Con Così è (se vi pare) diretto da Michele Placido si apre la Stagione Teatrale del Nuovo di Verona

Foyer

 VERONA - Come nella scorsa stagione, Il Grande Teatro 2012 2013  del Teatro Nuovo di verona anche quest’anno la rassegna si apre nel nome di Pirandello con la pièce Così è (se vi pare) con Giuliana Lojodice, Pino Micol e Luciano Virgilio diretti da Michele Placido.

Definita da Pirandello una parabola in tre atti, la commedia ruota attorno alla ricerca della verità e alle diverse interpretazioni d’essa, tema assai caro al drammaturgo siciliano. In questo caso si tratta di stabilire chi sia realmente pazzo tra il signor Ponza e la sua suocera, la signora Frola. Il tutto, in un sapiente intreccio di enigmi e labirinti verbali.

Io sono colei che mi si crede. Sta in queste battute, pronunciate da una misteriosa donna con il volto coperto da un velo nero, l’essenza di Così è (se vi pare) che Luigi Pirandello trasse dalla novella La signora Frola e il signor Ponza, suo genero. Composta nel marzo-aprile 1917, venne rappresentataper la prima volta pochi mesi dopo, in giugno, al Teatro Olympia di Milano. Definita dal suo autore una “parabola in tre atti”, la commedia sviluppa un tema molto caro al grande autore siciliano: l’impossibilità di conoscere del tutto la verità per il semplice motivo ch’essa non è assoluta ma è, si potrebbe dire prendendo a prestito il titolo di un’altra famosa opera di Pirandello, una, nessuna, centomila. Il reale, dunque, non si può conoscere perché è soggettivo in quanto si piega a diverse interpretazioni a seconda del sentire di ciascuno di noi. Ne scaturisce un relativismo delle forme, delle convenzioni, dell’esteriorità opportunamente sottolineato da quel Lamberto Laudisi che è l’alter ego dello stesso drammaturgo.

Qui − spiega il regista Michele Placido − c’è una verità invano cercata concitatamente da tutti i personaggi dall’inizio alla fine, invano affermata e contraddetta in un intrecciarsi di ipotesi senza sbocco così da condurre naturalmente lo spettatore a considerarne la relatività. La pièce è, in sostanza, una satira filosofica, sapientemente concepita, svolta in modo leggero e divertito, che evidenzia il malsano desiderio di conoscere i fatti altrui. E quanto più evidente è la differenza − osserva Placido − tra il salottiero rovello per conoscere i fatti privati degli altri e la ricerca della verità come assillo insito in ogni uomo, tanto più, per contrasto risulta efficace la tesi che Pirandello vuol dimostrare, affidata alla consapevolezza ironica di Laudisi che emerge dalla corale insipienza.

 

Stagione Teatrale 2012-2013 - Il Grande Teatro 2012 2013

Dal 6 all'11 novembre 2012
martedì 6, mercoledì 7, giovedì 8, venerdì 9 e sabato 10 novembre 2012 ore 20.45, domenica 11 novembre 2012, ore 16:00

Teatro Nuovo, Piazza Francesco Viviani, 10 - VERONA

Così è (se vi pare)
di Luigi Pirandello
con Giuliana Lojodice, Pino micol, Luciano Virgilio
regia Michele Placido

Una produzione Francesco Bellomo e Isola trovata.

Incontri del giovedì
Giovedì 8 novembre 2012 - Foyer del Teatro Nuovo
(Piccolo Teatro di Giulietta - ingresso da via Cappello 23)
Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti
Invito alla visione - ore 16.45
a cura di Simone Azzoni
Incontro con gli attori - ore 17
gli interpreti dello spettacolo incontrano il pubblico
 
Info: Teatro Stabile di Verona - Fondazione Atlantide - GAT

Tel.045 8006100

www.teatrostabileverona.it