Le nuove rotte del jazz passano per il Miela di Trieste

Jazz Vibes
[img_assist|nid=20236|title=|desc=|link=none|align=left|width=130|height=130]TRIESTE - Tre concerti, di cui due esclusive nazionali e una regionale, per la settima edizione de Le nuove rotte del jazz, al Teatro Miela di Trieste, al 21 al 23 maggio. Ad aprire l'edizione 2009 il tastierista norvegese Bugge Wesseltoft, uno degli alfieri del nu jazz, la nuova miscela di jazz ed elettronica di cui si è fatto interprete di grande inventiva e creatività. Protagonista indiscusso del rinnovamento in atto in ambito jazzistico, Bugge Wesseltoft ha collaborato con musicisti del calibro di Arild Andersen, Terje Rypdal, Jan Garbarek, Billy Cobham. Nel 1995 ha formato la sua band New Conception Of Jazz , fondando contemporaneamente una sua etichetta, la Jazzland. Eclettico e sempre originale, Bugge è un musicista che riesce ad esprimere al meglio il crossover sonoro che avvicina deep house, techno e ambient music al puro jazz. Venerdì 22, in anteprima italiana, sul palco del Miela, Jazzanova, un collettivo di djs e produttori che si è formato a Berlino nel ’95, che propone un raffinato nu jazz che si amalgama con tanti generi musicali differenti, dalla dub all'elettronica minimale, dal brasilian beat all'house, formando una sorprendente miscela di suoni. Il loro nuovo album Of All The Things, un lavoro maggiormente soul rispetto al passato, viene presentato a Trieste in anteprima assoluta italiana con una band di ottimi musicisti. A chiosa dell'edizione 2009, sabato 23 maggio, la chitarra di[img_assist|nid=20239|title=|desc=|link=none|align=right|width=640|height=640] Nicola Conte con il suo Jazz Combo. Jazzista, produttore e dj di culto nella scena internazionale nu jazz, Nicola Conte nella sua carriera non ha mai temuto le contaminazioni facendo confluire nel suo suono davvero tutto, passando dalle ispirazioni tropicali fino ai ritmi cari alla tradizione afroamericana, dalle voci sognanti e in una raffinatezza che immediatamente conduce in un periodo sospeso tra gli anni Cinquanta e Sessanta alle note dei grandi del passato. Il suo jazz è segnato dall'incontro riuscito tra tradizione e modernità, tra passato e futuro. Nicola Conte sviluppa la sua ricerca sui suoni ottenuta attraverso strumenti reali: il successo è stato quello di fare una musica che, avendo lo stesso impatto della musica elettronica, fosse suonata acusticamente con la finezza del jazz degli anni ‘60. Il suo nuovo album Rituals, che sarà presentato al Miela in esclusiva regionale è già un classico. [img_assist|nid=19629|title=|desc=|link=none|align=left|width=640|height=441] Dal 21 al 23 maggio 2009 Teatro Miela, Piazza Duca degli Abruzzi, 3 - TRIESTE Le nuove rotte del jazz 2009 Il programma Giovedì 21 maggio, ore 21.30 Bugge Wesseltoft Bugge Wesseltoft: pianoforte, piano elettrico, sintetizzatori, elettronica Venerdì 22 maggio, ore 21.30 Jazzanova Paul Randolph: voce, basso Clara Hill: voce Arne Jansen: chitarra Sebastian Studnitzky: tastiere Thomas Pfirmann: batteria, percussioni Stefan Ulrich: trombone, voce Sebastian Borkowski: flauto Paul Kleber: basso Axel Reinemer: samples, percussioni Stefan Leisering: congas Sabato 23 maggio, ore 21.30 Nicola Conte - Jazz Combo Nicola Conte: chitarra Alice Ricciardi: voce Pietro Lussu: pianoforte Pietro Ciancaglini: contrabbasso Lorenzo Tucci: batteria Gaetano Partipilo: sax alto Daniele Scannapieco: sax tenore Biglietti: intero Euro 15,00, Ridotto Euro 13,00. In prevendita: Euro 13,00 (dalle 17.00 alle 19.00 presso la biglietteria del teatro) Info: Circolo Controtempo tel. 3474421717/348 4466770 info@controtempo.org www.controtempo.org