Rolando Ravello in Agostino. Tutti contro tutti al Teatro Comunale di Monfalcone

Pocket News

Monfalcone (GO) - La Stagione di prosa del Teatro Comunale di Monfalcone prosegue, venerdì 22 febbraio alle ore 20.45, con un nuovo appuntamento di contrAZIONI – nuovi percorsi scenici, la rassegna dedicata alla drammaturgia contemporanea e alla scena emergente: Agostino – Tutti contro tutti.

Ispirandosi ad un fatto realmente accaduto, Massimiliano Bruno – l’autore – e il protagonista Rolando Ravello – interprete eclettico di tanto cinema e fiction italiani – mettono in scena il dramma della casa attraverso l’amara storia dell’operaio Agostino, che diventa una paradossale metafora di una questione sociale assolutamente attuale ed urgente.
In Agostino, diretto da Lorenzo Gioielli e prodotto da PigrecoDelta, a fare da contrappunto alle parole di Ravello, che interpreta tutti i personaggi della commedia, sono le canzoni e la musica di Alessandro Mannarino, cantautore fra i più originali, composte appositamente per lo spettacolo: non una semplice colonna sonora ma l’espressione forte e suggestiva della coscienza del protagonista.

Un giorno Agostino esce di casa – un appartamento faticosamente affittato nella periferia di Roma, al quarto piano di un palazzone a Tor Bella Monaca – per celebrare insieme alla famiglia la prima comunione del figlio ma al suo rientro trova la casa occupata da altri.
A nulla valgono le sue rimostranze presso le autorità, perché non ha alcun titolo per dimostrare che l’appartamento è suo: l’appartamento è di chi se lo prende! Come capita abitualmente nelle periferie italiane, dove vige ormai la legge del Far West, Agostino si è visto costretto, a suo tempo, a dare ad un boss di quartiere una buona uscita a fondo perduto, per prendere possesso di una casa popolare assegnata, negli anni Settanta, a un signore ora deceduto. E ora la casa è diventata un vero e proprio “bottino di guerra”. Agostino decide allora di riprendersela: occupa il pianerottolo insieme a tutta la sua famiglia e inizia una personale battaglia contro tutto e tutti. Una battaglia in cui la sua onestà si scontra continuamente con l’Italia del ventunesimo secolo, un paese in cui la buona fede viene spesso dileggiata, se non umiliata e calpestata.
Una storia tragicomica ed estrema, quella dell’operaio Agostino, per trattare con leggerezza un tema per molti angosciante: la casa.

Agostino – racconta il regista Lorenzo Gioielli –  è un antieroe piccolo piccolo, che riesce a resistere alla tentazione di mescolarsi con i “cattivi” uscendone, però, quasi distrutto. Rolando Ravello interpreta tutti i personaggi della commedia (Agostino stesso, nonni, mogli, figli, i loro insegnanti, i loro compagni di scuola, e ancora sacerdoti, temibili delinquenti e i nuovi occupanti della casa), disegnando in un’ora e mezza un affresco comico e struggente della nostra epoca e dell’eterna lotta a cui si è costretti per non soccombere all’arroganza ed alla sopraffazione.

Ispirandosi al tema delle abitazioni abusive trattato in Agostino, Rolando Ravello ha realizzato il film documentario Via Volontè n. 9 (prodotto da Fandango), che si è aggiudicato il Premio per il Miglior Documentario al Roma Indipendent Film Festival. Dallo spettacolo, inoltre, è stato tratto anche un film, che vede Ravello nella doppia veste di regista ed interprete, nelle sale dal 28 febbraio.

Rolando Ravello esordisce nel 1995 come protagonista del film Romanzo di un giovane povero di Ettore Scola (diretto dal quale interpreta anche i film La cena, Concorrenza sleale e Gente di Roma). Il regista Alex Infascelli gli affida il suo primo ruolo di cattivo, quello del serial killer del celebre Almost Blue, tratto dall’omonimo romanzo di Carlo Lucarelli. Il 2012 vede Ravello fra i protagonisti di Diaz, il film sui fatti di Genova 2001 prodotto da Fandango con la regia di Daniele Vicari.
Per la televisione è stato Marco Pantani nella serie Il pirata e il protagonista di Terapia d’urto per la serie Crimini (interpretazioni per le quali si aggiudica il Premio come Miglior Attore al Roma Fiction Festival); è stato inoltre, per diverso tempo, l’Ispettore Sergio Vitale, protagonista della serie La nuova squadra Spaccanapoli.
In teatro, fra le interpretazioni più recenti figurano La tempesta per la regia di Andrea De Rosa e Agostino.

Stagione Teatrale 2012-2013

Venerdì 22 febbraio 2013, ore 20:45

Teatro Comunale, Corso del Popolo, 20 - Monfalcone (GO)

Agostino Tutti contro tutti
di Massimiliano Bruno
regia di Lorenzo Gioielli
con Rolando Ravello
musiche di Alessandro Mannarino
scene e costumi di Claudia Cosenza
Una produzione PigrecoDelta

Biglietti: in vendita presso: Biglietteria del Teatro (tel. 0481 494 664, da lunedì a sabato, ore 17-19), Ticketpoint di Trieste, Libreria Antonini di Gorizia, ERT di Udine e sul sito www.greenticket.it. La Biglietteria del Teatro accetta prenotazioni telefoniche fino al giorno precedente lo spettacolo (l'opzione è riservata a chi non risiede in provincia di Gorizia).

Info: Biglietteria
Tel. 0481 494 664
info@teatromonfalcone.it
www.teatromonfalcone.it