Valeria Valeri e Milena Vukotic sono Le fuggitive al Teatro Remondini di Bassano del Grappa

Foyer

Bassano del Grappa (VI) - Martedì 22 e mercoledì 23 febbraio, al Teatro Remondini  di Bassano due grandi attrici, Valeria Valeri e Milena Vukotic, sono in scena in scena una storia intrigante che appassiona, commuove e diverte: Le fuggitive.

Le fuggitive è un testo francese di Pierre Palmade e Christophe Duthuron che arriva sui palcoscenici italiani dopo aver avuto un enorme successo in Francia. Narra con apparente leggera ironia l'incontro tra due donne che per motivi diversi stanno fuggendo dalla loro vita per trovare un altrove. 

Il loro, casuale, punto di incontro è una strada nel bel mezzo della notte, Claude (Valeria Valeri) è una donna di una certa età, ma ancora piena di vita, costretta suo malgrado, da suo figlio ultra cinquantenne a vivere nella casa di riposo I gladioli, da cui è scappata in pigiama e cappotto. Margot (Milena Vukotic) una signora più giovane, sta scappando dalla festa dei diciotto anni di sua figlia, vuole essere sè stessa non sempre la madre di, la moglie di, si è portata però, con sè, delle pesanti borse. 

Le due si incontrano sul ciglio di una strada, dove stanno facendo autostop. Si studiano, si annusano e decidono più o meno volentiri di salire sulla stessa macchina, sarà l'inizio di un'avventura che le porterà a vivere situazioni rocambolesche e fuori dal comune, ma le porterà anche a conoscersi, ad accettarsi a vivere esperienze a loro sconosciute. Margot è mossa da un sopito desiderio di ribellione, ancora profondamente legata a quel mondo familiare da cui non riesce a liberarsi completamente. Il confronto con una donna più anziana come Claude, figura sostitutiva di quella madre con cui Margot non parla, le offrirà l'opportunità di conoscere, apprezzare e sperimentare le innumerevoli possibilità e avventure che il mondo le riserva. Dal canto suo, Claude trova nella compagna di viaggio quella figlia che non ha mai avuto, una controparte al figlio che non ha saputo crescere e che ha deciso di abbandonarla in ospizio: il dialogo è dunque un modo per fare il punto sulla propria esistenza, per ricordare le passioni di una vita intensa e fuori dagli schemi, per ritrovare la vitalità assopita dalla bruttezza e dalla tristezza, per sentirsi ancora viva, amata, apprezzata, nonostante gli anni, le perdite, le delusioni e le umiliazioni. "Le fuggitive" è uno spettacolo da non perdere, un esempio di teatro fatto in modo quasi artigianale, la dimostrazione concreta di come anche una commedia apparentemente poco impegnata si possa rivelare un piccolo gioiello prezioso. 

Nicasio Anzelmo firma la regia di questa commedia, finora mai rappresentata in Italia; e lo fa con estrema delicatezza, offrendo allo spettatore uno spazio che si limita a suggerire, non a rappresentare, il viaggio delle due protagoniste, viaggio reale che, nel racconto teatrale, si carica al contempo di un valore evocativo, quasi viaggio immaginario di due donne alla ricerca di se stesse. Le scene di Antonella Luberti si limitano a pochi piccoli oggetti (un segnale stradale, un ponte, una mucca, un divano) che possano ricreare, insieme alle videoproiezioni, la suggestione dei diversi luoghi attraversati dalle due protagoniste. In tal modo, l'attenzione viene catalizzata proprio sulle due fuggitive e sul loro lento ma progressivo aprirsi l'una all'altra.

Stagione Teatrale 2010-2011

Martedì 22 e mercoledì 23 febbraio 2011,  ore 21:00

Teatro Remondini, Via SS. Trinità 8/c - Bassano del Grappa (VI)

Le fuggitive (Les Fugueuses)

di Pierre Palmade e Christophe Duthuron

con Valeria Valeri e Milena Vukotic

regia di Nicasio Anzelmo

Costumi: Graziella Pera
Scene:  Antonella Luberti                                                            
Musiche: Luciano Francisci

Biglietti in revendita presso l'Ufficio IAT di Bassano in Largo Corona d'Italia, tel. 0424/524351 e in vendita al Teatro Remondini la sera degli spettacoli.

Info: Ufficio IAT di Bassano 

tel. 0424/524351

 anche 0424/217819 – 0424/217804