Le Ribellioni possibili al Teatro Comunale di Monfalcone

Foyer

Monfalcone (GO) - In esclusiva regionale, arriva al Teatro Comunale Monfalcone, martedì 12 marzo 2013, ultimo appuntamento di contrAZIONI – nuovi percorsi scenici, Ribellioni possibili: protagonisti gli attori della compagnia ATIR diretti da Serena Sinigaglia.

Lo spettacolo, adattamento del testo Rebeldias Posibles di Luis Garcìa-Araus e Javier Garcìa Yague. inedito in Italia, a partire dal 2009 ha riscosso grande successo di critica e pubblico in Spagna, anticipando in modo quasi profetico il fermento culturale del movimento degli Indignados.

Adattato per le scene italiane dalla compagnia ATIR (Premio Hystrio 2012) e diretto da Serena Sinigaglia, anima della compagnia e fra le poche grandi registe del panorama teatrale italiano, lo spettacolo affronta il tema della Crisi che ha colpito il mondo dal 2008 per cercare di comprendere quello che ci sta travolgendo. In scena, a dare corpo a questa favola dai toni tragicomici, a quello che è un testo di “militanza di gruppo”, gli storici interpreti della compagnia, che lavorano insieme da più di quindici anni: Mattia Fabris, Stefano Orlandi, Maria Pilar Peréz Aspa, Arianna Scommegna, Chiara Stoppa, Sandra Zoccolan.

Ribellioni possibili è la storia di Garcìa, un uomo qualunque che non si rassegna di fronte al sistema e non si lascia spaventare da una delle sue armi più potenti, la burocrazia. E infatti cita in giudizio la sua compagnia telefonica per avergli ingiustamente addebitato 28 centesimi sulla bolletta. Il suo piccolo gesto, rispetto ad un fatto insignificante, è però simbolico in una società abituata a subire dalle grandi potenze qualsiasi tipo di abuso.

Così, attorno alla figura di Garcìa, si forma un gruppo di persone (un vedovo la cui figlia soffre di anoressia che si scontra con il sistema sanitario, una ragazza che per sistemare il suo appartamento combatte con un groviglio di compagnie di costruzione e assicurazioni, un povero pazzo che vuole liberarsi dal suo male causato da una repressiva educazione cattolica...) che scelgono di risolvere i loro problemi resistendo e, se necessario, disturbando, con determinazione. Il gesto di Garcìa si fa quindi contagioso e provoca un vero e proprio effetto domino: a poco a poco, il mondo si riempie di Garcìa che, pacificamente e allegramente, si ribellano al sistema.

Ribellioni possibili è uno spettacolo terapeutico, consigliato a chi si sente stanco e rassegnato. Perché contrappone all’impotenza la tenacia, al pragmatismo l’idealismo e ci ricorda che nel mezzo di questa sporcizia che consideriamo ormai normale, in questo mondo indecente, qualcuno di decente c’è...

Scrive Serena Sinigaglia nelle sue note di regia: Questo testo racconta di come ci si possa ribellare a condizioni ormai inaccettabili. Riappropriarsi di quello strumento pacifico e potente che è dire “no”. Smettere di essere passivi consumatori di un sistema che ci trascende, diventare soggetti partecipi di un cambiamento che nasce da un sentimento condiviso, sanamente etico e pacifico, di indignazione. [...] Uno spettacolo può essere una piccola miccia che innesca processi virtuosi e che guarda al futuro in termini creativi. Questo vuole essere il nostro Ribellioni possibili.

Stagione Teatrale 2012-2013 - contrAZIONI 2012/2013

Martedì 12 marzo 2013, ore 20:45

Teatro Comunale, Corso del Popolo, 20 - Monfalcone (GO)

Ribellioni possibili
di Luis Garcìa-Araus e Javier Garcìa Yagüe
regia di Serena Sinigaglia
con Mattia Fabris, Stefano Orlandi, Maria Pilar Pérez Aspa, Arianna Scommegna, Chiara Stoppa, Sandra Zoccolan
scene di Maria Spazzi
costumi di Federica Ponissi
ATIR (Premio Hystrio 2012)

Biglietti: in vendita presso: Biglietteria del Teatro (tel. 0481 494 664, da lunedì a sabato, ore 17-19), Ticketpoint di Trieste, Libreria Antonini di Gorizia, ERT di Udine e sul sito www.greenticket.it. La Biglietteria del Teatro accetta prenotazioni telefoniche fino al giorno precedente lo spettacolo (l'opzione è riservata a chi non risiede in provincia di Gorizia).

Info: Biglietteria
Tel. 0481 494 664
info@teatromonfalcone.it
www.teatromonfalcone.it