Musiche di Čajkovskij e Cascioli al Teatro La Fenice per il sesto concerto della Stagione Sinfonica

Classica

VENEZIA - Venerdì 1 marzo 2013, con replica sabato 2, il Teatro La Fenice, anziché il Teatro Malibran come inizialmente previsto,  ospiterà il sesto concerto della Stagione sinfonica 2012-2013, diretto da Diego Matheuz.

Il cambio sede non avrà ripercussioni per gli abbonati, che potranno usufruire del loro normale posto di abbonamento in Fenice. I singoli biglietti preacquistati per il Teatro Malibran dovranno invece essere sostituiti a partire da mercoledì 27 febbraio, presso le biglietterie Hello Venezia di Teatro La Fenice, Piazzale Roma Tronchetto e Mestre, con  biglietti corrispondenti alla nuova collocazione al Teatro La Fenice.

Il concerto si aprirà con Trasfigurazione del trentaquattrenne pianista e compositore torinese Gianluca Cascioli, un brano del 2011 vincitore della prima edizione del Concorso nazionale di composizione Francesco Agnello promosso dal CIDIM (Comitato Nazionale Italiano Musica). Collegato con numerose istituzioni concertistiche (oltre alla Fenice, l’Orchestra Verdi di Milano, il Teatro Regio di Torino, la Fondazione Toscanini di Parma e molte altre), il Concorso assicura al brano vincitore un’ampia circolazione, offrendo così stimolo e supporto alla creazione contemporanea, in particolare dei giovani compositori.

Accanto al brano di Cascioli, proposto a Venezia a quattro mesi dalla prima assoluta palermitana, il maestro Matheuz dirigerà due brani di Pëtr Il’ič Čajkovskij, prosecuzione del progetto sinfonico che la Fenice dedica quest’anno al grande compositore russo. Nella prima parte del programma l’Orchestra della Fenice eseguirà infatti l'Ouverture-fantasia in si bemolle minore Romeo e Giulietta, ispirata al dramma di Shakespeare, una composizione del 1869 proposta nella versione definitiva del 1880.

La seconda parte del concerto sarà invece interamentededicata alla Sinfonia n. 3 in re maggiore op. 29 Polacca, scritta da Čajkovskij nell’estate 1875 e formata da cinque movimenti, l’ultimo dei quali In tempo di polacca – da cui la denominazione, postuma. Come per altre composizioni di questo periodo (il Concerto per pianoforte n. 1 o il balletto Il lago dei cigni), risulta evidente nella Terza la doppia anima della scrittura čajkovskiana, da un lato debitrice nei confronti del nazionalismo imperante, con temi e colori dai forti rimandi popolari, dall’altro impregnata dello spirito e delle forme della scuola tedesca, con evidenti filiazioni dal sinfonismo di Schumann. A conferma del mondo ibrido del musicista, il più europeo dei russi, il più russo degli europei.
L’Ouverture-sinfonia Romeo e Giulietta sostituisce le preannunciate Variazioni rococò per violoncello e orchestra dello stesso Čajkovskij.
 
Stagione Sinfonica 2012-2013

Venerdì 1 marzo 2013, ore 20.00 e sabato 2 marzo 2013, ore 17.00

Teatro La Fenice, Campo San Fantin, San Marco 1965 - VENEZIA

L'Orchestra Teatro La Fenice
Direttore Diego Matheuz
esegue
Gianluca Cascioli, Trasfigurazione
Pëtr Il’ič Čajkovskij, Ouverture-fantasia in si bemolle minore Romeo e Giulietta
Pëtr Il’ič Čajkovskij, Sinfonia n. 3 in re maggiore op. 29 Polacca

Info: 041786511
Call center 0412424
www.teatrolafenice.it 

Diego Matheuz dirige musiche di Čajkovskij e Cascioli. Cambio sede dei due concerti che saranno eseguiti al Teatro La Fenice e non al Teatro Malibran come inizialmente programmato.

VENEZIA - Venerdì 1 marzo 2013 alle ore 20.00 (turno S), con replica sabato 2 alle 17.00 (turno U), il Teatro La Fenice, anziché il Teatro Malibran come inizialmente previsto,  ospiterà il sesto concerto della Stagione sinfonica 2012-2013, diretto da Diego Matheuz. Il cambio sede non avrà ripercussioni per gli abbonati, che potranno usufruire del loro normale posto di abbonamento in Fenice. I singoli biglietti preacquistati per il Teatro Malibran dovranno invece essere sostituiti a partire da mercoledì 27 febbraio, presso le biglietterie Hello Venezia di Teatro La Fenice, Piazzale Roma Tronchetto e Mestre, con  biglietti corrispondenti alla nuova collocazione al Teatro La Fenice.