La tradizione zingara dei Manomanouche nel Giorno della Memoria al Palamostre di Udine

Band Of Gipsies
[img_assist|nid=17807|title=|desc=|link=none|align=left|width=130|height=130]UDINE - In occasione del Giorno della Memoria e nell'ambito delle manifestazioni che ricordano l’anniversario della liberazione di Auschwitz, Euritmica pone l'accento sulle tradizioni zingare Manouche. Il progetto presentato a Udine nasce nel 2001 dall'incontro di musicisti di differente estrazione, con una consolidata esperienza professionale e con l'intento di far conoscere ad un pubblico più vasto la cultura e la tradizione musicale degli zingari Manouches. La proposta artistica dei Manomanouche è caratterizzata da un personale ed originale lavoro di ricerca del suono, degli strumenti e dell'approccio caratteristici dello Swing Manouche. Una musica basata sull'improvvisazione, aperta alle contaminazioni e derivante principalmente dalla fusione dello swing, del folklore tzigano e della melodia Italiana. Il progetto Manomanouche propone un repertorio di arrangiamenti di brani del noto chitarrista e compositore Django Reinhardt, alcuni standards, valzer gipsy-musette e diversi brani originali. Collaborano al progetto diversi artisti di livello nazionale ed[img_assist|nid=17808|title=|desc=|link=none|align=right|width=597|height=640] europeo. Nell'arco di soli tre anni Manomanouche diventa infatti una realtà di riferimento nel panorama gypsy jazz: un caso unico per la qualità della ricerca, dell'arrangiamento e per la valenza personale ed emotiva che questo progetto ha per i suoi musicisti. La loro intensa attività concertistica li porta a assumere e consolidare uno stile sempre più personale, ricco di contaminazioni diverse ma senza mai dimenticare l'essenza, lo spirito che li caratterizza e dal quale traggono ispirazione. Il progetto Manomanouche nasce nel 2001 dall'incontro di musicisti di differente estrazione, con una consolidata esperienza professionale e con l'intento di far conoscere ad un pubblico più vasto la cultura e la tradizione musicale degli zingari Manouches. La proposta artistica dei Manomanouche è quindi caratterizzata da un personale ed originale lavoro di ricerca del suono, degli strumenti e dell'approccio caratteristici dello Swing Manouche. Il concerto Manomanouche ha un impatto immediato sul pubblico ed è completamente realizzato con strumenti acustici, tutto impregnato di nomadismo zingaro e dalla contaminazione diretta delle musiche incontrate. ScenaAperta Note Nuove - II edizione Martedì 27 gennaio 2009, ore 21:00 Teatro Palamostre, Piazzale Paolo Diacono 21 -UDINE Manomanouche - Melodie Migranti Project Biglietti: Intero € 10.00, ridotto € 8.00, studenti € 7.00 Info: Associazione Culturale Euritmica info@euritmica.it http://www.euritmica.it