La video installazione di Meg Stuart e le performance dei T.R.A.S.H. e Carlotta Sagna a B.motion 2009

Pas des deux
[img_assist|nid=23089|title=|desc=|link=none|align=left|width=130|height=130]Bassano del Grappa (VI) - Sabato 29 agosto per la sua quarta giornata il progetto di B.motion ospita tre artisti di punta della scena coreografica contemporanea europea.Grande attesa per la video installazione di Meg Stuart in doppia replica alle ore 14 e 20 nel Corpo di Guardia del Castello degli Ezzelini, alle 21 al Teatro Remondini tornano a due anni di distanza i travolgenti T.R.A.S.H. in prima nazionale, come pure Carlotta Sagna ospite del CSC Garage Nardini alle ore 22.

A completare la giornata la penultima puntata del diario bassanese di Lucy Cash e Tabea Martin (ore 18 Palazzo Agostinelli). Per la prima volta a Bassano arriva una tra le coreografe e danzatrici più importanti della sua generazione: Meg Stuart. Nata a New Orleans, ha studiato a New York per poi trasferirsi nel 1994 in Europa, più precisamente a Bruxelles, dove con la sua compagnia Damaged Goods ha creato più di venti spettacoli che mescolano danza e teatro, video, arte visiva e musica.
Il suo percorsa artistico quindi mette spesso la danza in relazione con gli altri linguaggi dell’arte, come è accaduto con l’eclettica videoartista francese Magali Desbazeille sua partner nella realizzazione di Sand Table, il progetto presentato a Bassano. Si tratta di una videoperformance in cui due danzatori interagiscono dal vivo con l’immagine di un corpo proiettato sulla sabbia. Attraverso i movimenti dei danzatori l’immagine si trasforma, passando dalla sensualità al grottesco, sparendo e poi ricomparendo. I video diventano così quasi uno[img_assist|nid=23090|title=|desc=|link=none|align=right|width=640|height=479] strumento meta-corporeo, ne indagano la materialità, ne immortalano gli atteggiamenti, permettono addirittura una singolare interazione tra il corpo reale e presente e il corpo rappresentato. L’immateriale si impossessa del materico, per suggerire nuovi sviluppi e modalità di rappresentazione. Arrivano invece dalla scena underground rock di Tillburg i T.R.A.S.H., una delle più originali formazioni di teatro danza attive nel panorama olandese. Le loro performances sono dinamiche, energiche, scioccanti, dai tratti hardcore punk ma anche poetiche ed emozionanti.
Diviso in 10 capitoli lo spettacolo Pork-in-Loop presenta una sorta di album fotografico agito dal vivo. Istantanee di un quotidiano deformato, che raccontano un’umanità senza scampo. I performer oscillano tra corpo e mente: caotici ed esplosivi, i loro corpi si muovono scossi da energia, suono e istinto trascinando il pubblico in un viaggio allucinato di forte impatto visivo. A chiudere questa intensa giornata di spettacoli la coreografa italiana, basata in Francia, Carlotta Sagna, già interprete straordinaria nelle creazioni di autori come Micha Van Hoecke, Anne Teresa De Keersmaeker, Cesare Ronconi, Jan Lauwers e la sorella Caterina Sagna. Ad vitam nasce dalla lettura su un giornale di uno slogan che recitava così: ... per gli uomini che sanno vivere.
E gli altri? Quelli che fanno fatica ad affrontare la realtà, quelli che si rifugiano nell’immaginazione, gli artisti? A partire da questi spunti Carlotta Sagna compone un testo autobiografico, sincero e toccante. Uno spettacolo intimo, ispirato con infinita tenerezza ai quaderni, diari e lettere della madre Anna, coreografa anch’essa. Sola sul palco, sempre divertente e piccante, Carlotta Sagna s’interroga, riflette, ragiona, esprime le proprie impressioni, occupa ammirevolmente la scena grazie a una gestualità coreografata e una padronanza totale del segno teatrale. Il risultato è un’opera di altissimo livello, in cui i momenti di danza sono degli autentici istanti di grazia e di liberazione. Sabato è anche la giornata conclusiva del progetto sui diari bassanesi di Tabea Martin e Lucy Cash (h 18 Palazzo Agostinelli). Il programma di B.motion prosegue domenica 30 agosto con l’ultima giornata dedicata alla danza; si ripropone il progetto di Meg Stuart (14 e 20 Corpo di Guardia del Castello degli Ezzelini), in prima nazionale va in scena al Teatro Remondini il canadese Jacques Poulin Denis (h 21.00 Teatro Remondini) mentre arrivano dalla slovacchia Les SlovaKs Dance ColleKtive (h 22.00 CSC Garage Nardini) per un finale che si preannuncia travolgente.
Operaestate Festival Veneto 2009

Dal 25 agosto al 6 settembre 2009

Bassano del Grappa (VI) - locations varie

B.Motion 2009 - B.Motion Danza

 

Sabato 29 agosto e domenica 30 agosto, ore 14.00 e 20.00

Bassano Castello degli Ezzelini

Meg Stuart | Damaged Goods (Belgio) - Sand Table (prenotazione obbligatoria)

Un’installazione live, tra performance e videoarte, che vede protagonista l’americana Meg Stuart, coreografa tra le più importanti della scena contemporanea. Un’immagine video è proiettata su un tavolo coperto di sabbia: mostra dei danzatori distesi. Altri performers, presenze vive, manipolano la sabbia: l’immagine registrata si modifica e genera un nuovo affascinante paesaggio del corpo.

Da mercoledì 26 a domenica 30 agosto, ore 18.00

Bassano Palazzo Agostinelli

Tabea Martin & Lucy Cash (Olanda-UK-Svizzera) - Everything that happens here happens here today (Bassano Diary) (prima nazionale)

Un diario quotidiano dove le parole lasciano il posto ai gesti e alle immagini video. Cinque pagine da sfogliare, ogni giorno un racconto diverso. E’ questa l’originale autobiografia proposta da due giovani autrici europee che scelgono di condividere con il pubblico un pezzo della loro vita. Un’indagine su come ci rappresentiamo, e cosa siamo disposti a mettere in gioco per raccontare noi stessi.

 

Sabato 29 agosto

ore 21.00

Bassano Teatro Remondini

T.R.AS.H. (Olanda) - Pork in Loop (prima nazionale)

Questa originale formazione olandese di teatro danza muove i primi passi sulla scena underground rock di Tillburg. Le sue performances sono dinamiche, energiche, scioccanti, dai tratti hardcore punk ma anche poetiche ed emozionanti. Diviso in 10 capitoli lo spettacolo presenta una sorta di album fotografico agito dal vivo. Istantanee di un quotidiano deformato, che raccontano un’umanità senza scampo.

ore 22.00

Bassano CSC Garage Nardini

Carlotta Sagna (Francia) - Ad Vitam (prima nazionale)

Il tutto nasce dalla lettura su un giornale di uno slogan che recita così: “... per gli uomini che sanno vivere”. E gli altri? Quelli che fanno fatica ad affrontare la realtà, quelli che si rifugiano nell’immaginazione, gli artisti ? A partire da questi spunti Carlotta Sagna compone un testo autobiografico. Una dedica alla madre coreografa, dai cui diari e lettere trae ispirazione questa intensa creazione.

Info: Biglietteria Operaestate
tel. 0424 524214/0424 217811
Info anche 0424 217819
Gli spettacoli di Palazzo Agostinelli, Castello degli Ezzelini e Garage Nardini sono a posti limitati, si consiglia la prenotazione. Prevendita presso Biglietteria Operaestate in via Vendramini 35 a Bassano tel. 0424 524214 – 0424 217811. Info anche 0424 217819 e sul sito www.operaestate.it