La voce dei migranti: al Visionario di Udine il documentario Come un uomo sulla terra

UDINE - Martedì 23 giugno, in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato, il Visionario di Udine ospita una proiezione e una rappresentazione teatrale riguardanti le esperienze di migrazione dall’Africa. Aprirà la serata, alle ore 20.45, la performance Amleto, Italia, a seguire verrà presentato il documentario Come un uomo sulla terra di Riccardo Biadene, Andrea Segre e Dagmawi Yimer. L’incontro, a ingresso gratuito, è proposto dal Centro Espressioni Cinematografiche in collaborazione con l’Associazione Nuovi Cittadini ONLUS. L’appuntamento udinese chiude la serie di proiezioni itineranti regionali proposte in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato – celebrata in tutto il mondo il 20 giugno. La tournée, organizzata dagli enti gestori dei progetti regionali inseriti nel SPRAR (Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati), è stata inaugurata giovedì 18 giugno a Pordenone (Cinemazero), per poi toccare Trieste (Teatro Silvio Pellico), Zugliano (Centro Balducci), Gorizia (Punto Giovani), Codroipo (Teatro comunale Benois-De Cecco) e San Daniele del Friuli (Terrazza del Cinema Splendor). La serata al Visionario sarà introdotta dalla giornalista Aurora Malta e inizierà con la rappresentazione teatrale “Amleto, Italia: ciò che crede una persona sola non conta nulla, ciò che credono molte persone è la verità”, realizzata dai ragazzi ospiti del progetto di accoglienza per minori stranieri non accompagnati richiedenti asilo, diretti da Michele Polo. È prevista la partecipazione dell’Assessore ai Diritti di cittadinanza del Comune di Udine, Kristian Franzil.Seguirà il documentario Come un uomo sulla terra di Riccardo Biadene, Andrea Segre e Dagmawi Yimer, che ha per protagoniste le testimonianze dirette dei migranti etiopi sul terribile viaggio da loro intrapreso attraverso la Libia per raggiungere l’Europa. Come un uomo sulla terra nasce dalla terribile esperienza vissuta da Dag, giovane studente di giurisprudenza ad Addis Abeba, in Etiopia. A causa della forte repressione politica nel suo paese, Dag decise di emigrare e nell’inverno 2005 attraversò via terra il deserto tra Sudan e Libia. Qui subì non solo le violenze dei contrabbandieri che gestiscono il viaggio verso il Mediterraneo, ma anche e soprattutto le sopraffazioni della polizia libica, responsabile di indiscriminati arresti e disumane deportazioni. Sopravvissuto alla trappola libica, Dag è riuscito ad arrivare via mare in Italia, a Roma, dove ha imparato, accanto alla lingua italiana, il linguaggio del video-documentario. Così ha deciso di raccogliere le memorie dei suoi coetanei su quel terribile viaggio. Quest’anno l’UNHCR (Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati) ha deciso di dedicare la Giornata Mondiale del Rifugiato al tema: Rifugiati, non solo numeri - real people, real needs’. Si vuole così evidenziare come i rifugiati siano persone con i nostri stessi sogni, aspettative e necessità. Non solo numeri o statistiche, ma individui e famiglie in fuga da guerre e persecuzioni con storie reali che cercano di ricominciare una nuova vita in dignità e sicurezza, mettendo a disposizione della società che li accoglie la propria esperienza, le competenze acquisite e la cultura di origine. La voce dei migranti - è un progetto organizzato dagli enti gestori dei progetti regionali inseriti nel “Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati - SPRAR” del Ministero dell’Interno (Ass. Nuovi Vicini onlus, Ass. Nuovi Cittadini onlus, Fondazione Casa dell’Immacolata di don Emilio de Roja, Caritas Diocesana di Gorizia, CIR, ICS, Caritas Diocesana di Trieste). L’iniziativa vede il patrocinio della Provincia di Gorizia e dei Comuni di Codroipo e Pordenone, in collaborazione con: Comune di Udine, Centro Espressioni Cinematografiche di Udine, Caritas Diocesana di Udine, Officine d’Autore di San Daniele del Friuli, Centro di accoglienza Ernesto Balducci di Zugliano, Circolo Culturale Lumiere, Associazione multiculturale d’integrazione sociale (AMIS).     La voce dei migranti - Giornata Mondiale del Rifugiato Martedì 23 giugno 2009, ore 20.45 Visionario, via Asquini 33 - UDINE Come un uomo sulla terra di Riccardo Biadene, Andrea Segre, Dagmawi Yimer Italia 2008, 61’, documentario Ingresso gratuito Info: Associazione Nuovi Cittadini ONLUS Tel 0432-502491 E-mail: info@nuovicittadini.com