Mittelfest 2008: Costruire il tempo il tema della 17.ma edizione

Anticipazioni

[img_assist|nid=12938|title=|desc=|link=none|align=left|width=130|height=130]Cividale del Friuli (UD) - Dopo quella del lavoro e dei diritti umani, suggestione portante della prossima edizione di MittelFest, di scena dal 19 al 27 luglio nella splendida cornice di Cividale del Friuli - centro storico del Friuli orientale, candidata a patrimonio dell'umanità UNESCO - è quella del futuro, ben sottolineata dal titolo della 17^ edizione Costruire il tempo, ancora diretta da Moni Ovadia e organizzata dall’Associazione MittelFest, presieduta da Furio Honsell.

In un'epoca in cui sembra che la sola dimensione dell'esistenza umana sia il presente, con tutta la sua precarietà e aleatorietà di valori e di senso, pensare alla possibilità di costruire il futuro, una dimensione cioè di progettualità e non solo di mero consumo, può diventare una sfida che riempie di ulteriore senso una manifestazione come MittelFest. Sul filo rosso di questo tema, si incontreranno a Cividale, spettacoli di prosa, musica e danza che non mancheranno di rinnovare i fasti spettacolari di quello è oramai considerato il festival estivo più importante d’Italia. 

Spazio ai giovani - che ben incarnano la tematica di quest'edizione - nel cartellone 2008 del festival con l’importante proposta Fragili Futuri, il laboratorio permanente per giovani teatranti ideato da Moni Ovadia, che si svolgerà nell’area del Palazzetto dello sport con performances, dibattiti, esibizioni live e momenti di festa aperti a tutti: una finestra sul teatro che verrà, tutto da scoprire e sperimentare.

Sempre sul fronte teatrale, prima nazionale di prestigio a Cividale per una coproduzione internazionale (la Biennale Danza - Italia, Lux-Scène National de Valence - Francia, Theater der Welt 2008 in Halle - Germania, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e MittelFest) dal titolo X(ics) racconti crudeli della giovinezza, per l’ideazione e la regia di Enrico Casagrande e Daniela Nicolò, gli straordinari artefici di Motus, oggi uno dei gruppi di teatro di ricerca tra i più stimolanti e provocatori del panorama europeo.

Attesa a MittelFest anche per la maratona su Amleto nel Progetto non essere, Hamlet's portraits, firmata dal giovane, benché già affermatissimo, attore e regista Antonio Latella. Il testo dell'Amleto viene ripercorso in undici stazioni-“quadri”, undici ritratti d'Amleto, undici visioni, in quello che sia annuncia come un grande evento, una maratona[img_assist|nid=12939|title=|desc=|link=none|align=right|width=640|height=427] d'eccezione sulla scorta di altre storiche maratone di Mittelfest, come la lunga notte della Divina Commedia o di Danubio.

La musica d'autore di ieri e di oggi sarà, invece, protagonista della lunga serata realizzata con la collaborazione del Premio Tenco: l'esperienza dei Cantacronache degli anni Sessanta si andrà a confrontare a MittelFest con le nuove esperienze e le giovani generazioni dei cantautori italiani, con l'attesa presenza sul palco del festival di grandi nomi dell'attuale scena della canzone italiana.

Il cartellone musicale regalerà quest'anno molte altre presenze di rilievo, come il Quartetto Borodin che ritorna questa volta affiancato da Mario Brunello, e ancora Giancarlo Schiaffini, Pavel Vernikov, Kostantino Bogino, il Duo Igudesman & Joo, la nota mettere il nomeQueen of the Gypsies, Giovanna Marini, Luigi Majeron, Orchestra Sinfonica del FVG e molti altri.

 

Da segnalare,inoltre, le grandi presenze internazionali dell'edizione 2008 del Festival di Cividale, con ospitalità e co-produzioni da numerosi Paesi dell'area.

Una presenza per tutte, evento di punta di questa edizione, è l’arrivo per la prima volta in Friuli di Mikhail Baryshnikov uno dei più grandi ballerini viventi, emblema stesso della danza, l’erede conclamato di Nureyev. Mikhail Baryshnikov, che sarà ospite del festival con la collaborazione della Fondazione Teatro Nuovo Giovanni da Udine, si esibirà nel trittico Three Duets, dove il danzatore di origine moscovita duetterà, di volta in volta, con la ballerina Ana Laguna e il danzatore David Neumann. Lo spettacolo è presentato dal Baryshnikov Arts Center, uno dei più recenti e ambiziosi progetti realizzati dal celebre ballerino, un laboratorio aperto a tutti gli artisti indipendenti con sede nel cuore di New York. Nel cartellone di MittelFest 2008 lo spettacolo andrà in scena lunedì 21 luglio: un evento di portata internazionale tra i più attesi di questa edizione 

Gli organizzatori segnalano che dal mese di maggio sarà in linea il nuovo sito del festival, sempre all’indirizzo www.mittelfest.org. Per gli abbonati ai teatri regionali, inoltre, MittelFest 2008 sta vagliando particolari scontistiche sugli abbonamenti al festival, che saranno comunicate tramite i mezzi di informazione e sul sito del festival.