Lo studio del corpo in scena per Teatroinsieme 2009

Act&Perform
PORDENONE - Quattro appuntamenti, dal 14 al 27 settembre, scandiranno l’ottava edizione di Teatroinsieme, il tradizionale momento di cultura e approfondimento teatrale, promosso dal Comitato di Pordenone della Federazione Italiana Teatro Amatori, grazie al sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia e del Comune di Pordenone. Si comincia con 4 date sugli approfondimenti tecnici e al laboratorio teatrale di Fabio Scaramucci, per concludere con la giornata interamente dedicata all’incontro con il regista Giovan Battista Storti e vari momenti di espressione da parte dei vari gruppi teatrali del nostro territorio. Con questa ottava edizione Teatroinsieme dimostra di voler cambiare pelle, come spiega Franco Segatto, presidente provinciale della Fita: Attraverso un tema in apparenza squisitamente tecnico, l’utilizzo del corpo in scena, vogliamo fare nostri alcuni strumenti basilari per il lavoro dell’attore. Capire infatti come utilizzare al meglio questa nostra preziosa risorsa, potrà far scoprire le tecniche più adatte per avvicinarci al carattere del personaggio, al suo modo di pensare e alle intenzioni degli autori. Con Fabio Scaramucci si studierà la funzione dell’attore, dall’entrata all’uscita della scena e si farà particolare attenzione all’approfondimento del testo e dell’azione fisica, senza tralasciare l’analisi di una scena, elementi essenziali per giungere a un risultato di verità e coerenza da portare sul palcoscenico.   Dal 14 al 27 settembre 2009  PORDENONE - locations varie  Teatroinsieme 2009   lunedì 14, mercoledì 16, lunedì 21 e mercoledì 23 settembre, dalle 21 alle 23, nella sede della Fita, in viale Trento 3, si terrà il laboratorio teatrale Il corpo in scena: ascolto del proprio corpo, il respiro, lo spazio teatrale, il testo e la recitazione, al quale prenderà parte Fabio Scaramucci, poliedrico attore della Compagnia Ortoteatro di Pordenone;  domenica 27 settembre, nel Ridotto del Teatro Verdi di Pordenone: alle 10, incontro-laboratorio tecnico-pratico con Giovan Battista Storti, regista e docente della Civica Accademia d’arte drammatica “Nico Pepe” di Udine che affronterà il tema Esempi pratici dello studio del corpo in azione; dalle 15 in poi, Spazio aperto: momento di espressione dei gruppi aderenti alla Fita, che vogliano offrire un saggio della loro allegria e bravura; ore 17, chiusura dei lavori.