La prova generale di Aldo Nicolaj al Piccolo Teatro Città di Sacile

Foyer
Sacile (PN) - La prova generale è il titolo della commedia di Aldo Nicolaj scelta dal Piccolo Teatro Città di Sacile per inaugurare il 2010 con una nuova produzione, che debutterà al teatro Ruffo, venerdì 19 febbraio alle ore 21, con la regia di Flavio Rover. Lo spettacolo arriverà in chiusura del cartellone in palcoscenico di Scenario 2009/10, rassegna che si avvia alla conclusione con risultati molto positivi sia in termini di pubblico che di gradimento degli spettacoli proposti nel corso della lunga programmazione. Per l'ultimo appuntamento teatrale della Stagione, la Compagnia sacilese ha scelto un testo scritto più di trent'anni fa da Aldo Nicolaj, autore noto per l'umorismo graffiante e l'acuta osservazione della propria contemporaneità, che spesso prende di mira il conformismo borghese della società, con un sarcasmo talora ai limiti della perfidia. Ne “La prova generale” l'autore mette in scena uno strano e disinvolto “ritratto di famiglia in un tinello”, alle prese con il piano (quasi) perfetto per combattere la “Grande Crisi” degli anni Settanta. Una famiglia un po' sui generis, un vicino di casa fin troppo petulante e una donna misteriosa avranno il compito di svolgere il misterioso intreccio, che procede per successivi colpi di scena attraverso un dialogo dal ritmo serrato e dalla comicità a volte anche involontaria. L'odierno allestimento del Piccolo Teatro ne fa uno spettacolo ricco di trovate, che diverte sia per la particolare e colorata ambientazione, volutamente mantenuta in tutti i suoi chiassosi e riconoscibilissimi riferimenti ormai storici, sia perché deride alcuni aspetti - purtroppo mai passati di moda - di un'italica arte dell'arrangiarsi, che torna ciclicamente a galla ogniqualvolta si ripresenta un periodo di crisi o di sfiducia nei confronti dell'avvenire. In fondo la pièce di Nicolaj, esilarante nel suo carattere a metà tra il giallo e la pochade, si rivela soprattutto un'occasione per prenderci tutti un po' in giro con la necessaria leggerezza ed ironia, senza suggerire ovviamente facili scorciatoie, ma semplicemente perché in fondo prima o poi, come diceva il grande Eduardo, ha da passa' 'a nuttata. Dopo la conclusione delle serate teatrali al Ruffo, “Scenario” avrà ancora un ultimo segmento, che sarà dedicato, durante il mese di marzo, alle iniziative collaterali di formazione e approfondimento, realizzate già da qualche anno in sinergia con l'Università della Terza Età di Sacile. Il Corso di Storia del teatro e le proiezioni serali di famose pellicole del nostro cinema, tutti i giovedì del mese presso la sede Ute di Palazzo Ettoreo, avranno come argomento i capolavori del teatro napoletano. Biglietteria del teatro aperta 45 minuti prima dello spettacolo (in scena alle ore 21.00). Biglietti: int. 8 euro, rid. 6 euro. Info: www.piccoloteatro-sacile.org