Il Balletto di Sofia con Lo schiaccianoci al Verdi di Pordenone

E20

PORDENONE - Uno dei più celebri balletti sulle punte, Lo schiaccianoci, di Čajkovskij arriverà al Verdi di Pordenone lunedì 16 gennaio, alle 20.45, secondo appuntamento con la stagione di danza del Teatro.

Lo spettacolo, che sarà portato sul palcoscenico dal Balletto di Sofia, sostituisce il previsto “La Bayadere”, che il Comunale ha dovuto cancellare dopo l’annullamento della tournèe italiana da parte dello Slovak National Theater. Una sostituzione prestigiosa, e con un titolo tra i più amato, che sicuramente renderà felici i tanti appassionati di danza della città e della provincia.

La fonte letteraria del balletto di Marius Petipa è il racconto di Ernest Theodor Amadeus Hoffmann dal titolo Schiaccianoci e Re dei Topi, tuttavia non nella versione originale dello scrittore prussiano, ma in quella francese Histoire d’un Casse-Noisette di Alexandre Dumas padre. Quest’ultima appare nel 1884, mentre al 1816 risale il racconto di Hoffmann, scritto per la collana di fiabe per ragazzi Kindermarken e ricomparso nella raccolta Die Serapionsbruder nel 1819-1821 (I Confratelli di San Serapione).
Lo scritto di Hoffmann è disseminato di elementi sinistri e diabolici, mentre la narrazione di Dumas stempera gli aspetti più inquietanti in una stesura maggiormente consona alle vedute di Petipa, che nello scrivere il libretto ha espunto ogni elemento noir. In particolare Petipa sopprime la parte intermedia del racconto di Hoffmann, una fiaba nella fiaba: la fiaba della noce dura. Essa rende chiaro che Schiaccianoci altri non è che un nipote di Drosselmeyer, trasformato in burattino da un maleficio. Ciò suggerirà ad alcuni coreografi di introdurre, tra i personaggi delle loro versioni del balletto, un nipote del padrino di Clara, evidentemente identificato con Schiaccianoci. In Hoffmann il nome della bambina è Maria, mentre Clara è il nome della bambola ricevuta in dono, ed in entrambi i modi, Maria o Masha, ma anche Clara o Claire, sarà chiamata la protagonista del balletto nelle sue versioni.

Il Balletto di Sofia, diretto da Mariana Zaharieva, è la prima compagnia privata bulgara di balletto classico costituitasi a Sofia per portare il nome del balletto bulgaro in tutto il mondo, attraverso estese tournée internazionali. Il corpo di ballo è costituito dalla selezione di ballerini provenienti dalle migliori compagnie di balletto bulgaro e di altri Paesi europei. I solisti della compagnia provengono dalle istituzioni di balletto più prestigiose della Bulgaria, come il National Opera and Ballet Sofia e il Rousse State Opera and Ballet e da altri importanti teatri d’Europa, come il National Opera and Ballet Bucarest e il Norwegian National Opera and Ballet. Il Balletto di Sofia ha messo in scena, sino ad oggi, i principali titoli del repertorio classico mantenendosi fedele alla tradizione del balletto bulgaro, che sintetizza la scuola classica russa con la libera espressiva danza tedesca: Schiaccianoci, Lago dei Cigni, Bella Addormentata, Giselle, Don Chisciotte e Grand Galà Ballet. La prossima stagione la coreografa, Mariana Zaharieva, metterà in scena Romeo e Giulietta. La compagnia si è già esibita in Europa e negli Emirati Arabi (Dubai). Fiore all’occhiello della compagnia è un gruppo di solisti di altissimo livello, tra i quali Vessa Tonova, Trifon Mitev, Marta Petkova, Emil Yordanov, Vessela Vassileva, Ovidiu Matei, Nikola Hadjitanev e Kaloyan Boyadjiev che garantiscono, sia dal punto di vista tecnico che interpretativo, la restituzione di un’eccellenza che ha da sempre caratterizzato l’espressione del migliore balletto bulgaro.

Stagione Teatrale 2011-2012

Lunedì 16 gennaio 2012, ore 20.45

Teatro Comunale Giuseppe Verdi, viale Martelli 2 - PORDENONE

Balletto di Sofia Lo schiaccianoci,
Balletto in due atti ispirato ad un racconto di E.T.A. Hoffman
musica P. I. Čajkovskij
coreografie Mariana Zaharieva da Marius Petipa
scene e costumi Eslitsa Popova
solisti Vessa Tonova e Nikola Hadjitanev
Primi interpreti Antonietta Dell’Era, Nicholaj Legat, Pavel Gerdt, Olga Preobrajenska

Biglietti: biglietteria del Teatro di viale Martelli aperta dal lunedì al venerdì dalle 14.30 alle 19 e al sabato dalle 16 alle 19, oppure on-line.

Info: Biglietteria del Teatro
Tel. 0434 247624
biglietteria@comunalegiuseppeverdi.it
www.comunalegiuseppeverdi.it