Lo Sguardo dei Maestri 2010-2011: Novecento in versione integrale a Pordenone, Udine e Trieste

ConSequenze

PORDENONE - Novecento, il più grande romanzo storico del cinema italiano e la più solenne saga contadina mai realizzata prima è l'opera che segna l'evento speciale della retrospettiva dedicata a Bernardo Bertolucci per la XIII edizione de Lo Sguardo dei Maestri 2010-2011.

Novecento verrà proiettato in versione integrale, diviso in Parte 1 e 2, nella copia proveniente dal Centro Sperimentale di Cinematografia/Cineteca Nazionale in quella che sarà una vera e propria “maratona” cinematografica che si svolgerà domani martedì 7 dicembre a Cinemazero di Pordenone, mercoledì 8 dicembre al Visionario di Udine e giovedì 9 dicembre al Teatro Miela di Trieste, in tutte e tre le sedi con orari 18.00 (Parte 1) e 21.00 (Parte 2).
315 minuti di durata, un cast di “stelle” che rievocano l’intera storia del cinema - da Burt Lancaster per la vecchia Hollywood a Francesca Bertini per il muto, da Alida Valli per il cinema degli anni '30 a Robert De Niro, il preferito di Scorsese, per la Nuova Hollywood, e Gérard Depardieu per il cinema francese -, un budget miliardario, ben due documentari realizzati sul set (l'uno di Gianni Amelio, l'altro di Giuseppe Bertolucci), 12.000 comparse e oltre 2.500 costumi d'epoca fanno di Novecento un vero e proprio film da “record” nonché il più ambizioso progetto di Bertolucci che impiegò quasi tre anni per scriverne la sceneggiatura insieme al fratello Giuseppe e al collaboratore di sempre Franco Arcalli.
Infarcita di riferimenti alla letteratura e risolta in uno straordinario intreccio di storia e leggenda, orrori ed eroismi, la sceneggiatura di Novecento ricalca la trama di un melodramma musicale, genere il cui massimo esponente, Giuseppe Verdi, viene omaggiato fin dai primi fotogrammi della pellicola: è infatti nello stesso anno in cui morì il grande compositore che prendono il via le vicende.

Il 27 gennaio del 1901 nascono in un paesino della bassa padana Alfredo (De Niro), figlio del possidente Giovanni, e Olmo (Gerard Depardieu), nipote bastardo del contadino Leo. I due cresceranno vicini in un rapporto intessuto d'affetto e contrasti. Alfredo sposerà l'inquieta Ada (Dominique Sanda) e Olmo la maestrina Anita (Stefania Sandrelli). Ma resteranno entrambi soli. Assisteranno alle lotte di classe, ai crimini fascisti, alla liberazione. Da vecchi si ritroveranno l'uno accanto all'altro, amici e nemici come sempre sono stati.
Questo affresco storico – melodrammatico che cerca di assomigliare alla vita, nella sua lunghezza, nella mole del girato (Dopo un anno di riprese, vivere e girare erano diventati la stessa cosa”ha affermato il regista) e dove la storia italiana tra il 1901 e il 1975 viene filtrata dalle vicende del “padrone” Alfredo e dello “sfruttato” Olmo è l'espressione bertolucciana più alta e appassionata di adesione alla causa delle masse popolari.

Presentato a Cannes, a Venezia e a New York, Novecento raccolse moltissime critiche e sollevò non poche polemiche. Fu dunque un’opera controversa per la quale Bertolucci (su cui già ricadeva il divieto di voto a seguito della condanna per Ultimo Tango a Parigi) venne accusato di immoralità per la rappresentazione cruda e spietata del fascismo. Ma non solo: la fama dell'opera inficiò l’apertura al mercato internazionale e la durata stessa ne compromise la distribuzione nelle sale per quasi 20 anni fino al 1991, anno in cui venne integralmente riproposta al pubblico.

 
PORDENONE - Novecento (1976), il più grande romanzo storico del cinema italiano e la più solenne saga contadina mai realizzata prima è l'opera che segna l'evento speciale della retrospettiva dedicata a Bernardo Bertolucci per la XIII edizione de Lo Sguardo dei Maestri - evento promosso e curato da Centro Espressioni Cinematografiche di Udine, Cinemazero di Pordenone, La Cineteca del Friuli di Gemona con il Centro Sperimentale di Cinematografia/Cineteca Nazionale di Roma, in collaborazione con Bonawentura/Teatro Miela di Trieste e La Cappella Underground e con il prezioso contributo della Fondazione Crup.

Martedì 7 dicembre 2010, ore 18.00 (Parte 1) e ore 21.00 (Parte 2)

Cinemazero, Piazza Maestri del Lavoro 3 - PORDENONE

Mercoledì 8 dicembre 2010, ore 18.00 (Parte 1) e ore 21.00 (Parte 2)

Visionario, Via Asquini 33 - UDINE

Giovedì 9 dicembre 2010, ore 18.00 (Parte 1) e ore 21.00 (Parte 2)

Teatro Miela, Piazza Duca degli Abruzzi, 3 - TRIESTE

Novecento (1976, I, 315') di Bernardo Bertolucci

con Robert De Niro, Gerard Depardieu, Dominique Sanda e Stefania Sandrelli

Info:: Cinemazero- 0434520527
Teatro Miela -  - 040365119
Visionario 0432299545