Seba Lallemand - Ohm

Dall'11 giugno all'8 luglio 2010

È al di fuori delle mode, è semplicemente creativo. (…) È, a modo suo, l’artista più interessante che ho avuto quando dirigevo Fabrica. Sempre propositivo, indipendente dalle tecnologie, è sempre riuscito a sorprendere con le sue proposte creative, con una visione che arriva sempre da un’angolazione spiazzante. Seba è un vero artista, con la maledetta fortuna di avere la sfortuna di essere creativo, quindi: dannato, infelice, solo, visionario, insicuro, incompreso, diabolico, sofferente, geniale, sovversivo, generoso.
Così Oliviero Toscani presenta Jean-Sébastien Lallemand, alias Seba.

Dal 11 giugno all’8 luglio la Fondazione Claudio Buziol dedica a Seba Lallemand la personale OHM, un percorso multidisciplinare che prova a focalizzare la sfaccettata personalità dell’artista francese, capace di slittare senza alcuno sforzo apparente, da un mezzo espressivo all’altro.

OHM, sta per OHM(elettricità), Homme (uomo), Home, Homeless, Om o Aum (solenne affermazione), Ohm. OHM è il corpus di disegni che da il titolo mostra e che ne fulcro.

Con mezzi “poveri” quali la penna bic e bianchetto Lallemand interviene sul cartoncino, il suo segno primitivo e nervoso, espressione della sua tormentata creatività, delinea velocemente ritratti mentali.

Dürer, Egon Schiele, Hans Bellmer, Francis Bacon, Öyvind Fahlström, Basquiat, sono alcuni dei nomi che ricorrono quando si parla di Seba Lallemand.
L’Africa, dove Lallemand ha vissuto sino all’età di 12 anni, la sua gestualità e le sue maschere echeggiano in alcuni tratti e in alcune forme del disegno.
La corporalità dell’opera di Lallemand non poteva non approdare alla performance, durante l’inaugurazione del 11 giugno il pubblico sarà coinvolto nell’happening OHM, 11/06/2010 una sorta di danza che richiama alla mente l’Action Painting di Jackson Pollock. Azione e movimento impressi su opere che i presenti potranno portare via alla fine dell’evento.
Fra le opere in mostra il cortometraggio Afterwords, prodotto da Marco Müller per Fabrica, girato a Volterra, è stato ospitato alla Mostra del Cinema di Venezia e successivamente nei festival di Rotterdam, Parigi, Roma e Croazia.
Durante la serata sarà distribuito H9 - OHM un catalogo gratuito che riproduce l’intera serie degli omonimi disegni e pubblicato per la collana H - HEADS Collective Showcase, di HEADS Collective.
La mostra allestita a Palazzo Mangilli – Valmarana è un gradito ritorno di Lallemand a Venezia, un suo intervento è stato ospitato nel progetto Replay Loves Arts, un suo disegno è stato riprodotto in scala gigante sul PVC che ha rivestito l’intero ponteggio della facciata di Ca’ Rezzonico durante il restauro. Una volta ritirato, il telo è stato trasformato dalla cooperativa Rio Terà dei Pensieri, in borse.
Opere in mostra: dipinti della serie OHM, serie di disegni Untitled. Scultura composta di elastici -=+. Video: Afterwords, Lightmares, Elastic, Nord-Sud, Comme un poisson dans l'eau, Do we have an understading?. Piles OHM e manne.

Jean-Sébastien Lallemand, alias Seba, (1973) è nato a Saint Martin d’Heres (Francia) e vissuto in Costa d’Avorio fino all’età di 12 anni. Dopo gli studi, nel 1998 è stato selezionato per una borsa di studio a Fabrica dove ha avuto la possibilità di realizzare progetti di comunicazione visiva e il cortometraggio “Afterwords”, presentato alla Mostra del Cinema di Venezia e poi nei festival di Rotterdam, Parigi, Roma e Croazia. Di ritorno a Parigi ha lavorato e lavora su diversi progetti di video, grafica, illustrazione e fotografia. Ha diretto un video musicale per Gotan Project (French Music Award 2002) e nel 2007 ha lavorato come direttore della fotografia con il regista Wang Bing e come regista per l’artista Ai Weiwei nel progetto Fairytale presentato a Documenta 12, a Kassel. www.eyesmile.net

H – HEADS Collective Showcase è una pubblicazione periodica che presenta una serie di progetti e artisti che Heads Collective ritiene interessanti e di cui condivide l’approccio. Heads Collective Showcase è aperta a tutti coloro che vogliono contribuire e inviare i loro progetti o portfolio.
Heads è un collettivo di creativi, provenienti da diverse esperienzee background culturali, che ricerca e sviluppa progetti interdisciplinari tra arte, grafica, design, video, illustrazione, fotografia e musica.
 

Scheda Evento

Location:
Fondazione Claudio Buziol c/o Palazzo Mangilli Valmarana, Cannaregio 4392 - VENEZIA
Vernissage:
venerdì 11 giugno, alle ore 19,30 e ore 20.00 con l'Happening OHM
Tel.:
0415237467