Nel bosco delle fate: un sogno torna in scena nella sala Bartoli del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia

Foyer

TRIESTE -  Dopo il successo ottenuto ad agosto al Teatrino di San Giovanni, approda nella Sala Bartoli del Politeama Rossetti, all'interno del cartellone altripercorsi, dal 13 al 21 dicembre 201, Nel bosco delle fate: un sogno, tratto da Shakespeare e diretto da Luciano Pasini.

Lo spettacolo conta su un cast misto di allievi e attori professionisti. Nei ruoli principali Raffaele Sinkovic, Michela Mocchiutti, Francesca Simonetti, Camilla Diana e Luca Fiorin.

Il loro talento darà corpo ai personaggi principali del Sogno shakespeariano, figure ricche di chiaroscuri, come gli innamorati Teseo e Ippolita, Ermia e Lisandro e la dolce Elena… Alle loro interpretazioni delicate e consapevoli, si intrecceranno in un unicum armonioso quelle dei ragazzi che articolati in due gruppi – quello degli allievi attori giunti già al quarto anno di formazione e quello dei giovanissimi principianti – coprono gli altri ruoli della piéce e creano attorno ad essi un poetico corollario.
Nel bosco delle fate: un sogno è dunque uno spettacolo incentrato soprattutto sulla figura dell’attore, sulla meravigliosa fantasia che egli, con il suo corpo, la sua voce, il suo movimento può suscitare nel pubblico. È questo che Shakespeare richiede per dare vita alle sue magiche, immortali figure, è questo il cuore del teatro elisabettiano, è questo – infine – che studiano gli allievi del Laboratorio lungo l’intero anno.

Questa voluta centralità dell’attore – sia esso professionista o “in erba” – motiva anche le scelte registiche e di allestimento: come la linearità della scenografia, animata da semplici oggetti, da atmosfere di luce e dai tocchi di colore dei costumi delle fate, e come la volontà di far esprimere i protagonisti a 360 gradi, non solo a livello di recitazione ma anche di movimento e musicalità.
Per lo spettacolo il compositore e musicista triestino Marco Steffé ha addirittura composto una partitura originale, restituita dal vivo da Antonio Kozina al violino e costruita sulle doti canore degli artisti coinvolti: una colonna sonora ispirata alle atmosfere incantate e oniriche del testo.
Atmosfera amplificata dall’ambientazione: un bosco, suggerisce Shakespeare, popolato da nobili innamorati, folletti dispettosi e leggiadre fate, e da buffi artigiani impegnati nelle prove di uno spettacolo da recitare alla festa di matrimonio dei duchi.
L’autore intreccia genialmente i loro destini, nella dimensione di un sogno dove tutto è possibile, dai più strani incantesimi a misteriosi incontri. Parla agli attori e al pubblico d’ogni età coinvolgendoli con temi universali, come l’amore, la verità, la lotta per la felicità. E con un “gioco”, quello del teatro, che da sempre è il più amato: e Puck, geniale e creativo folletto, ne è la più poetica incarnazione. Lo studio dei ragazzi del Laboratorio, è stato come sempre condotto, oltre che da Pasini, da Noemi Calzolari per l’educazione al linguaggio e Daniela Ferletta per l’educazione musicale.

Oltre a Marco Steffé, ha collaborato con Luciano Pasini per l’allestimento Benedetta Schepis, creatrice dei costumi.

In scena ammireremo Raffaele Sinkovic (Teseo), Michela Mocchiutti (Ippolita), Davide Rossi (Egeo), Francesco Rocchi (Oberon), Ileana Pipitone (Titania), Francesco Felician (Puck), Camilla Diana (Ermia), Luca Fiorino (Lisandro), Francesca Simonetti (Elena), Enea Bordon (Demetrio), Argante Baschiera/Luca Rocchi (Zeppa), Leonardo Iurada (Rocchetto/Piramo), Stefano Parmesan (Flauto/Tisbe), Christian Destradi (Tassello/Leone), Augusto Savarese (Beccuccio/Muro), Lorenzo Manzin (Fuso/Chiaro di Luna), Matilde Marino, Angela Cotterle, Chiara Quazzolo (le tre Fate), Giulia Bernardi, Evita Bertolini, Valentina Crucil, Federica Crulci, Sara Despotovic, Margherita Girardelli,Virginia Lanza, Sofia Maiola, Elisa Manzin, Petra Meneghetti, Costanza Monti, Gabriele Palcini, Francesca Radoicovich, Elisabeth Scherlich, Jennifer Stigliani, Anna Vlacci, Caterina Zoppolato, Filippo Zoppolato (fate e folletti).

Stagione Teatrale 2011-2012

Dal 13 al 21 dicembre 2011
Martedì 13, mercoledì 14, giovedì 15, venerdì 16, sabato 17, martedì 20, mercoledì 21, febbraio 2011, ore 21:00; domenica 18 dicembre 2011, ore 17.00

Sala Bartoli del Politeama Rossetti, V.le XX Settembre, 45 - TRIESTE

Nel bosco delle fate: un sogno

liberamente tratto da Sogno di una notte di mezza estate di William Shakespeare
costumi: Benedetta Schepis
Musiche: Marco Steffè; al violino Antonio Kozina
Regia: Luciano Pasini
con Camilla Diana, Luca Fiorino, Michela Mocchiutti, Francesca Simonetti e Raffaele Sinkovic
e con gli allievi del Laboratorio “Teatro Spazio Scena” Argante Baschiera, Giulia Bernardi, Evita Bertolini, Enea Bordon, Angela Cotterle, Christian Destradi, Francesco Felician, Leonardo Iurada, Virginia Lanza, Sofia Maiola, Elisa Manzin, Lorenzo Manzin, Matilde Marino, Petra Meneghetti, Costanza Monti, Stefano Parmesan, Veronica Passeri, Chiara Quazzolo, Francesca Radoicovich, Francesco Rocchi, Luca Rocchi, Davide Rossi, Augusto Savarese, Elisabeth Scherlich, Jennifer Stigliani, Caterina Zoppolato, Filippo Zoppolato
Una produzione Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia con la collaborazione della Provincia di Trieste

Biglietti: interi euro 15,00, ridotti euro 12,00

Info: Teatro Stabile del Friuli-Venezia Giulia
Tel.: 040 3593511
info@ilrossetti.it
www.ilrossetti.it