A Padova la 38.a Conferenza internazionale annuale della IASL

ConVegni
PADOVA - Come rivelare ai bambini e ai ragazzi il piacere della lettura? Quanto possono fare insegnanti ed educatori per chi non ama i libri? Come coinvolgerli senza costringerli? Se è facile per una maestra catturare l’attenzione dei più piccoli, complici le illustrazioni sempre più accattivanti, come trasformare la biblioteca scolastica in un punto di ritrovo vivo e vivace per gli studenti delle superiori? E come formare lettori appassionati sì ma anche critici, capaci di servirsi autonomamente della biblioteca e di valutare l’attendibilità delle fonti quando dal libro passano alla rete? A queste e molte altre domande sul grande tema della lettura insegnata a scuola si concentrerà l’attenzione della Conferenza internazionale della IASL (International Association of School Librarianship), l’associazione internazionale di biblioteconomia scolastica. La sua 38° edizione si terrà per la prima volta in Italia, ospitata dal Dipartimento di Scienze dell’educazione dell’Università di Padova dal 2 al 4 settembre.Coordinatrice sarà la professoressa Donatella Lombello, docente di Letteratura per l’Infanzia. Tema della conferenza di quest’anno, dal titolo School libraries in the picture: preparing pupils and students for the future – La biblioteca scolastica sotto i riflettori: preparare gli allievi per il futuro sarà la ricerca delle informazioni nella biblioteca scolastica.In arrivo più di 250 tra esperti e studiosi da Australia, Bangladesh, Brasile, Canada, Cina, Corea, Giamaica, Giappone, India, Israele, Vietnam, Malesia, Marocco, Namibia, Nigeria, Nuova Zelanda, Pakistan, Qatar, Sud Africa, Turchia, USA, Zimbawe, oltre ovviamente a numerosi Paesi europei come Albania, Austria, Belgio, Croazia, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Islanda, Norvegia, Olanda, Portogallo, Regno Unito, Spagna, Svezia, Svizzera, e tutte le regioni d’Italia. La Conferenza offrirà un’opportunità straordinaria di aggiornamento, approfondimento, incontro e scambio sulle ultime novità nel settore, grazie alla partecipazione di diverse istituzioni internazionali (Goethe Institut Italien e Ambasciata degli Usa), nazionali e locali (MIUR, USR Veneto, ANSAS nazionale e Veneto, Regione Veneto, Comune di Padova, Comune di Abano Terme, Consorzio Biblioteche Padovane Associate, Biblioteca Civica di Padova, Biblioteca Civica di Abano Terme, Biblioteca Bertoliana di Vicenza, Rete Biblioteche Scolastiche – Vicenza, Biblioteca Nazionale Marciana e Biblioteca Querini Stampalia di Venezia). Coinvolte anche diverse associazioni del settore (Associazione Italiana Biblioteche-AIB, l’International Board on Books for Young People-IBBY e IBBY-Italia, Società Italiana di Pedagogia-SIPED, Centro Italiano per la Ricerca Storico Educativa-CIRSE e Società di Politica Educazione e Storia-SPES) e le scuole di Abano e Montegrotto (I.C.S “Vittorino da Feltre”, Direzione Didattica Statale di Abano Terme, I.C.S. Montegrotto e I.I.S. “Leon Battista Alberti”). Per approfondire ulteriormente il tema della lettura a scuola e della ricerca attraverso la biblioteca scolastica la Conferenza sarà affiancata da altre due giornate di studio e confronto: in programma relazioni in sessione plenaria, incontri e laboratori in sessioni parallele condotti da esperti di rilievo internazionale.Il primo appuntamento è fissato dunque per il 31 agosto nel centro congressi dell’hotel Alexander di Abano Terme. Quattro i workshops, incentrati sulla ricerca guidata e sulla creatività nella biblioteca scolastica, affidati tra gli altri alla direttrice del LesArt Museum di Berlino e a Roberto Pittarello. Il giorno seguente, 1 settembre, l’aula magna del Bo a Padova ospiterà dalle 9 alle 17 un convegno in preparazione alla Conferenza dal titolo La lettura nell’era digitale: formare un lettore appassionato e competente attraverso la biblioteca scolastica. Per l’apertura dei lavori è prevista la presenza del ministro per la Pubblica istruzione Mariastella Gelmini. Tra gli interventi non mancheranno gli approfondimenti sul multiculturalismo, l’illustrazione e i laboratori.Dal 2 al 4 settembre si tornerà all’Alexander di Abano Terme Pd per la conferenza annuale IASL e il tredicesimo forum della ricerca sulla biblioteconomia scolastica. Numerosi e qualificati i relatori, che insieme indagheranno anche sulle potenzialità offerte da internet e dal web 2.0 come strumento educativo, sui social network e gli eBook. Nella mattinata del 4 settembre una tavola rotonda riunirà in particolare i dirigenti scolastici italiani. Nella hall dell’Alexander sarà allestita un’esposizione di prodotti e servizi per le biblioteche offerti da importanti aziende specializzate, una mostra bibliografica internazionale di libri per bambini e ragazzi e documentaria nel settore della biblioteconomia scolastica. Inoltre durante la cena di gala del 3 settembre si svolgerà un’asta benefica, il cui ricavato andrà a finanziare borse di studio e progetti speciali in paesi emergenti o in paesi le cui scuole sono state colpite da calamità. In particolare si raccoglieranno fondi per le biblioteche dell’Abruzzo, aderendo al progetto dell’IBBY Italia Pagine in gioco: Le biblioteche di Antonio in Abruzzo.Libri, giochi, incontri per bambini e ragazzi dopo il terremoto.Come ricorda la Dichiarazione sulle Biblioteche scolastiche elaborata dalla IASL il 29 settembre 1993 ad Adelaide, in Australia: La società che investe nelle biblioteche scolastiche per i propri bambini, investe nel proprio futuro. Info: prof.ssa Donatella Lombello Dipartimento di Scienze dell'Educazione tel. 049-8271705 donatella.lombello@unipd.it iasl2009.educazione.unipd.it/