Orb e Carl Craig protagonisti della terza edizione di Electroblog a Trieste

Electro Vibes
[img_assist|nid=14599|title=|desc=|link=none|align=left|width=130|height=130]TRIESTE - Dopo il grande afflusso di pubblico dell’edizione 2007, 10 mila presenze nei tre giorni di programmazione, anche quest’anno dal 18 al 20 settembre Trieste si appresta a diventare nuovamente la capitale della musica elettronica: l’Electroblog Festival è pronto ad invadere pacificamente il centro città.  Le location destinate ad accogliere il festival, come per l’anno precedente, saranno luoghi non convenzionali nell’ottica di far vivere spazi altrimenti poco utilizzati dalla città e dare la possibilità a tutti di poter fruire anche di questi posti. E’ proprio in questo contesto che si inserisce l’insediamento sonoro nella zona del Porto Vecchio nel magazzino 5 del molo terzo, questa sarà la location destinata agli eventi più importanti durante le serate di venerdì e sabato che permetterà a tutti di percepire le potenzialità che Trieste offre quando si aprono le zone inutilizzate.  Lo spazio destinato agli spettacoli pomeridiani ovvero la “zona urbana” quest’anno cambierà, infatti, come è nella tradizione del festival, si è[img_assist|nid=14600|title=|desc=|link=none|align=right|width=640|height=428] ricercato un luogo normalmente deputato ad ospitare altre attività da trasformare e da rivalorizzare, la scelta è caduta, quindi, sullo storico stabilimento balneare Ausonia sia per dare continuità alle fortunatissime serate “Waiting 4 Electroblog”, vero e proprio countdown fatto di party e dj set che hanno animato l’estate triestina, sia per occupare uno spazio da un forte fascino retrò. Inoltre il Festival che è realizzato con contributo ed il patrocinio della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, della Provincia e del Comune di Trieste vuole promuovere tematiche antirazziste, utilizzando la musica e la cultura elettronica come collante tra le differenze e come forma di conoscenza ed arricchimento.  Saranno ventisei gli artisti italiani e internazionali che si esibiranno nei tre giorni della manifestazione, tra dj, producers e vj, con nomi di spicco della scena elettronica mondiale quali gli inglesi The ORB, lo statunitense Carl Craig, uno dei producers più prolifici in ambito techno, e il giovane prodigio Nathan Fake. Molti i dj coinvolti che proporranno altrettante sfumature del genere musicale in questione proprio perché questa terza edizione dell’Electroblog festival sarà caratterizzata dalla diversificazione e cercherà di abbracciare più sfaccettature possibili di questo enorme contenitore chiamato elettronica, divenuto, negli ultimi anni, un fenomeno sociale con un fortissimo potere di aggregazione anche in quanto settore di estrema avanguardia e di interesse per la maggior parte dei giovani. Inoltre quest’ambito permette di affrontare in diversi modi una problematica importante come l’abuso di alcool e sostanze stupefacenti tra i giovani, che troppo spesso viene associata a questo tipo di manifestazioni e quindi, proprio con il fine di ridurre i preconcetti su di esso, verranno organizzate conferenze, video e workshop per fornire alle generazioni adulte informazioni sulla musica elettronica e delinearne storia e sviluppi. D’altronde la scelta di location suggestive, ubicate in centro città, che verranno contaminate dalle “attività elettroniche” anche in orario diurno (17-23), è finalizzata a creare un ambiente tranquillo, che già di per sé riduce i rischi di abuso di alcool e sostanze tra i giovani, stimolando allo stesso tempo l’accesso degli adulti all’evento e facilitando una maggiore conoscenza di un contesto aggregativo giovanile. Ma veniamo al programma del festival che partirà giovedì 18 settembre alle 19.30 presso lo stabilimento Ausonia e che vedrà alla consolle, preceduto da alcuni dj locali, Rec_Overflow protagonista della scena elettronica madrilena con la sua dance influenzata dal lato più oscuro dell’hip hop. Venerdì si entrerà ancora di più nel vivo della manifestazione che sin dalle 4 del pomeriggio vedrà esibirsi, sempre all’Ausonia, alcuni agitatori della scena locale quali Ciuoffo, Easy Agent, Gil e Neeko per scaldare il pubblico prima del set del bosniaco di nascita, ma tedesco di adozione, Mladen Solomun aka Play che, vista la grinta con cui alcuni mesi fa ha sistemato per le feste la consumata clientela del Sottomarino Giallo di Milano, si prevede incendierà col suo sound anche il pubblico dell’Electroblog. Alla fine del set di Solomun la festa finalmente si accenderà anche al Porto Vecchio con il suono raffinato dei triestini Electrosacher e lo show dei The Orb veri e propri padri di certa Ambient Electronica anni 90 che hanno posto le basi per lo sviluppo successivo del genere, fondendo assieme house, experimental, electro e dub. Col calare della notte le sonorità diventeranno sempre più intense attraverso l’atmosfera calda ed avvolgente generata dalla olandese Shinedoe, portavoce di quel filone definito come "dutch detroit", per giungere a salutare l’alba con la house più vicina alla techno dei tedeschi Âme. Sabato 20 settembre sarà la giornata clou dell’Electroblog Festival, presso lo stabilimento Ausonia dalle 16 si comincerà a ballare con la Techno del friulano Lak che si alternerà alla consolle con il tributo ai Kraftwerk degli Elektronoize e l’attitudine sardonica e l’edonismo trash dei veneti Excuse Me per passare il testimone all’austriaco di adozione Dj Beware con il suo set fatto di hip-hop e baile funk per un puro party sul dancefloor. Max D.Blas di Altavoz e Radio Sherwood chiuderà le serate dell’Ausonia per questa edizione e il French Female Touch di Dj Nanou introdurrà il genietto dell’elettronica odierna Nathan Fake al magazzino 5 del Porto Vecchio. Fake è uno dei compositori, producers e remixers di più successo della sua generazione, ma non chiedetegli di suonare la sua collezione privata di dischi: come si legge nella sua biografia, non è un dj, non lo è mai stato e probabilmente non lo sarà mai. Se invece amate il dubstep più attuale, energico e coinvolgente il set di Benga è quello che fa per voi. Gli appassionati hanno rincorso il suo promo con offerte stratosferiche, l’hype in rete esplode con discussioni in acido, Gilles Peterson mette al primo posto nella playlist 2007 il suo inno dubstep “Night”, Laurent Garnier dice di amarlo, gli Hot Chip lo appoggiano a spada tratta: insomma la comunità electroheadz è in fibrillazione per il primo disco di Benga annunciato già da novembre scorso. Più che un DJ, un nerd che dalla sua stanzetta surclassa i produttori più blasonati, il Do It Yourself incarnato direttamente sulle strade piovose dello sprawl londinese. Al Porto Vecchio sarà ormai notte fonda quando da Londra si passerà a sonorità più Kraut attraverso lo studio del suono di Robert Babicz (aka Rob Acid), esempio di produttore dalla lunga storia che è riuscito a restare al passo reinventando il suo suono. Molte delle sue nuove tracce sono state definite acid, in realtà quello che ascoltiamo è più propriamente acid per il ventunesimo secolo. A poche ore dall’alba Carl Craig, il re delle techno mondiale, prenderà possesso della consolle del Porto Vecchio, la sua techno di seconda[img_assist|nid=14601|title=|desc=|link=none|align=left|width=640|height=427] generazione (dopo gli inizi nella Motor City del terzetto Atkins-May-Saunderson) ha portato questo genere ad una ribalta assoluta, facendo di Craig uno dei producers più amati dai clubbers di tutto il mondo. La sua attività prosegue da oltre un decennio con molti  remix e  tante produzioni e collaborazioni, Carl Craig è per tutto l'ambiente della musica elettronica underground una vera colonna portante e uno dei produttori più illuminati dell'intera scena. Apprezzatissimo anche in veste di dj, grazie a grandi doti tecniche, spirito innovativo, e soprattutto selezioni eclettiche e sorprendenti dove trovano spazio sia la musica della tradizione black sia l'elettronica più spinta e sperimentale. All’Electroblog Festival oltre alla musica, ci sarà un ampio spazio dedicato alle arti visive: le due espressioni viaggiano quasi sempre di pari passo e l’arte del vjing, pur essendo più giovane rispetto a quella del djing, sta trovando sempre più appassionati e nuovi talenti vengono inseriti nei programmi di ogni festival che si rispetti. Tra quelli coinvolti nel festival ci saranno il vj di origine asiatica VJ AZZ, il duo austriaco OchoReSotto e lo sloveno Ozo Dal 18 al 20 settembre 2008 Porto Vecchio e Ausonia - TRIESTE Electroblog - Festival di cultura elettronica - Terza edizione Il programma Giovedi' 18 Settembre 2008 Ore 19.30 Ausonia Djamant Dj Set   Ita Rec Overflow Audiovisual Live Set  EsMr Who Dj Set   Ita / Es Venerdì' 19 Settembre 2008 Ore 16.30Ausonia Ciuoffo Dj Set   ItaEasy Agent Dj Set   CroSystematic Panda Dj Set Medelink/Discos Cocinados CoNeekoDj Set  Best Works GerSolomun Dj Set  Dinymic Sonar Kollektiv  Bih / Ger Ore 23.00 Porto Vecchio ElectrosacherDj Set  Ohmrecords ItaOrbLive Set  Big Life/Kompakt/Island  UkShinedoeDj Set  Intacto Rec/Get Physical/10% Pure NlAmeDj Set  Sonar Kollektiv/ Innervision Ger Sabato 20 Settembre Ore 16.30Ausonia Lak Dj Set  Rof ItaElektronoize live Set  Italian Kraftwerk Tribute ItaExcuse Me Dj Set  Excuse Me ItaBewareDj Set  Man Recording/ Graffiti Records Hk / AuMax D Blas Dj Set  Altavoz/Radio Sherwood/Padova Ita      Ore 23.00Porto Vecchio Nanou Dj Set  Ohmrecords/Registrazioni Italiane Ita / FNathan Fake Live Set  Border Comunity/ Traum UkBenga Dj Set  Tempa/ Big Apple UkRobert Babicz Live Set  Systematic/Treibstoff/Kompakt/Dessous Pl / GerCarl Craig Dj Set  Planet E Usa     Visuals Vj Azz OchoresottoOzoVisual Journey_Ntn Info: tel. 0403498276-277http://www.electroblog.net