Dalla terra di latte e miele: Ottavia Piccolo torna a Teatro Ca’ Foscari

Foyer

VENEZIA - Un gradito ritorno al Teatro Ca’ Foscari: Ottavia Piccolo torna in scena sul palcoscenico dell’ateneo venerdì 25 e sabato 26 novembre con lo spettacolo Dalla terra di latte e miele. L’attrice era già stata ospite di Ca’ Foscari anche nella scorsa stagione teatrale in Enigma di Stefano Massini.

Gli echi della seconda intifada palestinese risuonavano ancora nella terra di latte e miele, quando Manuela Dviri Vitali Norsa accettò di collaborare alla scrittura di un testo teatrale per Ottavia Piccolo, con la drammaturgia (e in seguito, la regia) di Silvano Piccardi. Lo spettacolo che nacque da quello sforzo creativo, si chiamò, appunto, Terra di latte e miele.
Al comando del governo israeliano era allora Ariel Sharon e la tensione in tutta la zona era altissima. Insediamenti colonici nei "territori", attentati palestinesi, rappresaglie di tsahal (l'esercito israeliano) - tutto in un susseguirsi di episodi sempre più drammatici, disumananti per l'una e l'altra "parte" in conflitto.

Ma noi non volevamo raccontare la "grande" politica; volevamo capire come viveva e cosa sentiva chi abitava, lavorava, amava e soffriva in un simile contesto di violenza. Manuela Dviri ci raccontò la sua storia di donna che nel 68 aveva lasciato Padova per andarsi a sposare in Israele; ci raccontò di come divenne madre di tre figli (una femmina e due maschi), e di come uno dei due finì ammazzato, da soldato, in Libano...

E il dramma teatrale, si snodava appunto, attorno alle vicende di una donna di Gerusalemme, che di una simile esperienza umana era protagonista.   Una donna lacerata da dubbi, lutti, traumi e speranze. E con due amiche palestinesi: una musulmana e una cattolica, con cui non riuscirà a mantenere un legame. In particolare con Maria, la cattolica - forse uccisa, forse dispersa durante un'incursione militare...

Dalla terra di latte e miele vuole riprendere oggi il filo di quella tragedia, affrontandone i successivi sviluppi, con particolare riferimento al "manifesto dei giovani di Gaza per il cambiamento", un terribile urlo di rivolta contro la guerra continua, contro la follia di una vita vissuta dentro la logica degli schieramenti, delle contrapposizioni insanabili, dell'accettazione dell'annullamento di ogni forma di dignità umana. Ottavia Piccolo, con l'aiuto del regista Silvano Piccardi, ha voluto cogliere l'occasione di porsi ancora al centro di una scelta teatrale non consolatoria, cercando di far rivivere attraverso la trasposizione artistica in palcoscenico i pensieri, i sentimenti, e i difficili tentativi operati quotidianamente (in particolare dalle donne e dai giovani), di aprire una breccia nella devastante forza cieca delle armi e nella implacabile violenza di tutte le forme di prevaricazione. 

Stagione teatrale 2011-2012

Venerdì 25 e sabato 26 novembre 2011, ore 20.30

Teatro Ca’ Foscari c/o Teatro S. Marta, Calle Larga Santa Marta, Dorsoduro 2137 - VENEZIA

 

Dalla terra di latte e miele

di Manuela Dviri e Silvano Piccardi

con Ottavia Piccolo

regia Silvano Piccardi

La biglietteria del teatro sarà aperta mercoledì 23/11, giovedì 24/11 e nei giorni di spettacolo dalle 16.00 alle 20.00. Per informazioni e prenotazioni telefonare allo 041 2348962  nei giorni e orari di apertura della biglietteria o scrivere ai seguenti indirizzi: biglietteria.teatrocafoscari@unive.it; teatro.cafoscari@unive.it.

Info: tel. 041/2348962
biglietteria.teatrocafoscari@unive.it
www.unive.it/teatrodicafoscari