L'Ensemble Tetraktis con Alessandro Carbonare chiude la Stagione della Società dei Concerti di Trieste

Classica

TRIESTE – Giunge a conclusione lunedì 11 aprile, al Rossetti di Trieste, con l’eccezionale concerto dell’Ensemble percussivo Tetraktis, guest star il clarinettista Alessandro Carbonare, la Stagione 2010 – 2011 della Società dei Concerti di Trieste, che ha siglato quest’anno il suo 79° anno sociale.

L’ultimo appuntamento del cartellone sarà dunque nel segno di un’alchimia davvero preziosa: quella che impegnerà Tetraktis Percussioni, identificato come una delle formazioni più brillanti, innovative e lungimiranti sulla scena italiana, e il Primo Clarinetto dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Alessandro Carbonare, solista abituale al fianco di artisti quali Mario Brunello, Alexander Lonquich, Andrea Lucchesini, Il Trio di Parma, Enrico Dindo, Massimo Quarta, Luis Sclavis, Enrico Pieranunzi e molti altri. Decisamente vario e articolato il repertorio scelto per la serata triestina, che proporrà pagine musicali di S. Reich (Music for pieces of wood per 4 esecutori), I. Stravinskij (3 pezzi per Clarinetto solo), T. Monk (Suite), J. Cage (Third Constrution), M. Curcio  (Giardini di Istanbul), G. Sollima (Millennium Bug), F. Zappa (FZ for Alex), B. Kovacs (Sholem - alekhem, rov Feidman).

Primo Clarinetto dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia dal 2003, Alessandro Carbonare ha precedentemente vissuto a Parigi, dove per quindici anni ha occupato il posto di Primo Clarinetto Solista dell’Orchestre National de France. Sempre nel ruolo di Primo Clarinetto, ha avuto importanti collaborazioni con l’Orchestra Sinfonica della Bayerischer Rundfunk di Monaco e con i Berliner Philarmoniker. Si é imposto nei piu' importanti concorsi internazionali: Ginevra, Praga, Tolone, Monaco di Baviera e Parigi. Dal suo debutto solistico con l’Orchestra della Suisse Romande di Ginevra, Alessandro Carbonare si é esibito, tra le altre, con l’Orchestra Nazionale di Spagna, la Filarmonica di Oslo, l'Orchestra della Radio Bavarese di Monaco, l’Orchestre National de France, la Wien Sinfonietta, l’Orchestra della Radio di Berlino, la Tokyo Metropolitan Orchestra, le Orchestre dell’Accademia di Santa Cecilia e della RAI di Torino, fino al debutto alla Suntory Hall di Tokyo ed alla Carnegie Hall di New York, dove ha eseguito i Concerti di K.M. Von Weber. Vincitore di due Diapason d’Or discografici, ha registrato gran parte del repertorio per clarinetto per le case discografiche Harmonia Mundi e JVC Victor ed ha dato anche grande impulso alla nuova musica per clarinetto, commissionando nuovi Concerti a Ivan Fedele, Salvatore Sciarrino, Luis De Pablo, Claude Bolling. Appassionato cultore della musica da camera, è da sempre membro del Quintetto Bibiena e collabora regolarmente con eminenti artisti ed amici quali Mario Brunello, Marco Rizzi, Pinkas Zukerman, Alexander Lonquich, Emmanuel Pahud, Andrea Lucchesini, Wolfram Christ, Il Trio di Parma, Enrico Dindo, Massimo Quarta, Luis Sclavis, Paquito D'Riveira, Enrico Pieranunzi e molti altri. Da sempre aperto a nuove e diverse dimensioni musicali, da alcuni anni si esibisce anche in programmi Jazz e Kletzmer. «Guest Professor» in alcuni tra i più importanti Conservatori del mondo (Royal College di Londra, Juillard School di New York, Conservatorio Superiore di Parigi, School of Arts di Tokyo...), ha fatto parte delle giurie di tutti i piu’ importanti Concorsi internazionali per il suo strumento (Ginevra, Monaco di Baviera, Praga, Pechino, il «K.Nielsen» di Odense ed il «B. Crusell» in Finlandia). Su personale invito di Claudio Abbado, Alessandro Carbonare ha accettato il ruolo di Primo Clarinetto nell’Orchestra del Festival di Lucerna e nell’Orchestra Mozart con la quale, sempre sotto la direzione del Maestro Abbado, ha recentemente eseguito e registrato, per Deutsche Grammophon, il Concerto K622 al clarinetto di bassetto di Mozart. E' da poco uscito  il suo primo CD per Decca: "the art of the clarinet". Nel mese di gennaio 2010 ha collaborato come Primo Clarinetto con la New York Philarmonic Orchestra e recentemente ha vinto il Concorso per Primo Clarinetto della Chicago Symphony Orchestra.
Fin dalla fondazione avvenuta nel 1993, Tetraktis Percussioni è stato identificato come uno degli ensemble più brillanti, innovativi e lungimiranti sulla scena italiana, da critica e pubblico di tutte le età. Innovazione, varietà di repertorio, curiosità e passione sono tra i suoi marchi distintivi. Matteo Flori, Gianni Maestrucci, Leonardo Ramadori, Gianluca Saveri hanno creato un repertorio e uno stile cameristico dedicato alle percussioni, squisitamente italiano. A tal proposito compositori come Carlo Boccadoro, Giovanni Sollima, Ramberto Ciammarughi, Tonino Battista, Alessandro Annunziata e molti altri hanno collaborato al progetto, permettendone la realizzazione. Ad oggi l’ensemble vanta un vasto repertorio originale di alto valore artistico. Importanti Festivals nazionali ed internazionali hanno accolto l’esecuzione di queste originali composizioni. Tetraktis si è esibito più volte per Radio Rai Tre Suite, e per “New Sounds” di John Schaefer per la radio WNYC., ha inciso CD e DVD, ed è astato citato più volte nella stampa nazionale ed estera. Duttile e sensibile alla delicata metamorfosi che caratterizza la musica da sempre, il quartetto è presente nel CD Safari di Lorenzo Jovanotti e nel CD Piazzarama inciso in collaborazione con DJ Ralf. Dal 2009 il gruppo collabora con la flautista Francesca Canali ed il clarinettista Alessandro Carbonare. Tetraktis si dedica inoltre alla realizzazione di concerti rivolti alla didattica, riscuotendo grandi successi per la qualità offerta e per la divulgazione della cultura musicale. Progetti come “Suonare la Città” e “Suonare la Spiaggia” sono proposti per il 2009 a livello nazionale. Con la sigla Tetraktis Music Brand, il gruppo è presente nel mondo della pubblicità. In ambito orchestrale i componenti vantano collaborazioni con Teatro alla Scala di Milano, Teatro Regio di Torino, Orchestra Nazionale della RAI di Torino, Teatro dell’Opera di Roma, Accademia Santa Cecilia in Roma, Mahler Chamber Orchestra, Lucern Festival Orchestra.

 

Società dei Concerti di Trieste - Stagione Concertistica 2010-2011

Lunedì 11 aprile 2011, ore 20.30

Politeama Rossetti, V.le XX Settembre, 45 - TRIESTE

L'Ensamble Tetraktys

con Alessandro Carbonare, clarinetto

esegue

Steve Reich, Music for pieces of wood per 4 esecutori
igor Stravinskij, 3 pezzi per Clarinetto solo
Thelonius Monk, Suite
John Cage, Third Constrution
Maurizio Curcio, Giardini di Istanbul
Giovanni Sollima, Millennium Bug
Frank Zappa, FZ for Alex (arr. Fabrizio Nocci)
Béla Kovács, Sholem - alekhem, rov Feidman!

Info: Società dei Concerti di Trieste

tel. 040 362408

societadeiconcerti@libero.it

www.societadeiconcerti.net