Paolo Buzzi - Non c'è una mappa che ci guidi sulla luna

Dal 7 luglio al 25 agosto 2010
   
Paolo Buzzi (Comacchio - FE - 1965) è un artista che sconfina differenti linguaggi passando dalla pittura alla scultura all’installazione con un costante sentimento di trascendenza del quotidiano. Le atmosfere dei suoi quadri hanno una temperatura costantemente surreale che nelle installazioni si arricchisce di un’ironia sottile. Il colore dominante dei suoi lavori, il bianco, è uno squarcio di luce che ci porta a pause lunghissime, stati di assenza, rarefazione solida che le sue sculture di sale raccontano e svelano. Steli di girasoli, elementi organici come corazze di insetti, binari in cui scorrono dei piccoli meccanismi, centrini di sale, mute di cicale o modellini giocattolo sono glassati nel bianco portando così l’opera in una dimensione statica, luminescente, fuori da ogni realtà, sospesa tra il White Noise inteso come frequenza audio costante e il riferimento alla morte e alla paura di Delilliana memoria. Nelle tele Buzzi dipinge delle situazioni con un taglio fotografico che fa da contrappunto e carica di significato la totale assenza dell’essere umano che sembra aver abbandonato la scena un istante prima che questa fosse fermata dall’occhio dell’artista. Tale mancanza innesca delle suggestioni ulteriori caricando di significato emotivo e sostanziale gli oggetti lasciati al loro destino; un destino entropico che sia avvale delle leggi dell’universo e che permea lo stato esistenziale di ogni essere umano posseduto dalla paura di una solitudine incolmabile.
L’opera di Buzzi, galleggiando costantemente tra prosa e poesia, è un sottotesto della realtà, un fenomeno linguistico percettivo e culturale che abbraccia strategie di sopravvivenza concepite per adattamento, quello desiderato e desiderabile dell’arte.

Scheda Evento

Location:
Scatolabianca Project Room c/o Galleria delle Cornici, Via Sandro Gallo 49/c, Lido di Venezia - VENEZIA
A cura di:
Martina Cavallarin
Vernissage:
mercoledì 7 luglio, alle ore 19:00
Orario:
tutti i giorni 10.30 - 12. 30 17.30 – 19.30
Contatto:
Associazione Culturale Scatolabianca