Brad Melhdau in Trio al Castello degli Ezzelini per Bassano Jazz Festival 2012

E20
Mercoledì 11 luglio il concerto del pianista con Larry Grenadier e Jeff Ballard

Bassano del Grappa (VI) - Mercoledì 11 luglio 2012, il Brad Melhdau Trio sarà protagonista sul palco del Castello degli Ezzelini di Bassano del Grappa del secondo appuntamento di Bassano Jazz 2012.

Un grande pianista, da poco tornato ad esprimersi in un linguaggio pienamente jazz con il CD Ode (Nonesuch), 12 originali brani dedicati a personaggi di fantasia ricchi di groove e afflato lirico. Ode segna il ritorno in studio con una formazione in trio (lo affiancano Larry Grenadier al contrabbasso e Jeff Ballard alla batteria) dopo il precedente Day is done del 2005, e rappresenta un grosso sforzo compositivo in quanto prevede 11 pezzi originali scritti dallo stesso Mehldau, molti delle quali rappresentano tributi o “odi” a personaggi reali o di finzione come ad esempio M.B dedicata a Michael Brecker, Kurt Vibe dedicata al chitarrista Kurt Rosenwienkel o Wyatt’s Eulogy for George Hanson dedicata ad un personaggio del film Easy Rider.

Brad Mehldau è salito alla ribalta giovanissimo negli anni novanta. Pianista di formazione classica, si è presto convertito al jazz. A New York frequenta la Nuova Scuola per le Ricerche Sociali e ha come insegnanti i pianisti Fred Hersch, Kenny Werner e il batterista Jimmy Cobb. Quest’ultimo lo assolda per suonare nella sua band e il sassofonista Joshua Redman lo chiama per il suo quartetto. Nel 1994 Mehldau forma un trio sulle orme e sotto l’influenza del pianista Bill Evans a cui si ispira e dal quale ha ereditato la capacità armonica e introspettiva. Incide il primo album intitolato Introducing nel 1995. Nel 1999 concepisce Elegiac Cycle, album solista vagamente impressionista, postmoderno, minimale, dove sono udibili gli studi classici che impregnano la sua cultura musicale. Nel 2000 arriva il disco Places, sempre in trio e forse il migliore di tutti. Incide nel 2002 Largo non più con il suo abituale trio ma con gruppi diversi. Con Live in Tokyo conferma la maturità raggiunta come solista e la rivista statunitense di jazz Down Beat ne glorifica la sua arte premiandolo come miglior pianista jazz del 2004.
Bassano Jazz nasce dalla collaborazione tra Operaestate Festival Veneto e il Panic Jazz Club, da tempo diventato uno dei club di riferimento del jazz nazionale.  I prossimi appuntamenti:   Giovedì 12 luglio Uri Caine Trio, Venerdì 13 luglio PAF (Fresu, Di Castri, Salis), Sabato 14 luglio Joshua Redman & The Plus.

Bassano Jazz Festival 2012

Martedì 10 luglio 2012, ore 21.30

Castello degli Ezzelini - Bassano del Grappa (VI)

Brad Melhdau Trio in cocncerto

Brad Mehldau - pianoforte
Larry Grenadier - basso
Jeff Ballard - batteria

Biglietti: 20 euro

In caso di maltempo al Teatro Remondini

Bassano Jazz Festival 2012 è a cura del Panic Jazz Club di Marostica ed è inserita nel ricco cartellone di Operaestate Festival Veneto 2012, il festival promosso dalla Città di Bassano del Grappa con la Regione del Veneto e le altre città palcoscenico, in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, la Provincia di Vicenza– Reteventi Cultura, e le aziende del Club Amici del Festival.

Info: Biglietteria del Festival

tel. 0424.524214 – 0424 519811

www.operaestate.it