Shylock: Il Mercante di Venezia in Prova chiude la Stagione Teatrale del Comunale di Monfalcone

Foyer
[img_assist|nid=22000|title=|desc=|link=none|align=left|width=130|height=130]Monfalcone (GO) - Spetta a Shylock: Il Mercante di Venezia in prova lo spettacolo tratto da Shakespeare di cui Moni Ovadia è autore e regista, insieme a Roberto Andò, oltre che interprete, chiudere la Stagione di prosa del Teatro Comunale di Monfalcone martedì 13 e mercoledì 14 aprile. Originalissima rivisitazione del Mercante di Venezia, lo spettacolo, prodotto da Nuova Scena - Teatro Stabile di Bologna e Emilia Romagna Teatro Fondazione, è uno straordinario esempio di quel teatro musicale su cui Ovadia ha da sempre incentrato la propria ricerca espressiva, fondendo le esperienze di attore e musicista. In scena, accanto a Moni Ovadia e alla sua Stage Orchestra, nel ruolo di Shylock, un interprete di eccezione: Shel Shapiro. Pioniere della musica rock in Europa e mitico leader dei Rokes, ha proseguito la sua carriera come autore arrangiatore e produttore per approdare negli ultimi anni sulle scene teatrali, dove ha ottenuto un grandissimo successo con il recital Sarà una bella società. In Shylock - Il Mercante di Venezia in prova un enigmatico [img_assist|nid=22001|title=|desc=|link=none|align=right|width=602|height=640]mercante, del cui patrimonio non si conosce l’origine, e un regista ebreo da anni inattivo si incontrano per discutere di un progetto, la messinscena del Mercante di Venezia, accomunati dall’ossessione per il personaggio di Shylock. Mentre scorrono gli esilaranti paradossi della pièce, immaginata dal regista con una strana compagnia tragicomica, si delinea una partita sottile e inquietante, che vede in gioco la stessa possibilità di tenere in vita il teatro come baluardo contro l’impostura e l’odio, fragile talismano della più grandiosa invenzione, quella dell’identità. Scrivono Roberto Andò e Moni Ovadia nelle note di drammaturgia e regia: Il Mercante di Venezia è uno dei testi più densi e affascinanti di William Shakespeare, dove convivono genialmente (in un sottile variare di toni dal tragico al comico) temi diversi e cruciali come quello della sacralizzazione del denaro [...], o quello dell’omosessualità [...], o ancora quello della legge, ossia della giustizia da applicare secondo i casi, ma sempre piegata al volere del denaro, a convalida di una norma e di una ratio indissolubilmente legate al potere, di cui la legge tende a essere insieme recita e rito. Temi che appartengono ad ogni tempo, e che in ogni tempo risuonano in modo particolare. Ma il fuoco principale del play, ciò che ne costituisce lo charme inconfondibile, emana dal suo personaggio più sfuggente e insieme più connotato, Shylock, l’Ebreo. Sfuggente e connotato, questo doppio passo, da ossimoro, pesa infatti su Shylock e sulla tradizione che lo ha reso, nel tempo della sua lunga e trionfale apparizione sui palcoscenici del mondo, contemporaneamente un marchio d’infamia e una vittima espiatoria, una modalità proverbiale della cattiveria e l’alta testimonianza dell’autorevolezza dell’umano.   Stagione Teatrale 2009-2010/ contrAZIONIMartedì 13, mercoledì 14 aprile 2010, ore 20.45 Teatro Comunale, Corso del Popolo 20 - Monfalcone (GO)  Shylock: Il Mercante di Venezia in Prova di oberto Andò e Moni Ovadia da William Shakespeare con oni Ovadia e Shel Shapiro e conRuggero Cara, Lee Colbert, Roman Siwulak, Maxim Shamkov e Moni Ovadia Stage Orchestra: Luca Garlaschelli, Massimo Marcer, Albert Mihai, Vincenzo Pasquariello, Paolo Rocca regiaRoberto Andò e Moni Ovadia sceneGianni Carluccio luciGigi Saccomandi costumiElisa Savi suonoMauro Pagiaro regista assistenteGabriele Tesauri Una produzione Nuova Scena/Arena del Sole Teatro Stabile di Bologna, Emilia Romagna Teatro Fondazione Info: Biglietteria del Teatro tel. 0481790470 www.teatromonfalcone.it