Portraits in black. Ritratti in nero: i reportage fotografici di Sodoma, Ambrosi e Danesin al Civico di Padova

Deep Focus
[img_assist|nid=8852|title=|desc=|link=none|align=left|width=130|height=130]PADOVA - Al Museo Civico di Piazza del Santo inaugura venerdì 24 agosto la mostra dei fotografi Marco Ambrosi, Matteo Danesin e Aldo Sodoma Portraits in black. Ritratti in nero. La mostra cerca di rappresentare la comunità di immigrati con una visione che eviti stereotipi, ma mostri, invece, il contesto di un’identità e di una cultura in grado di interagire con realtà diverse presenti nel territorio.

La rassegna, curata da Gigliola Foschi, ha preso avvio ancora nel novembre del 2006 grazie all’intervento di due principali promotori: il Comune di Verona e il Comune di Padova che attraverso i rispettivi Assessorati alla cultura hanno affidato a due prestigiose realtà quali il Centro Internazionale di Fotografia Scavi Scaligeri a Verona e il Centro Nazionale di Fotografia a Padova la realizzazione di questo interessante progetto. La mostra, presenta il reportage fotografico di tre autori veneti: Marco Ambrosi, Matteo Danesin, Aldo Sodoma, membri del collettivo Zoo_Com, che hanno indagato la realtà degli immigrati africani aderenti al cristianesimo pentecostale, in particolare ghanesi e nigeriani residenti a Verona e nella sua provincia. Le chiese evangeliche pentecostali, emerse dal mondo protestante, formano oggi un movimento mondiale di proporzioni enormi, con centinaia di milioni di credenti in continua crescita, soprattutto in America Latina, Estremo Oriente e Africa.

Marco Ambrosi nasce nel 1959. Inizia a lavorare come fotografo di architettura all’età di vent’anni, quindi esplora nuove forme di[img_assist|nid=8853|title=|desc=|link=none|align=right|width=637|height=640] espressione e si specializza in still-life e immagini surreali; ha sempre lavorato prevalentemente in campo pubblicitario coltivando negli anni uno stile ispirato alla pittura. Di recente il suo interesse si è esteso alla figura umana e al ritratto. Sempre attivo nel campo della sperimentazione, Ambrosi dedica grande impegno ed importanti energie alla ricerca artistica, realizzando progetti che gli sono valsi diversi riconoscimenti.

Matteo Danesin nasce a Padova nel 1971. Inizia a lavorare come fotografo specializzato in architettura, reportage ed editoria all’età di vent’anni. Attualmente lavora per alcune delle più importanti aziende ed Enti italiani realizzando le immagini per la loro corporate identity. Inoltre collabora con l’Università di Padova, Turismo Terme Euganee e con diversi editori (Electa, Panini, Medoacus, Biblos, Marsilio, ecc.) a numerose pubblicazioni artistiche e culturali. Nel 2004 è premiato con una menzione d’onore nel concorso “Talento Fotografico FNAC”. Nel 2005 Special award Epson human life photo category.

Aldo Sodoma nasce nel 1962. Inizia giovane a lavorare come fotografo specializzato in still-life e illustrazione fotografica. Apre il proprio studio a Padova e dopo alcuni anni scopre il fascino della figura umana e inizia a realizzare ritratti e servizi di moda e beauty. Impegnato anche nel campo sociale, ha partecipato a diverse iniziative cedendo l’utilizzo delle fotografie per campagne d’aiuto ai più bisognosi.

Dal 25 agosto al 23 settembre 2007

Museo civico, piazza del Santo - PADOVA

Aldo Sodoma, Marco Ambrosi, Matteo Danesin - Portraits in black. Ritratti in nero

A cura di Gigliola Foschi

Vernissage: venerdì 24 agosto 2007, alle ore 19:00

Orario: da martedì a domenica dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 18:30, chiuso il lunedì.

Ingresso libero

Info: Centro nazionale di fotografia - Settore Attività Culturali - Comune di Padova
tel. 0498204518/8204525/8204530/8204531
fax 049 8204532
mail cnf@comune.padova.it
cnf.padovanet.it