L'Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi apre la Stagione Concertistica del Toniolo di Mestre

Classica
[img_assist|nid=24623|title=|desc=|link=none|align=left|width=130|height=130]Mestre (VE) – Una grande orchestra di ottanta elementi, la Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi, diretta dal pianista afroamericano Wayne Marshall e un programma tutto dedicato a Gershwin: questo il corpus del concerto inaugurale, giovedì  15 ottobre, della XXIV Stagione dei concerti del Teatro Toniolo di Mestre. Curata anche quest'anno dagli Amici della Musica di Mestre, la XXIV Stagione dei concerti rilancia la sua scommessa d'inizio stagione su due tavoli come sempre assai delicati: da un lato, la presentazione di un programma che non tradisca le attese degli appassionati più esigenti, grazie a un ventaglio di proposte in linea coi livelli qualitativi di eccellenza propri della rassegna; dall'altro, la necessità vitale di seminare motivi di interesse e attrazione sempre nuovi per un pubblico più ampio, concependo il "classico" oltre i vincoli di un rituale esecutivo separato dalla sensibilità musicale corrente, ma come possibile risposta ad un'esigenza interiore profonda e diffusa, forse oggi ancora "in potenza" e non affiorata del tutto. Ampio spazio anche quest'anno alla musica da camera, con il risalto dovuto allo strumento "principe" del concertismo solista, il pianoforte: sentire dal vivo un autentico fuoriclasse come Grigory Sokolov (4 novembre), gustare il virtuosismo eclettico di un astro nascente come Michail Lifits alle prese col Novecento postdecadente di Rachmaninov e Prokofiev (17 novembre), o la sensibilità di tocco di Lise de La Salle nel suo repertorio tipicamente romantico, è un'esperienza d'ascolto da provare, senza altre aspettative se non quella di assistere a un evento comunque irripetibile. La formazione più "classica" della musica da camera, il quartetto d'archi, è presente con due ensemble d'eccellenza, il celebre Quartetto Belcea (1 dicembre), rafforzato per l'occasione da Valentin Erben (violoncellista del Quartetto Alban Berg), e i giovani e già affermatissimi musicisti francesi [img_assist|nid=24624|title=|desc=|link=none|align=right|width=479|height=640]del Quartetto Ardeo (27 aprile). Ma il richiamo della grande orchestra non si esaurisce con il concerto inaugurale. In prima fila I Solisti di Mosca diretti dal grande Yuri Bashmet proporranno, per la prima volta al Toniolo, una trascrizione sinfonica della famosa sonata Arpeggione di Schubert (9 febbraio). E ancora una volta saranno con noi, dopo il travolgente Messia dello scorso aprile, gli amici del Venice Baroque Consort, che ha accettato il ruolo di gruppo musicale “residente” all’interno della stagione del teatro Toniolo, e presenta quest'anno alcuni giovani talenti in uno sfavillante programma barocco (2 marzo). Concerto tutto da “vedere”, oltre che da ascoltare, è quello dell'orchestra giovanile europea Spira Mirabilis, trentacinque elementi provenienti da otto nazioni, che dopo aver lasciato Claudio Abbado, la Mahler e la Chamber Orchestra of Europe, rinnovano una propria scommessa di "autogestione" esecutiva nella Terza Sinfonia di Schubert (16 marzo), nella convinzione che “direttore di questo gruppo è il pensiero musicale collettivo che prende vita durante le prove partendo dal contributo di ciascuno”: Sempre in ambito sinfonico, appuntamento da non mancare, anche quest’anno, con la tradizionale uscita al Teatro La Fenice, per un concerto di musiche di Dvoràk, diretto da Eliahu Inbal  (21 febbraio). A chiusura della stagione, il direttore artistico Mario Brunello si presenterà in duo con il grande pianista, poeta, filosofo russo Valery Afanasiev (15 maggio); e per l’estate, l'appuntamento è ancora in "trasferta" con una grossa produzione operistica nell'Arena di Verona (1 luglio), per un nuovo allestimento di Turandot curato da Franco Zeffirelli [img_assist|nid=24625|title=|desc=|link=none|align=left|width=427|height=640]Dal 15 ottobre 2009 al 1° luglio 2010 Teatro Toniolo, Piazzetta Cesare Battisti, 1 – Mestre (VE) XXIV Stagione di Musica Sinfonica e da Camera 2009 - 2010 Il programma Giovedì 15 ottobre 2009. ore 21:00 L’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi Direttore Wayne Marshall, pianoforte esegue G. Gershwin,   Concerto in fa per pianoforte e orchestra Gershwin in Hollywood Lullaby per archi L. Bernstein,   danze sinfoniche da "West side story" Ouverture da "Candide" Mercoledì 4 novembre 2009, ore 21:00 Grigory Sokolov, pianoforte Martedì 17 novembre 2009, ore 21:00 Michail Lifits, pianoforte (Primo premio Concorso Pianistico Internazionale Ferruccio Busoni, Bolzano 2009) esegue R. Schumann,  Arabesque in Do maggiore op. 18 R. Schumann,  Fantasie in Do maggiore op. 17 S. Rachmaninov,  Moments musicaux op. 16 D. Hagen, Suite for piano (composta nel 2009 e mai eseguita in Europa) S. Prokofiev,  Sonata n. 7 in Si bemolle maggiore op. 83 Martedì 1° dicembre 2009, ore 21:00 Il Quartetto Belcea Corina Belcea-Fischer, violino Laura Samuel, violino Krzysztof Chorzelski, viola Antoine Lederlin, violoncello Valentin Erben, violoncello (dal Quartetto Alban Berg) esegue F.J. Haydn, Quartetto op. 20 n. 2 in Do maggiore Hob III 32 D. Shostakovich, Quartetto n. 14 in Fa diesis maggiore op. 142 F. Schubert, Quintetto per archi in Do maggiore D 956 Martedì 26 gennaio 2010, ore 21:00 Lise De La Salle, pianoforte esegue F. Chopin,  Ballade n. 1 F. Chopin,  Ballade n. 3 F. Chopin,  Sonata n. 2 F. Liszt,  brano da definire Martedì 2 febbraio 2010, ore 21:00 I Solisti di Mosca, orchestra d'archi Direttore Yuri Bashmet, viola e violino esegue J. S. Bach, Concerto in re minore per due violini e orchestra BWV 1043 F. Schubert, Sonata per arpeggione e pianoforte D 821 (Trascrizione per viola e  orchestra d'archi di R. Balashov) P. I. Tchajkovskij, Souvenir de Florence op 70 Domenica 21 febbraio 2010, ore 17:30 Teatro La Fenice Orchestra del Teatro la Fenice Direttore Eliahu Inbal esegue A. Dvoràk,  Sinfonia n. 5 in Fa maggiore op. 76, B. 54 A. Dvoràk,  Sinfonia n. 7 in Re minore op. 70, B. 141 Martedì 2 marzo 2010, ore 21:00 Venice Baroque Consort Massimiliano Tieppo e Gianpiero Zanocco violini Michele Favaro oboe e traversiere eseguono A. Vivaldi, Sinfonia in sol minore per archi e basso continuo Rv 157 A. Vivaldi, Concerto in sol maggiore per flauto traversiere, archi e basso continuo Rv 436 A. Vivaldi, Concerto in mi minore per violino,  archi e basso continuo Rv 273 A. Vivaldi, Concerto in sol maggiore per due violini, archi e basso continuo Rv 516 A. Vivaldi, Concerto in si bemolle maggiore per violino,  archi e basso continuo Rv 367 A. Marcello, Concerto in re minore per oboe, archi e basso continuo J. S. Bach, Concerto in re minore per due violini, archi e basso continuo BWV 1043 Martedì 16 marzo 2010, ore 21:00 Spira mirabilis, orchestra sinfonica giovanile europea esegue F. Schubert, Sinfonia n. 3 Martedì 27 aprile 2010, ore 21:00 Quartetto Ardeo Carole Petitdemange violino Olivia Huges violino Caroline Donin viola Joelle Martinez violoncello esegue F. J. Haydn, Quartetto op. 77 n. 2 R. Schumann,  Quartetto n. 3 B. Bartòk,  Quartetto n. 2   Sabato 15 maggio 2010, ore 21:00 Valery Afanasiev, pianoforte Mario Brunello, violoncello   Giovedì 1° luglio 2010, ore 21:00 Arena di Verona Turandot Regia di Franco Zeffirelli (nuovo allestimento) Info: Ufficio Promozione e Comunicazione - Servizio Teatri e Spettacolo Tel. 0413969220/230, cultura.spettacolo.me@comune.venezia.it www.culturaspettacolovenezia.it