi, a ferirsi nei loro più intimi sentimenti in un gioco che spesso sfocia in una farsa feroce dove ognuno diventa a tempo stesso vittima e carnefice. Ma, come accade spesso nella vita, la farsa che umilia le debolezze dell’uomo si tramuta in un dramma dove l’uomo rimane vittima di se stesso. Si ride, ci si diverte ma ci si ricorda anche che l’uomo rimane sempre il protagonista, nel bene e nel male, del suo destino..

Ad interpretare i due rivali, Glauco Mauri e Roberto Sturno, personaggi di spicco del panorama teatrale degli ultimi cinquant'anni, legati dal 1981 da un lungo sodalizio artistico dal quale è nata la Compagnia Mauri-Sturno, protagonista di alcuni degli spettacoli di maggior successo dell'ultimo ventennio. Un finale in grande stile, per una Stagione di grande prosa, a Vicenza.

 

Teatro Comunale Città di Vicenza: Stagione Teatrale 2009/2010

Martedì 4 e mercoledì 5 maggio 2010, ore 21:00

Teatro Comunale Città di Vicenza, Viale Mazzini 39 - VICENZA

L'inganno (Sleuth)

di Anthony Shaffer

con Glauco Mauri, Roberto Sturno

traduzione, adattamento e regia Glauco Mauri

Compagnia Mauri Sturno

Biglietti ancora disponibili presso le biglietterie del Teatro Comunale Città di Vicenza, della Società del Quartetto e, via Internet, attraverso il circuito online Greenticket (www.greenticket.it)

Info: Fondazione Teatro Comunale Città di Vicenza

tel. 0444-327393

info@tcvi.it

http://www.tcvi.it