Vicenza Jazz 2011: Martux e Miroslav Vitous al Teatro Comunale

E20
Un doppio concerto omaggio a Miles Davis e ai Weather Report

VICENZA - Il secondo e conclusivo fine settimana dell’edizione 2011 di New Conversations – Vicenza Jazz mette in campo una fitta serie di concerti e di altre attività musicali. Venerdì 13 maggio gli appuntamenti principali saranno quelli al Teatro Comunale e ai Chiostri di Santa Corona.

Al Comunale (inizio ore 21) è in programma un doppio concerto. La serata sarà aperta da About A Silent Way, omaggio del guru dell’elettronica Martux_m al Miles Davis elettrico, con una band ricca di presenze d’eccellenza: Marcus Stockhausen (tromba, elettronica), Francesco Bearzatti (sax, clarinetto, elettronica), Eivind Aarset (chitarra, elettronica) e Aldo Vigorito (basso).

Il progetto di Martux_m (al secolo Maurizio Martuscello) è ambizioso quanto attuale. Si tratta di una liberissima rilettura delle registrazioni di In A Silent Way, con le quali Miles Davis, nel 1968, si consacrò definitivamente al jazz elettrico (e a tratti psichedelico).

Poi salirà sul palco lo storico contrabbassista Miroslav Vitous, che proporrà un altro omaggio al jazz rock d’annata, quello dei Weather Report, band della quale Vitous fu una colonna portante. Con Vitous suoneranno Franco Ambrosetti (tromba), Robert Bonisolo (sax), Aydin Esen (tastiere) e Roberto Gatto (batteria). È un omaggio sui generis quello che Miroslav Vitous dedica ai ‘suoi’ Weather Report. In effetti, il Cd Remembering Weather Report uscito nel 2009 era più un omaggio allo spirito che pervadeva quella storica esperienza che una citazione del loro repertorio. Voluto fin dalla prima ora dai fondatori del gruppo Joe Zawinul e Wayne Shorter, il contrabbassista cecoslovacco si trovò coinvolto in uno dei progetti più rappresentativi e meglio riusciti della fusion degli anni Settanta. Nei due album che Vitous registrò con loro, Weather Report e I Sing The Body Electric, si concretizzava una sintesi della svolta elettrica inaugurata da Miles Davis. 

Miroslav Vitous, nato a Praga nel 1947, studia dapprima violino e pianoforte, per passare a quattordici anni al contrabbasso. Grazie a una borsa di studio si trasferisce a Boston per studiare al Berklee College of Music. Poco dopo, è il 1968, compare in una pietra miliare della storia del jazz, il disco Now He Sings Now He Sobs del giovane Chick Corea; qui Miroslav appare già perfettamente maturo e conscio delle proprie possibilità. 

Per il Panic Jazz Cafè Trivellato (ai Chiostri di Santa Corona, inizio ore 22) suonerà un trio che si preannuncia come una forza d’urto: Wadada Leo Smith (tromba), Günter “Baby” Sommer (batteria) e Antonello Salis (pianoforte). 

Il trio che si esibirà ai Chiostri di Santa Corona è un incontro tra l’affiatato duo formato dal trombettista Wadada Leo Smith e dal batterista e percussionista Günter “Baby” Sommer, con il tellurico fisarmonicista e pianista sardo Antonello Salis.

Nato a Leland (Mississippi) nel 1941, Wadada Leo Smith, dopo le prime esperienze in gruppi di rhythm and blues e marching band, approfondisce diverse culture musicali (blues, jazz, africana, orientale). Entra in contatto con l’AACM di Chicago nel 1967. Suona quindi in trio con Anthony Braxton e Leroy Jenkins. Si avvicina alla cultura caraibica nel corso degli anni Ottanta, aggiungendo così al già ampio spettro dei propri interessi musicali il reggae e il funky. Ha collaborato con i nomi più importanti dell’avanguardia jazzistica americana: Lester Bowie, John Zorn, Roscoe Mitchell, Malachi Favors, Jack DeJohnette, Vijay Iyer.

Gli altri appuntamenti della giornata comprendono poi una master class con la cantante Maria Pia De Vito (all’Istituto Musicale Veneto “Città di Thiene”, ore 15-19, info: 0445 364102, info@istitutomusicaleveneto.it); un incontro multimediale con Veniero Rizzardi ed Enrico Merlin, autori del saggio "Bitches Brew. Genesi del capolavoro di Miles Davis" (Teatro Comunale - Foyer del Ridotto, ore 19:30); L’opera al nero, uno spettacolo multimediale ispirato al romanzo di Marguerite Yourcenar, con Anna Zago (voce recitante), Nicola Fazzini (sax alto), Alessandro Fedrigo (basso), Carlo Alberto Canevali (batteria), Claudio Sichel (video), presso L’Officina Arte Contemporanea (ore 19).

Dal 6 al 14 maggio 2011

Vicenza Jazz Festival 2011 -  16° Edizione - New York New York

Direzione artistica: Riccardo Brazzale

Venerdì 13 maggio

Il programma

ore 21:00

Teatro Comunale

Martux - About a Silent Way

Martux_m (elettronica), Markus Stockhausen (tromba, flicorno, elettronica), Francesco Bearzatti (sax, clarinetto, elettronica), Eivind Aarset (chitarra, elettronica), Aldo Vigorito (basso) 

A seguire

Miroslav Vitous - Remembering Weather Report 

Miroslav Vitous (basso), Franco Ambrosetti (tromba), Robert Bonisolo (sax), Aydin Esen (tastiere), Roberto Gatto (batteria)

 

ore 22:00

Chiostri di S. Corona - Panic Jazz Caffè Trivellato

Wadada Leo Smith & Gunther Baby Summer Plus Antonello Salis

Wadada Leo Smith (tromba),Gunther Baby Summer (batteria), Antonello Salis (piano)

ore 19:00

Bar Astra

Max Ferrauto & Joachim Expert

Max Ferrauto (voce e chitarra), Joachim Expert (piano)

ore 19:00

L’Officina arte contemporanea

L’Opera al nero

Spettacolo multimediale ispirato al romanzo di Marguerite Yourcenar con Anna Zago e il Trio Nigredo

Anna Zago (voce recitante), Nicola Fazzini (sax alto), Alessandro Fedrigo (basso), Carlo Alberto Canevali (batteria), Claudio Sichel (video)

ore 19:30

Osteria Ai Monelli

Camilla back in blues

Camilla Fascina (voce), Lucio Pinaffo (chitarra), ospite: Luca Donini (sax tenore)

ore 19:30

Teatro Comunale - Foyer del Ridotto

Bitches Brew. Genesi del capolavoro di Miles Davis (IL SAGGIATORE)

A cura di Veniero Rizzardi ed Enrico Merlin

Incontro multimediale con gli autori

ore 21:00

Opera food & drinks

Annecy Young Jazz Ensemble

Antoine Lombart (sax), Richard Foy (sax), Laurent Thomassin / Geoffrey Fiorese (piano), Adrien Halin (chitarra), Geoffrey Hartley (batteria)

ore 21:00

Enoteca Malvasia

Marrakech Express

Paola dalla Vecchia (voce), Dario Copiello (sax), Roberto Forestan (piano), Davide Compagnin (basso), Rossano Brunaporto (batteria)

ore 21:00

Golf Club Colli Berici

Non solo Golf: Ettore Martin Senzaparole, Canzoni italiane in jazz

Ettore Martin (sax), Danilo Memoli (piano), Beppe Pilotto (basso), Enzo Carpentieri (batteria)

ore 21:00

Pestello

Pascali-Zemolin Duo

Alessandra Pascali (voce), Massimo Zemolin (chitarra)

ore 21:30

Julien

Dj wood

ore 22:00

Bar Sartea

Morris  & The Magicals

Morris Ponzio (voce), Primo Fava (chitarra), Lorenzo Pignattari (basso), Massimo Marcante (batteria)

Prezzo concerto Teatro Comunale: intero euro 20 + d.p.; ridotto euro 15 + d.p. Prezzo concerto Panic Jazz Cafè Trivellato: 10 euro compresa bibita

New Conversations – Vicenza Jazz 2011 è organizzato dall’assessorato alla cultura del Comune di Vicenza, in collaborazione con Aim Vicenza, Trivellato Mercedes Benz e con l’associazione Panic JazzClub, con il contributo della Regione Veneto e del Ministero per i beni e le attività culturali, oltre che con il sostegno di Intesa Sanpaolo, Confcommercio Vicenza, Confindustria Vicenza e molti altri sponsor.

Info: Assessorato alla Cultura – Ufficio Festival

tel.: 0444 221541 – 0444 222101
info@vicenzajazz.org