Il Quartetto di Tokyo al Teatro La Fenice

Classica

VENEZIA - Lunedì 28 marzo 2011 alle ore 20.00, il Teatro La Fenice ospita l’undicesimo concerto della stagione di musica da camera proposta dalla Società Veneziana di Concerti. Il Quartetto di Tokyo proporrà l’esecuzione del Quartetto KV 458 di Wolfgang Amadeus Mozart, del Quartetto op. 11 di Samuel Barber e del Quartetto op. 41 n. 1 di Robert Schumann.

In particolare il Quartetto di Barber contiene il movimento lento reso celebre per la sua presenza frequente nella colonna sonora di films molto noti (tra questi Platoon di Oliver Stone, Elephant Man di David Lynch e Il favoloso mondo di Amélie di Jean-Pierre Jeunet).
Il Quartetto di Tokyo ha attirato l’attenzione di pubblico e critica fin dalla sua fondazione, avvenuta più di trent’anni fa. Considerato uno dei più importanti ensemble da camera del mondo, il Quartetto ha collaborato con numerosi artisti e compositori; ha inoltre effettuato diverse registrazioni di successo e tenuto rinomate sessioni di insegnamento. La formazione si esibisce in più di cento concerti ogni anno, spaziando dall’Australia all’Estonia, dalla Scandinavia all’Estremo Oriente. In campo discografico, ha al suo attivo più di quaranta registrazioni realizzate per BMG/RCA Victor Red Seal, Angel-EMI, CBS Masterworks, Deutsche Grammophon e Vox Cum Laude ed ha inciso i cicli completi dei Quartetti di Beethoven, Schubert e Bartok. Le sue incisioni di Brahms, Debussy, Dvořák, Haydn, Mozart, Ravel e Schubert hanno ottenuto diversi riconoscimenti, quali il Grand Prix du Disque a Montreux, il premio Best Chamber Music Recording of the Year da Stereo Review e da Gramophone e diverse nomination ai Grammy. Il Quartetto di Tokyo si esibisce sul «Quartetto Paganini», un gruppo di preziosi strumenti Stradivari che prendono il nome dal leggendario Niccolò Paganini, che li suonò nel diciannovesimo secolo. Ufficialmente fondato nel 1969 alla Juilliard School of Music, il Quartetto di Tokyo trae le sue origini dalla Scuola di musica Toho di Tokyo, dove i membri fondatori vennero profondamente influenzati dal professor Hideo Saito. I membri originali di quello che sarebbe divenuto il Quartetto di Tokyo si trasferirono in seguito in America per proseguire gli studi con Robert Mann, Raphael Hillyer e Claus Adam. Poco dopo la sua fondazione, il Quartetto si contraddistinse con la vittoria del Primo Premio al Concorso Coleman, al Concorso di Monaco ed alle Young Concert Artists International Auditions.

Società Veneziana Concerti - Stagione 2010/11

Lunedì 28 marzo 2011, ore 20:00

Teatro La Fenice, Campo San Fantin, San Marco 1965 - VENEZIA

Il Quartetto di Tokyo
Martin Beaver, violino
Kikuei Ikeda, violino
Kazuhide Isomura, viola
Clive Greensmith, violoncello

esegue

Wolfgang Amadeus Mozart , Quartetto per archi in si bemolle KV 458, La Caccia
Allegro vivace assai
Menuetto. Moderato - Trio
Adagio
Allegro assai

Samuel Barber, Quartetto per archi op. 11
Molto Allegro e Appassionato
Molto Adagio
Molto Allegro

Robert Schumann, Quartetto per archi op. 41, No. 1 in la minore
Introduzione. Andante espressivo - Allegro
Scherzo. Presto - Intermezzo
Adagio
Presto

Info:  tel. 0412424

www.teatrolafenice.it