L'Inferno di Emiliano Pellisari in esclusiva per il FVG al Comunale di Monfalcone

E20
[img_assist|nid=25507|title=|desc=|link=none|align=left|width=130|height=130]Monfalcone (GO) - In esclusiva regionale al Teatro Comunale di Monfalcone, martedì 24 e in replica il giorno successivo,  va in scena lo straordinario Inferno, ultima creazione di Emiliano Pellisari, l’ideatore del già celebrato Nogravity. Ultimo clamoroso esito di quella linea del teatro di ricerca italiano che viene definita teatro immagine, Inferno è un originalissimo progetto teatrale in cui reale e virtuale si mescolano per dare vita ad un caleidoscopio di immagini sorprendenti ispirate ai più celebri canti danteschi, recitati dall’indimenticabile voce di Vittorio Gassman. Paolo e Francesca volano nel cielo sciolti dai vincoli della gravità, schiere di anime cadono al suolo come foglie, i dannati vengono scaraventati a terra da Caronte, i filosofi arabi galleggiano nel limbo, angeli e diavoli si affrontano nello spazio in duelli spettacolari: è una geografia inedita dell’immaginario dantesco, un viaggio visionario ed onirico alla fine del quale Dante e Virgilio salgono, attraverso una scala vivente, fino alla luce, quella della grande stella pulsante, formata dai corpi dei danzatori sospesi nell’aria, che illumina l’ultima scena dello spettacolo. Paradossale come Escher e assurdo come Magritte, Inferno è uno spazio teatrale in cui le regole della fisica e la forza di gravità sembrano annullate, che intreccia la bellezza della danza e la potenza dell’atletica circense alle suggestioni offerte dalla musica (originale), dal disegno della luce e dagli effetti speciali. Emiliano Pellisari, nel cui percorso formativo figurano anche la filosofia e la regia cinematografica, è regista, coreografo (ha fatto tesoro delle esperienze del Teatro Nero e della danza contemporanea di compagnie quali Momix e Pilobolus) e soprattutto illusionista della scena, maestro nel realizzare spettacoli all’insegna della sorpresa. L’incredibile complessità delle apparizioni che mette in scena [img_assist|nid=25509|title=|desc=|link=none|align=right|width=640|height=550]non è il risultato di una inimmaginabile struttura tecnologica ma semplicemente il frutto di un paziente lavoro tecnico-critico e di un’inventiva davvero estrosa: tutto è costruito giocando esclusivamente sul movimento dei corpi e l’utilizzo di articolate macchinerie (Pellisari è conoscitore esperto del teatro fantastico del Rinascimento e delle invenzioni meccaniche seicentesche italiane), senza alcun elemento virtuale o tecnologico, ad eccezione delle luci, espresse in tagli obliqui su un costante fondo nero. Quella che Pellisari mette in scena è una versione immaginifica dell’Inferno di Dante, una drammaturgia dei corpi magica e visionaria, nella quale si muovono, apparentemente liberati dai vincoli della gravità, i danzatori-acrobati: fluttuano nell’aria, volteggiano, volano, rimbalzano in verticale, si lanciano nel vuoto e risalgono verso l’alto, si intrecciano per creare figure, trasformarsi in simboli, raccontare storie o semplicemente accendere la meraviglia dello spettatore. Inferno è uno spettacolo sbalorditivo, che sfida le leggi della fisica e capovolge le coordinate spaziali: una vera e propria scatola di sogni che non mancherà di conquistare il pubblico, perché il suo fine è senza dubbio la meraviglia. Martedì 24 e mercoledì 25 novembre 2009, ore 20.45 Stagione Teatrale 2009-2010 Teatro Comunale di Monfalcone,  Corso del Popolo, 20 - Monfalcone (GO) Inferno(Dante's Hell)    una creazione di Emiliano Pellisari Produzione: Emiliano Pellisari Studio Info: Biglietteria del Teatro tel. 0481 790 470 teatro@comune.monfalcone.go.it  www.teatromonfalcone.it