L’Orchestra del Teatro La Fenice diretta da Alvise Casellati esegue Mozart e Beethoven al Teatro Malibran

Classica

VENEZIA - Mercoledì 7 marzo 2012 alle ore 20.00 l’Orchestra del Teatro La Fenice diretta da Alvise Casellati proporrà al Teatro Malibran un concerto fuori abbonamento che riunirà in un solo programma l’ultimo capolavoro sinfonico di Mozart e il primo di Beethoven.

La prima parte del concerto sarà infatti dedicata alla Sinfonia n. 41 in do maggiore KV 551 di Wolfgang Amadeus Mozart, detta Jupiter, composta a Vienna nel 1788 e vera e propria summa del magistero sinfonico dell’autore. Nella seconda parte si potrà invece ascoltare la Sinfonia n. 1 in do maggiore op. 21 di Ludwig van Beethoven (scritta tra il 1799 e il 1800), opera d’esordio del compositore in ambito sinfonico, che malgrado l’uso di moduli linguistici ancora settecenteschi già esprime quello slancio e quella continuità sintattica che saranno tipici del nuovo sinfonismo beethoveniano.
Il concerto sarà replicato giovedì 8 marzo alle 10.30, in una matinée per le scuole che ha ottenuto l’entusiastica adesione di istituti scolastici di ogni ordine e grado provenienti da tutto il Veneto: un vero e proprio boom di prenotazioni, che ha portato il teatro al tutto esaurito. Il concerto è una delle molteplici attività che la Fondazione rivolge ogni anno agli studenti, con una particolare attenzione al repertorio sinfonico e agli incontri con l’orchestra.

Summa inarrivabile di antico e moderno ed esempio straordinario di quell’arte dei contrasti – miracolosa descrizione in termini musicali della cangiante natura dell’animo umano – che è uno degli elementi essenziali della musica di Mozart, la Sinfonia n. 41 KV 551 detta Jupiter è l’ultima delle sinfonie del salisburghese, composta a Vienna nel 1788. Che l’epiteto, non originale, risalga al 1845 o sia stato coniato da Salomon, l’impresario di Haydn, all’epoca della nascita della composizione, l’accostamento con Giove le si adatta splendidamente per la sintesi ‘olimpica’ di contrappunto bachiano e linguaggio sinfonico moderno e per il tono appassionato e grandioso che tutta la pervade.
La Prima Sinfonia di Beethoven, che segna l’esordio del musicista nell’agone sinfonico, fu eseguita in un concerto organizzato dal compositore il 2 aprile 1800 al Burgtheater di Vienna, alla presenza di Haydn. Dedicata al barone Gottfried van Swieten, protettore di Mozart e personaggio di spicco nella vita musicale della capitale, quest’opera è certamente vicina a Mozart e Haydn, ma il giovane Beethoven si allontana dai suoi due grandi predecessori per l’originalità delle articolazioni armoniche e ritmiche, la rapida scansione del Minuetto, l’inedito risalto timbrico conferito da trombe e timpani alle cadenze conclusive, e per la nuova travolgente struttura sintattica basata sui principi di ripetizione, continuità, intensificazione ed espansione.

Alvise Casellati ha studiato al Conservatorio Cesare Pollini di Padova, sua città natale, conseguendo il diploma di magistero in violino e perfezionandosi con Felice Cusano e Taras Gabora. Ha suonato con varie orchestre e complessi di musica da camera in Italia, Belgio e Stati Uniti. L’interesse per la direzione d’orchestra nasce a Vienna dove segue come uditore il corso di direzione d’orchestra di Leopold Hager presso la Musikhochschule. A partire dal 2007 ha frequentato i corsi di direzione d’orchestra di Vincent La Selva alla Juilliard School of Music di New York, città in cui attualmente vive. Ha approfondito gli studi di direzione d’orchestra con noti maestri e da ultimo con Piero Bellugi. Tra le varie esperienze, ha diretto la Svetlanov Symphony Orchestra di Mosca, l’Orchestra Statale Sinfonica di San Pietroburgo, i New York Chamber Virtuosi al Lincoln Center di New York e l’Orchestra e il Coro del Teatro La Fenice di Venezia in occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Di recente ha diretto l’Orchestra Sinfonica Abruzzese in tournée nei quattro capoluoghi regionali per contribuire al rilancio culturale della Regione. È presidente e fondatore della Venetian Community of New York, associazione che valorizza le eccellenze venete in America e che ha al suo attivo la promozione alla Carnegie Hall della giovane pianista padovana Leonora Armellini, vincitrice del Premio Venezia 2005. È Managing Director della Foundation for Italian Art and Culture che ha l’obiettivo di diffondere l’arte e la cultura italiana negli Stati Uniti. È vicepresidente dei Giovani Amici di Save Venice, associazione no-profit dedicata alla raccolta fondi per la conservazione dei tesori dell’arte veneziana.

 

Stagione Sinfonica 2011-2012

Mercoledì 7 marzo 2012, ore 20.00 e giovedì 8 marzo 2012, ore 10.30 per le scuole

Teatro Malibran - VENEZIA

L'Orchestra Teatro La Fenice
Direttore Alvise Casellati

esegue

Wolfgang Amadeus Mozart, Sinfonia n. 41 in do maggiore KV 551 'Jupiter'
Ludwig van Beethoven, Sinfonia n. 1 in do maggiore op. 21

Biglietti: per il concerto del 7 marzo (posto unico numerato € 10,00) sono in vendita presso le biglietterie Hellovenezia del Teatro La Fenice, Piazzale Roma, Tronchetto, Lido, Mestre, Dolo, Chioggia e Sottomarina, tramite biglietteria telefonica (041 2424) e biglietteria on-line (www.teatrolafenice.it), e un’ora prima dello spettacolo presso la biglietteria del Teatro Malibran.

Info: 041786511

 

Call center 0412424