Happy Days, il musical, al Politeama Rossetti di Trieste

E20
Da mercoledì 18 a domenica 22 maggio la trasposizione teatrale curata da Saverio Marconi per la Compagnia della Rancia

TRIESTE - Da mercoledì 18 a domenica 22 maggio, arriva sul palcoscenico del Politeama Rossetti di Trieste, Happy Days, lla trasposizione in musical della fortunatissima serie televisiva che tanto ha fatto sognare e divertire il pubblico di tutto il mondo, coni suoi personaggi profondamente reali e allo stesso tempo spensierati e divertenti.

Basti pensare al mitico Fonzie, motocicletta da togliere il fiato, capelli luccicanti di brillantina, giubbetto di pelle nera, capace di farsi obbedire con un colpo dal juke-box e con uno schiocco delle dita, da uno stuolo di ragazze carine, sempre pronte a circondarlo d’attenzioni… Il personaggio reso intramontabile da Henry Winkler sul piccolo schermo era destinato – assieme a tutti gli altri – a una vita anche sul palcoscenico, e dopo esservi approdato negli Stati Uniti, ora, in Italia avrà il volto e la simpatia di un talento del musical di origine triestina, Riccardo Simone Berdini.

La produzione italiana è una assoluta novità di questa stagione e porta la prestigiosa firma del regista Saverio Marconi per La Compagnia della Rancia. 

La serie di telefilm Happy Days fu ideata da Gary Marshall, grande regista-produttore televisivo e cinematografico americano: nasce nel 1974 (in Italia approda tre anni più tardi), e riscuote un tale successo di pubblico che prosegue per 11 stagioni e centinaia di episodi. 

Piace perché racconta il quotidiano di una famiglia borghese, “normale”, tanto che tutti vi si possono riconoscere, diverte e commuove con i piccoli casi dei coniugi Cunningham, dei loro due figli Richie e Joanie e di tutti i loro amici, fra cui brilla il simpatico latin lover Fonzie. Ambientata nella provincia americana degli anni Cinquanta, piena di entusiasmi ma anche di solidi valori morali, permetteva agli autori di paralare di giovani e ai giovani, con libertà, fantasia e leggerezza.

Dal trionfo sul piccolo schermo al palcoscenico, negli Stati Uniti, il passo è breve: e il musical Happy Days debutta presto in California, applauditissimo al Falcon Theatre di Burbank e naturalmente viene velocemente adattato anche per la tournée. Il musical originale è dello stesso Gary Marshall, che affida musica e libretto a Paul Williams e gli arrangiamenti a John McDaniel.

E non c’è da stupirsi che anche con la versione teatrale Marshall abbia “fatto centro”: è infatti un artista sapiente e geniale, che oltre a serie tv pregiatissime, ha al proprio attivo film cult fra cui vale la pena di citare almeno Pretty Woman, con Julia Roberts e Richard Gere, Se scappi ti sposo, con i medesimi protagonisti, e il commovente Paura d’amare con Michelle Pfeiffer e Al Pacino. Le musiche sono di John McDaniel.

 Su questa versione originale “musical” ha lavorato con entusiasmo e un tocco tutto italiano Saverio Marconi, giungendo – poche settimane fa – all’applaudito debutto nazionale del nuovo allestimento, che tocca – oltre a Trieste – solo Milano, Napoli e Torino.

È il mondo del divertimento, della gioventù e della freschezza quello che Marconi pone al centro dello show, che vanta un cast interessante, composto da ottimi talenti italiani, e su un’affiatata squadra di collaboratori. Fra questi Michele Renzullo per le traduzioni e Franco Travaglio per la cura delle liriche italiane (l’adattamento è dello stesso Marconi), Carla Ricotti per le scene ed i costumi e Gillian Bruce per le scatenate coreografie concepite su una colonna sonora ritmatissima e coinvolgente. La direzione musicale è di Vincenzo Latorre, il disegno luci è di Valerio Tiberi, quello fonico di Enrico Porcelli.

A dare vita agli amati protagonisti di Happy Days, c’è la créme del musical italiano e delle sue giovani rivelazioni: a partire da Riccardo Simone Berdini, che dopo aver lavorato in Pinocchio, essere stato creatore di Musical StarTs ed essersi aggiudicato il Premio Massimini, affronta ora il ruolo di Fonzie. Accanto a lui la classe di Giovanni Boni e Sabrina Marciano (i signori Cunningham), il talento di Luca Giacomelli, Cristian Ruiz, Davide Nebbia (Richie, Potsie e Ralph Malph) e la passione di Floriana Monici che ammireremo nel ruolo di Pinky Tuscadero, l’unica ragazza che sa tener testa a Fonzie.

Completano il cast Maria Silvia Roli (Joanie Cunningham), Alessandro Lanzillotti (Cachi Malachi), Jacopo Pelliccia (Alfred), Silvia Contenti (Loribeth), Roberto Colombo (Conte Malachi), Azzurra Adinolfi (Pinkette Paula), Roberta Miolla (Pinkette Tina), Luciano Guerra (Bobby), Silvana Isolani (Jennifer), Laura Panzeri (Kathi), Luca Spadaro (Tommy).

Eletto da un recente sondaggio il telefilm più amato dagli italiani, Happy Days – va ricordato – ha portato molta fortuna ai suoi protagonisti tv: se Richie Cunningam, al secolo Ron Howard, è oggi uno dei produttori e dei registi di maggior rilievo a Hollywood (fra i suoi film citiamo almeno Cocoon l’energia dell’universo, A Beautiful Mind ed i recenti Il codice Da Vinci e Angeli e Demoni entrambi tratti dai best sellers di Dan Brown e interpretati da Tom Hanks) gli altri non sono stati da meno. Molto successo ha avuto Henry Winkler (Fonzie), che ha prodotto serie famose (Mac Gyver) e all’atmosfera di Happy Days è tornato nel 2008 assieme all’amico Howard interpretando un corto a sostegno della campagna elettorale di Barack Obama. Anche i signori Cunningham hanno proseguito nel mondo del cinema e del piccolo schermo: Marion Ross ha a lungo lavorato in Love Boat, Una mamma per amica, e attualmente in Brothers and sisters e Grey’s Anatomy. Il simpatico Tom Bosley – da poco scomparso – è stato protagonista de Le inchieste di Padre Dowling e appare spesso accanto ad Angela Lansbury nelle repliche de La signora in giallo.

Stagione Teatrale 2010-2011

Dal 18 al 22 maggio 2011

mercoledì 18, giovedì 19  e venerdì 20 maggio, ore 20:30; sabato 21 maggio ore 16:00 e ore 20:30; domenica 22 maggio, alle ore 16:00 

Politeama Rossetti, V.le XX Settembre, 45 - TRIESTE

Happy Days - il nuovo musical

opera originale di Garry Marshall

musica e libretto di Paul Williams

traduzione di Michele Renzullo

adattamento di Saverio Marconi

liriche italiane di Franco Travaglio

scene di Carla Ricotti

luci di Valerio Tiberi

costumi di Carla Ricotti

arrangiamenti e supervisione alle musiche di John McDaniel

direzione musicale di Vincenzo Latorre

regia di Saverio Marconi

coreografie di Gillian Bruce

con Riccardo Simone Berdini, Giovanni Boni, Sabrina Marciano, Luca Giacomelli, Cristian Ruiz, Davide Nebbia, Maria Silvia Roli, Alessandro Lanzillotti, Jacopo Pelliccia, Silvia Contenti, Roberto Colombo, Giancarlo Capito, Azzurra Adinolfi, Roberta Miolla, Luciano Guerra, Silvana Isolani, Laura Panzeri, Luca Spadaro e con Floriana Monici

Una produzione Compagnia della Rancia; produttore esecutivo Michele Renzullo

Biglietti: interi da € 27 € 40.00, ridotti da € 22 a € 36, loggione € 16

Info: Teatro Stabile del Friuli-Venezia Giulia

Tel. 0403593511

info@ilrossetti.it

www.ilrossetti.it