Gidon Kremer riceve il Premio Una Vita nella Musica al Teatro La Fenice

Classica

VENEZIA -  Mercoledì 14 dicembre ore 21, Teatro La Fenice: l’atteso appuntamento per il Premio Una Vita nella Musica, trentaduesima edizione e naturalmente un concerto. Il prestigioso riconoscimento, ideato da Bruno Tosi, va quest’anno a Gidon Kremer, uno dei più grandi, per molti il più grande, violinisti del mondo.

Prima della consegna del Premio e di altre onorificenze, il trazionale concerto, cui non parteciperà per cause di forza maggiore l’annunciato violista lituano Daniil Grishin, ma puntualmente suonerà  il festeggiato Gidon Kremer, affiancato dalla violoncellista Giedre Dirvanauskaite e dal pianista Andrius Zlabys, abituali partners del celeberrimo violinista.

 

Lituano, 64 anni, ha suonato e continua a suonare il suo prezioso strumento  nei cinque continenti. L’originalità, la tecnica e la profondità interpretativa delle sue esecuzioni fanno di lui una delle più brillanti personalità del panorama classico e contemporaneo, attraverso personali interpretazioni di autori che spaziano da Bach a Luigi Nono, da Mozart  a Piazzolla. Lo hanno ospitato i più gloriosi palcoscenici di tutto il mondo e le più famose orchestre, spesso accanto ad altri acclamati solisti con cui ha suonato in ensemble, diventando un punto di riferimento per la musica degli ultimi trent’anni. Si distingue per l’impegno nei confronti degli artisti più giovani : nel 1997 ha fondato la Kremerata Baltica. Lunedì 12 con la “sua” Orchestra avrebbe dovuto essere alla Scala per un grande gala di beneficenza. Lo sciopero ha fatto cancellare il concerto.

La violoncellista Giedre Dirvanauskaite è nata, come Kremer, in Lituania. Diplomata nel 1995, si è imposta in numerosi concorsi dopo essersi perfezionata con il grande Rostropovich. Dopo le prime affermazioni ha suonato in campo internazionale in ensemble con altri celebri solisti e nel 1997 è stata tra i fondatori della Kremerata Baltica. Negli ultimi tempi si è esibita in diversi Festivals in Cina, Giappone, Russia, Stati Uniti, Italia, con grandi successi di pubblico e critica.
Il pianista Andrius Zlabys, nato in Lituania, ha studiato al Curtis Institute di Filadelfia, esordendo negli Stati Uniti dove è stato scritto per lui “una stella splende tra i pianisti”. Ha vinto importanti concorsi, trionfato a Salisburgo e a Carnegie Hall, ha inciso innumerevoli dischi. E’ rinomato per il suo virtuosismo e la trascinante capacità interpretativa.

Per la trentaduesima edizione del Premio Una Vita nella Musica c’è stata l’adesione delle massime Istituzioni cittadini e della Regione, ma anche delle massime cariche dello Stato. Una medaglia di rappresentanza è stata fatta pervenire all’Associazione Rubinstein dal Presidente della Repubblica Napolitano, una medaglia destinata a Kremer dal Presidente del Senato, un messaggio all’illustre Premiato da Presidente della Camera Fini. Gidon Kremer riceverà da Bruno Tosi il Premio Una Vita nella Musica, uno splendido leone in cristallo e oro.

Mercoledì 14 dicembre 2011, ore 21:00

Teatro La Fenice, Campo San Fantin, San Marco 1965 - VENEZIA

Premio Una Vita nella Musica 2011, trentaduesima edizione

Consegna del Premio a Gidon Kremer

Prima della consegna del Premio e di altre onorificenze, il concerto:

Gidon Kremer, violino

Giedre Dirvanauskaite, violoncello

Andrius Zlabys, pianoforte

eseguono

Silvestrov, Hommage a J.S.Bach
Bach, Ciaccona per violino solo BWV 1004
Gubaidulina, Rejoice, sonata per violino e violoncello (1981)
Bach. Fantasia in Fuga in la minore BMV 904
Shostakovich, Trio n. “ in mi minore op.67.
 
I biglietti per il concerto sono in vendita a prezzi compresi tra i 15 e i 100 euro presso le biglietterie Hellovenezia del Teatro La Fenice, Piazzale Roma, Tronchetto, Lido, Mestre, Dolo, Chioggia e Sottomarina, tramite biglietteria telefonica (041 2424) e biglietteria on-line (www.teatrolafenice.it).

Info: Tel. 041786511 

info@teatrolafenice.org

www.teatrolafenice.it