Diego Matheuz è il nuovo direttore principale del Teatro La Fenice

Pocket News

VENEZIA -  Il ventisettenne direttore venezuelano Diego Matheuz è il nuovo direttore principale del Teatro La Fenice; il giovane maestro è stato presentato ufficialmente lunedì 4 luglio, nel corso della conferenza stampa tenutasi alla presenza del sindaco di Venezia Giorgio Orsoni, del sovrintendente Cristiano Chiarot e del direttore Artistico Fortunato Ortombina.

Matheuz sarà legato alla Fenice per i prossimi quattro anni e dirigerà tre titoli operistici all’anno e una serie di concerti sinfonici, il suo primo appuntamento sarà quello per il concerto di Capodanno del 2012. Uno dei frutti migliori del Sistema Nacional de Orquestas Juveniles e Infantiles de Venezuela fondato nel 1975 da José Antonio Abreu, Diego Matheuz è nato a Barquisimeto nel 1984 e ha iniziato lo studio del violino al Conservatorio Jacinto Lara della città natale proseguendolo presso l’Academia Latinoamericana de Violín di Caracas con José Francisco del Castillo. Sotto la guida dello stesso Abreu ha iniziato nel 2005 lo studio della direzione d’orchestra attirando ben presto l’attenzione di Sir Simon Rattle, che lo ha invitato a dirigere una prova dell’Orquesta Sinfónica de la Juventud Venezolana Simón Bolívar durante la sua visita del luglio 2007, e di Claudio Abbado, con cui ha collaborato a Caracas, Lucerna e Bologna. Il suo debutto internazionale come direttore è avvenuto nel marzo 2008 al Festival Casals di Puerto Rico con l’Orquesta Bolívar. Nell’ottobre dello stesso anno ha debuttato in Italia sul podio dell’Orchestra Mozart, di cui nel 2009 è stato nominato direttore ospite principale. Nel settembre 2009 ha sostituito Antonio Pappano nelle tournée a Milano, Torino e Lucerna dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, da cui è stato poi invitato per un concerto a Roma all’Auditorium Parco della Musica.

Nel 2010 ha debuttato con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai di Torino, con il Maggio Musicale Fiorentino, con l’Orchestra Filarmonica della Scala e, in luglio, con l’Orchestra Verdi di Milano per il concerto conclusivo del Festival di Spoleto, debuttando in ottobre sulla scena lirica con Rigoletto al Teatro La Fenice di Venezia, ripreso nel marzo 2011 a Venezia e Reggio Emilia. Nei primi mesi del 2011 ha debuttato con la hr-Sinfonieorchester di Francoforte, l’Orchestre National Bordeaux Aquitaine e la Royal Philharmonic Orchestra di Londra. Fra gli altri impegni della stagione 2010-2011, concerti con la Filarmonica della Scala, la Kungliga Filharmonikerna di Stoccolma, la Israel Philharmonic e la Mahler Chamber Orchestra e, in estate, con la Saito Kinen Orchestra in Giappone e in Cina. Nella stagione 2011-2012 debutterà a Vienna, Parigi, Amsterdam e in Spagna; si esibirà con la Philharmonia Orchestra a Londra, con i Philharmoniker Hamburg, la Wiener KammerOrchester, l’Orchestra Filarmonica della Radio Olandese, l’Orchestre Philharmonique de Radio France, la Melbourne Symphony, la National Arts Centre Orchestra di Ottawa e l’Orchestra dell’Accademia Nazionale Santa Cecilia, continuando inoltre il suo impegno stabile con l’Orchestra Mozart.