Storia dell'URSS: doppio appuntamento con lo storico Andrea Graziosi all'Università di Trento

Pocket News

TRENTO - Dalla storia  dell'Unione Sovietica alla riflessione sull'università italiana: doppio appuntamento oggi e domani con lo storico Andrea Graziosi, ordinario di Storia contemporanea all'Università Federico II di Napoli, invitato a Trento dalla Facoltà di Lettere e Filosofia per una lezione pubblica che segna il consueto avvio dei corsi del nuovo anno accademico per la facoltà.

Il professor Graziosi interverrà sul tema: Crisi e collasso dell'Urss, 1985-1991, prendendo spunto dal suo volume L'Urss dal trionfo al degrado. Storia dell'Unione sovietica, 1945-1991 (Bologna, Mulino, 2008).
Nel 1985 - spiega Graziosi anticipando i contenuti del suo intervento - prendeva il potere in Urss un gruppo riformatore dalla volontà chiara ma dalle idee confuse. La prima idea era figlia della coscienza dell'innegabile degrado del sistema sovietico. Le seconde, generate invece dall'arretratezza e dal provincialismo culturali, erano però compensate da un alto profilo morale, simboleggiato dalla rinuncia a usare la forza. Le riforme del 1985-87 invece di sanare la situazione la fecero precipitare, mentre il rifiuto ad usare la repressione anche all'interno dei confini sovietici convinceva i Paesi in cui il sistema sovietico era stato imposto con la forza a credere alle parole sulla rinuncia ad essa, confermate dal ritiro dall'Afghanistan. La convinzione che muri e carri armati non c'erano più bastò a far crollare regimi percepiti come illegittimi e scossi da crisi periodiche sin dal 1948. Restava l'Unione sovietica, legittimata dalla vittoria del 1945. Ma l'aggravarsi della crisi e l'emergere delle nazionalità, e della Russia in primo luogo, portò nel giro di due anni anche al crollo pacifico di un sistema che dalla forza era nato e della forza aveva fatto la sua bandiera.
La lezione è prevista per oggi, giovedì 11 novembre alle ore 15.30 presso il Teatro Cuminetti (via S.Croce, 67).
Maggiori informazioni sulla lezione sono disponibili all'indirizzo: http://www.unitn.it/lettere/evento/7347/lezione-pubblica-aa-201011-facolta-di-lettere-e-filosofia
Il professor Graziosi sarà ospite però anche domani dell'Università di Trento per affrontare un altro tema di stringente attualità, di cui si è occupato di recente in prima persona. Graziosi parteciperà infatti alla tavola rotonda dal titolo "Crisi e trasformazione dell'Università italiana". A dialogare con lui saranno il rettore dell'Università di Trento, Davide Bassi, il prorettore alla ricerca, Antonio Schizzerotto e i presidi Paolo Collini (Economia) e Maurizio Giangiulio (Lettere e Filosofia). Spunti di riflessione sulle strategie necessarie per far fronte alla crisi e per puntare al rilancio in un contesto internazionale sempre più competitivo, potranno venire anche dal recente contributo di Graziosi nel volume  Un'Università per tutti (Bologna: Il Mulino 2010).
La tavola rotonda si terrà domani, venerdì 12 novembre alle 9.45, nell'aula 5 della Facoltà di Lettere e Filosofia (via S. Croce 65 a Trento). L'evento potrà essere seguito in diretta internet sul sito: http://www.unitn.it/lettere/evento/7648/crisi-e-trasformazione-delluniversita-italiana