L'Orchestra da Camera Lorenzo Da Ponte esegue Vivaldi e Bach nel tradizionale concerto di inizio anno di Bassano del Grappa

Classica

Bassano del Grappa (VI) - Mercoledì 5 gennaio ore 21.00 nella Chiesa di San Francesco a Bassano del Grappa apre la stagione di spettacoli 2011 che vede protagonista l’Orchestra da Camera Lorenzo Da Ponte diretta dal maestro Roberto Zarpellon.

Un programma lieve e brillante per augurare il buon anno sulle note delle Quattro Stagioni di Vivaldi e di due concerti di Bach: Concerto Brandeburghese n. 2 in Fa Maggiore e Concerto per violoncello in Re minore.
Le Quattro Stagioni di Vivaldi, ovvero i quattro concerti grossi che aprono la raccolta Cimento dell’armonia e dell’invenzione, costituiscono un’opera di riferimento per la storia della musica. Un inno alla natura e allo scorrere del tempo, perfetto per aprire un nuovo anno di cultura e spettacolo nell’esecuzione dell’Orchestra da Camera Lorenzo Da Ponte arricchita dal violino solista di Gampiero Zanocco.
In quest’opera la musica disegna immagini, crea suggestioni, tratteggia figure e paesaggi, utilizzando un linguaggio fatto di suoni e di complesse architetture che li organizzano. Notevole è l’uso strumentale e coloristico che Vivaldi fa degli archi. La sua ingegnosità nell’inventare nuovi timbri e nuovi accostamenti sembra non avere limiti. Riesce ad esplorare infinite possibilità tecniche: gli energici unisoni per la tempesta, la sordina per gli uccelli, il contrasto frequente tra arco e pizzicato, le corde pizzicate. E’ così, attraverso la più perfetta tecnica compositiva, che Vivaldi riesce a dare vita ad un concentrato di immagini di rara forza espressiva. A sottolineare la capacità evocativa dell’opera, i sonetti che introducono i singoli concerti, di autore ignoto, furono composti verosimilmente in un periodo successivo, con l’intento di fissare le immagini descritte da Vivaldi attraverso la musica.
Altro capolavoro musicale in programma uno dei celebri Concerti Brandeburghesi (in particolare il numero 2) di Johann Sebastian Bach. Fortemente caratterizzati dall’esaltazione della forma solistica i sei concerti costituiscono una sorta di campionario di stilemi virtuosistici di alto livello composti per i principali strumenti del tempo: due sono per ottoni (corno da caccia e tromba), due sono per flauti (dolce e traverso) e due per i principali strumenti per musica da camera (cembalo ed archi). A quest’ultima categoria il Concerto n. 2 in Fa maggiore BWV 1047 che verrà eseguito nel corso della serata dall’Orchestra da Camera Lorenzo Da Ponte; solisti al flauto Alberto Crivelletto, all’oboe Arrigo Pietrobon, al violino Gianpiero Zanocco, alla tromba Laszlo Borsody, al violoncello Simone Tieppo; concertatore al cembalo Roberto Zarpellon.
Completa il programma il Concerto per Violoncello e Orchestra in Re minore su temi tratti dalle Cantate BWV, ricostruiti e adattati al violoncello dal maestro Roberto Zarpellon, solista Simone Tieppo.
Il concerto è ad ingresso libero previo ritiro tagliandi presso l’Ufficio IAT di Bassano in Largo Corona d’Italia.

Mercoledì 5 gennaio 2011, ore 21.00

Chiesa di San Francesco - Bassano del Grappa (VI)

L’Orchestra da Camera Lorenzo Da Ponte

diretta dal maestro Roberto Zarpellon

esegue

Antonio Vivaldi, Le Quattro Stagioni di Vivaldi

Johann Sebastian Bach, Concerto Brandeburghese n. 2 in Fa Maggiore

Johann Sebastian Bach, Concerto per violoncello in Re minore.

La rassegna èorganizzata dall’Amministrazione Comunale – Assessorato allo Spettacolo il classico Concerto per il Nuovo Anno e promossa dalla Regione del Veneto, la Provincia di Vicenza e l’Associazione Reale Corte Armonica.