Le politiche per il lavoro tra globale e locale

UDINE - Lavoro nero e immigrazione, delocalizzazione e impatto sull'occupazione locale, legittimità degli incentivi all'occupazione, politiche di sostegno all'occupazione dei soggetti svantaggiati, ruolo delle parti sociali nell'individuazione delle politiche per il lavoro, politiche per il lavoro in Austria e Slovenia, esperienze dal territorio e analisi del mercato del lavoro in regione.
Sono alcuni dei temi che saranno affrontati nel corso del convegno internazionale "Le politiche per il lavoro tra globale e locale", organizzato dal dipartimento di Scienze giuridiche e dalle facoltà di Economia e Giurisprudenza dell'Università di Udine, che si terrà venerdì 11 maggio, dalle 10, nel Centro culturale "Paolino d'Aquileia", in via Treppo 5/b a Udine.

Porteranno i saluti il rettore Furio Honsell, il presidente del Consiglio regionale, Alessandro Tesini, i presidi della facoltà di Economia e di Giurisprudenza, Gian Nereo Mazzocco e Mariarita D'Addezio, e il direttore del dipartimento di Scienze giuridiche dell'Università di Trieste, Fabio Severo Severi. I lavori saranno introdotti dal direttore del dipartimento di Scienze giuridiche dell'ateneo friulano, Marina Brollo, e da Franco Carinci, dell'Università di Bologna.