La Passione secondo Giovanni al Teatro Nuovo Giovanni da Udine

Classica
Domenica 10 aprile, alle 20.45, il capolavoro di Bach interpretato da Kuijken con la Petite Bande

UDINE – Un attesissimo ritorno, al Giovanni da Udine, sotto il segno di Johann Sebastian Bach: domenica 10 aprile, alle 20.45, saliranno infatti sul palco Sigiswald Kuijken e la sua Petite Bande per affrontare la meravigliosa Passione secondo Giovanni.

Con una scelta filologica ardita, come avvenne nel 2009 per la Passione secondo Matteo, Kuijken proporrà il capolavoro di Bach “a parti reali”: un piccolo organico in cui ogni linea è affidata a una singola voce o a un singolo strumento anziché a una sezione.
Spiega il musicologo Andrea Malvano: «Questa esecuzione della Johannespassion si riallaccia ad alcune recenti ricerche filologiche. Pare difatti che la musica sacra vocale di Bach non fosse pensata per un folto gruppo corale  ma solo per un quartetto vocale formato da basso, tenore, contralto e soprano. La pratica di raddoppiare (fino a raggiungere decine di elementi) queste parti (che tecnicamente si definiscono “reali”) si sarebbe diffusa solo in epoca ottocentesca, quando nessuno aveva più un’idea chiara di quali fossero le consuetudini di metà Settecento».
Nel 1723 Bach diventò Kantor della Thomaskirche di Lipsia e, in questo ruolo, era tenuto a rispettare tutte le scadenze previste dal calendario liturgico: una cantata per ogni domenica, messe e oratori durante le festività, musiche d’accompagnamento alle funzioni religiose, e le Passioni durante il periodo pasquale. Solo due lavori appartenenti a quest’ultimo genere ci sono pervenuti integralmente: la Passione secondo Giovanni e la Passione secondo Matteo. Alcune testimonianze e qualche reperto musicale documentano la presenza di altre tre Passioni; ma allo stato attuale gli altri lavori sono solo fruibili in forma ampiamente frammentaria.
Nato nel 1944 nelle vicinanze di Bruxelles, Sigiswald Kuijken ha studiato violino al Conservatorio di Bruges e Bruxelles, completando i suoi studi sotto la guida di Maurice Raskin nel 1964. Fin da giovane si è interessato alla musica antica, assieme al fratello Wieland. I suoi studi gli hanno garantito una conoscenza approfonditadel repertorio preclassico, con particolare attenzione alle tecniche esecutive e interpretative.

La Petite Bande è stata fondata in Belgio nel 1972 da Sigiswald Kuijken, su richiesta della casa discografica Deutsche Harmonia Mundi, per registrare Le Bourgeois Gentilhomme di Lully diretto da Gustav Leonhardt. Il nome della formazione allude all’orchestra di Lully che suonava alla corte di Luigi XIV. Tutti i membri sono riconosciuti a livello internazionale come specialisti in musica antica. Anche se originariamente La Petite Bande non doveva diventare un’orchestra permanente, il suo successo discografico è stato tale da favorire la prosecuzione dell’attività concertistica.

Stagione Sinfonica 2012-2011

Domenica 10 aprile 2011, ore 20:45

Teatro Nuovo Giovanni da Udine, via Trento 4 - UDINE

La Petite Bande

Sigiswald Kuijken

esegue la

Passione secondo Giovanni

di Johann Sebastian Bach

Info: Infopoint del Teatro

Tel. 0432248418

info@teatroudine.it

www.teatroudine.it