La Coppelia di Fabrizio Monteverde al Teatro Comunale di Treviso

E20

TREVISO - Martedì 20 dicembre 2011, al Teatro Comunale di Treviso la Compagnia Junior Balletto di Toscana porta in scena un classico del balletto, Coppelia con le musiche di Leo Délibes e le coreografie di Fabrizio Monteverde.

C’è un angolo della mente che non riesce a razionalizzare la paura del diverso e di ciò che non conosciamo, mettendo in evidenza tutte le nostre paure, anche le più infantili. Il terrore di rimanere soli fa compiere tortuosi percorsi come in un racconto dell’orrore. Coppelia non è altro che il punto di partenza per un viaggio che ha come meta la ricerca dell’altro, ovvero, l’Amore. E’ solo con questo indispensabile ingrediente che il sangue e la vita riescono a fluire dentro ad un corpo e a dare un senso all’esistenza. La ricerca disperata di voler donare la vita è semplicemente la necessità di amare. (Fabrizio Monteverde)
 
Con questa nuova creazione, nella settima stagione teatrale di ininterrotta attività della vivace ed agguerrita formazione dello Junior BdT, con giovani talenti tutti formatisi nella Scuola del BdT, Fabrizio Monteverde e Cristina Bozzolini riprendono un percorso di solidale e feconda collaborazione artistica, più che ventennale, cui si devono alcune delle produzioni e delle esperienze più qualificate della storia e della cronaca della danza italiana di questi ultimi decenni. Questa nuova ‘Coppelia’ ne sarà testimonianza probante, nonché marchio di fabbrica di valori di eccellenza del ‘made in Italy’, anche nei panorami della produzione artistica di danza.

Coppelia, nel repertorio della tradizione classica, è un balletto ispirato al racconto Der Sandmann (L’uomo di sabbia) di E.T.A. Hoffmann in cui è narrata la storia del mago Coppelius che sogna di dare un’anima ad una bambola da lui costruita. Coppelia, la bambola, fa innamorare di sè Franz che, accortosi di essere stato ingannato, torna pentito dalla sua amata Swanilda. Con un grand divertissement finale tutti si riconciliano lasciando solo Coppelius con la sua bambola inanimata.
Coppelia è uno dei balletti che più ha colpito la fantasia dei coreografi che ne hanno infatti realizzato numerosissime versioni, tra le quali si ricordano quelle celebri di Karl Telle (Vienna 1876), Paolo Taglioni (Berlino, 1881), Marius Petipa (Pietroburgo 1884) e Aurel Milloss (Roma1939).

Aterballetto presenta questa nuova creazione con giovani talenti tutti formatisi nella Scuola del BdT guidati da Fabrizio Monteverde e Cristina Bozzolini che riprendono un percorso di solidale e feconda collaborazione artistica con questa Coppelia interpretata da 8 coppie, che diventa testimonianza probante nonché marchio di fabbrica di valori di eccellenza del ‘made in Italy’, anche nei panorami della produzione artistica di danza.
Coppelia vuole essere il punto di partenza per un viaggio che ha come meta la ricerca dell’altro, ovvero, l’Amore. È solo con questo indispensabile ingrediente che il sangue e la vita riescono a fluire dentro ad un corpo e a dare un senso all’esistenza.

Stagione Teatrale 2011-2012 - Danza

Martedì 20 dicembre 2011, ore 20.45

Teatro Comunale, C.so del Popolo, 31 - TREVISO

Coppelia

Balletto in un atto liberamente ispirato all’omonimo balletto del repertorio

musica: Leo Délibes

drammaturgia, regia e coreografia: Fabrizio Monteverde

Direzione artistica Cristina Bozzolini

Compagnia Junior Balletto di Toscana

Ore 20.00, Ridotto del Teatro Comunale: incontro con gli artisti

Info: Biglietteria

Tel. 0422 540480

biglietteria@teatrispa.it

www.teatrispa.it

www.arteven.it