Lontano da Hollywood. L’America secondo Jim Jarmusch al Candiani

ConSequenze

[img_assist|nid=6498|title=|desc=|link=none|align=left|width=130|height=130]Mestre (VE) - Prende il via mercoledì 23 maggio alle ore 21.00 con Daunbailò la rassegna cinematografica Lontano da Hollywood. L’America secondo Jim Jarmusch che il Centro Culturale Candiani dedica al regista americano e ai suoi personaggi, solitari e bizzarri, che vivono le loro avventure quotidiane ai margini del mondo, custodi inconsapevoli dell’insostenibile leggerezza della vita. 

Il programma prosegue venerdì 25 maggio ore 21.00 con Dead Man; lunedì 28 maggio ore 21.00 con Coffee & Cigarettes; e mercoledì 30 maggio ore 21.00 Broken Flowers. Quattro film, punto d’arrivo della critica di Jarmusch al sistema capitalistico e alla civiltà americana e dell’esperienza fatta a New York, dove tuttora vive, centro vivo di elaborazione e produzione di idee nuove, miscuglio di culture e etnie diverse, e diversi stili di vita e modelli di comunicazione.

Muovendosi fra comicità e malinconia, in una nuova visione dell’America e di un disagio esistenziale comune a tutti, le sue storie non contengono eventi sensazionali né spettacolari, la cosa più importante è la vita quotidiana, i silenzi, i rari avvicinamenti tra i personaggi, le ordinarie conversazioni assolutamente insignificanti, gli incontri mancati, la vita come esperienza del vivere vicini senza mai effettivamente incontrarsi.

[img_assist|nid=6499|title=|desc=|link=none|align=right|width=448|height=640]Il paesaggio è il vero protagonista, gli ambienti e gli spazi sono concepiti come espressione dello stato d'animo degli individui che li attraversano. Le città degli Stati Uniti, sono non luoghi periferici e anonimi molto simili tra loro, spazi che sembrano ripetersi incapaci di evolvere nei quali si muovono, perennemente inquieti, i personaggi, perdigiorno ricalcati sul modello dei beatniks, estranei alla società che li circonda, esseri marginali, on the road incapaci di decidere il proprio destino, alienati da una vita sempre uguale a se stessa.

Ingresso riservato ai soci CinemaPiù: tessera ordinaria 25 euro, studenti 20 euro