Il tango di Miguel Angel Zotto chiude a Padova Prospettiva Danza Teatro 2013

E20
Giovedì 16 maggio al Verdi il tanguero argentino con Daiana Guspero e il Sexteto Tipico Viento de Tango

PADOVA - A perfetta conclusione di Prospettiva Danza Teatro 2013 - Oltre il visibile. giovedì 16 maggio, il palcoscenico del Teatro Verdi di Padova traboccherà di sensualità e passione grazie allo spettacolo di musica e danza Zotto en concierto de Tango.

Sul palco Miguel Angel Zotto, stella indiscussa e carismatico interprete delle diverse sfumature di questo ballo sensuale e poetico, e considerato dai cultori della materia uno dei tre massimi ballerini di tango del secolo.  Il grande danzatore argentino sarà a Padova non solo in qualità di interprete, ma anche di maestro.

Il 15 maggio Zotto terrà al Teatro Comunale G. Verdi uno Stage di Tango di livello intermedio e avanzato. Un’occasione unica per gli appassionati che potranno accrescere le proprie conoscenze avvicinandosi ancor più all’essenza del tango argentino.

Miguel Angel Zotto sta al tango come Rudolf Nureyev al balletto. Stella indiscussa e carismatico interprete del pensiero triste che si balla, considerato dai cultori della materia “uno dei tre massimi ballerini di tango del secolo”, il grande danzatore argentino anima le diverse sfumature di questo ballo sensuale e poetico, conquistando il primato di miglior tanguero. Miguel Angel Zotto è tra i più importanti divulgatori teatrali del tango; tra le qualità che gli si riconoscono vi sono il rigore, la virilità del tratto, la versatilità nel presentare le diverse variabili stilistiche e le più colorite intonazioni di questo ballo sensuale e misterioso.

In questa occasione, Zotto con i suoi ballerini si affianca al Sexteto Tipico Viento de Tango, il quale, pur rispettando nella composizione la formazione canonica per l’esecuzione della musica di tango (salvo sostituire il secondo violino con il violoncello), è composto da soli musicisti italiani completamente dediti all’esecuzione e divulgazione delle appassionate melodie tanguere.

Lo spettacolo si propone di ideare un percorso musicale e coreografico attraverso le varie facce del tango: dai vals criolli alle miloghe fino ai tanghi eseguiti nelle orchestrazioni storiche e arrangiamenti originali dal Sexteto accompagnato dalla voce di Monica Marziota, lo spettacolo si dipana nelle figurazioni delle coppie di ballerini guidati da Zotto e, insieme alle volute terse e sensuali del tango si snoda la storia delle relazioni tra maschile e femminile in una società, come quella argentina, crogiuolo vivace di culture, gusti e passioni, che si sono magnificamente fusi in una danza.

Miguel Angel Zotto è nato nel 1958 a Buenos Aires e cresciuto ascoltando tango con il nonno e con il padre che era ballerino e attore; balla il tango da oltre 26 anni, fintanto da essere riconosciuto come una vera e propria icona tra i tangueros. Attualmente è il massimo rappresentante del tango argentino nel mondo, che dopo averlo appreso dai migliori maestri tangheri di Buenos Aires (Rodolfo Dinzel, Antonio Todaro, – il cui stile per Zotto rappresenta il vero tango – Pepito Avellaneda, Juan Carlos Copes e Maria Nieves, Finito Ramón Rivera, Petróleo, Virulazo) ha il merito di averlo diffuso, fatto conoscere e insegnato praticamente quasi in tutti i continenti.

Nel 1991 gli è stato riconosciuto il María Ruanova Award, il premio più importante per la danza argentina, assegnato annualmente dal “Consejo Argentino de la Danza” (è la prima volta che questo premio viene assegnato al tango).
Nel 1999 vince il premio "Positano", uno dei più alti riconoscimenti per la danza assegnati in Italia e l’anno seguente, nel 2000, viene eletto tra i tre più grandi ballerini di tango del secolo, unico dei tre rimasto in attività, per la sua carriera e per la sua traiettoria artistica e nel 2002 nominato "Accademico" dalla "National Tango Academy" di Buenos Aires. Nel 1988 fonda la sua compagnia di ballo Tango x 2, unica compagnia di tango ad oggi riconosciuta a livello mondiale e ormai marchio di garanzia e professionalità, e per la quale Miguel A. Zotto ha creato e coreografato, sempre accompagnato dalle migliori formazioni musicali, numerosi spettacoli di tango.

Produzioni spettacolari con le quali Zotto si è esibito in Canada, Stati Uniti, America Latina, Europa e Giappone. Da diversi anni Miguel Angel Zotto insieme alla sua ballerina Daiana Guspero, svolge un’intensa attività didattica in Italia e nelle principali capitali Europee, sia con seminari e workshop che esibendosi in numerosi festival e manifestazioni di tango.

Daiana Guspero è una delle ballerine professioniste e insegnanti di tango argentino più stimate sia in Argentina che a livello internazionale, in particolare è molto apprezzata in Europa. Inizia a ballare tango fin da giovanissima, in seguito ad una formazione dedicata alle danze folcloristiche argentine.

Dal 2007 balla in coppia con Miguel Angel Zotto, svolgendo un’intensa attività come prima ballerina in spettacoli della Tango x 2 Company, esibizioni nei maggiori festival e manifestazioni internazionali e come insegnante del tango in Master Class, seminari, stages e corsi. Daiana Guspero è amore per la danza, passione per il tango, poesia scritta dal flusso sensuale e delicato del suo corpo in scena, sul palcoscenico come sulla pista in milonga.
Un’espressività unica la sua, grazie alla grande sensibilità e grazia che la contraddistingue nel panorama femminile tanghero, fatta di sottili sfumature capaci di esprimere l’essenza del nostalgico sentimento che è il tango. Daiana Guspero da quando ha iniziato a ballare il tango è riuscita in breve tempo ha portare la sua eleganza, sensualità, espressività passionale nei maggiori teatri di Buenos Aires, sui palcoscenici più prestigiosi teatri delle capitali europee, fino alle maggiori venue di Asia, Cina e Giappone.

Il Sestetto “Viento de Tango” si pone all’attenzione del pubblico come la naturale conseguenza dell’incontro di sei musicisti di estrazione classica che negli ultimi quindici anni hanno contribuito attivamente alla diffusione del Tango ed in generale della cultura argentina in Italia. La formazione del Sestetto Tipico (2 bandoneòns, 2 violini, contrabbasso e pianoforte), nella storia del Tango, è il momento di svolta che separa il periodo della “Guardia vieja” dal periodo di rinnovamento e rivoluzione iniziato dal violinista Julio De Caro nel 1924 a capo dello storico Sestetto che dà il via alla cosiddetta “Guardia nueva”, prologo di tutte le avanguardie tanguere delle generazioni successive.

Prospettiva Danza Teatro 2013 - Oltre il visibile - 15. edizione
Direzione artistica  Laura Pulin

Giovedì 16 maggio 2013, ore 20.45

Teatro Comunale Giuseppe Verdi, via dei Livello, 32 - PADOVA

Zotto en Concierto de Tango (Argentina)
con Il Sexteto Tipico Viento de Tango
coreografie e direzione danza Miguel Angel Zotto

interpreti Miguel Angel Zotto & Daiana Guspero, Pablo Moyano & Roberta Beccarini, Neri Piliú & Yanina Valeria Quiñones
voce Monica Marziota

Sexteto Tipico Viento de Tango Massimiliano Pitocco - Primo Bandoneon, Dario Flammini - Secondo Bandoneon, Daniele Orlando - Violino, Pierluigi Ruggiero - Violoncello, Giuliano Di Giuseppe - Pianoforte e Roberto Della Vecchia - Contrabbasso
Produzione Sexteto Tipico Viento de Tango

Il irogramma dello spettacolo

Mal de Amores - musica O.Pugliese
El motivo - musica A.Troilo
El Choclo - musica A.Villoldo
Negracha - musica O.Pugliese
Tango El Atardecer - musica L.Schifrin
Che Tango Che - musica A.Piazzolla
Nochero Soy - musica O.Herrero
A Los Amigos - musica A.Pontier
Desde El Alma - musica R. Melo
Bordoneo y 900 - musica O.Ruggero
Reliquias Portenas - musica G.De Leone
Rinascerò - musica A.Piazzolla
Gallo Ciego - musica A.Bardi
Oblivion - musica A.Piazzolla
Felicia - musica E. Saborido
Pata Ancha - musica M.De Marco
Milonga de la Anunciacion - musica A.Piazzolla
Zum - musica A.Piazzolla
Tanguera - musica M. Mores
Canaro en Paris - musica A. Scarpino
Chacabuqueando - musica R.Alvarez
La Cumparsita - musica G.M.Rodriguez

Info: Arteven
tel. 041.5074711
cell. 339.7898967
danza@arteven.it
www.arteven.it
Comune di Padova - Settore Attività Culturali
tel. 049.8205611 - 5624
www.padovanet.it/padovacultura
info@prospettivadanzateatro.it
www.prospettivadanzateatro.it