Trittico. Moro, l’Italia, la coscienza 1978 al Candiani di Mestre

Verniss@ge

[img_assist|nid=12857|title=|desc=|link=none|align=left|width=130|height=130]Mestre (VE) - In occasione del trentennale del rapimento e dell’assassinio di Aldo Moro, sarà inaugurata sabato 29 marzo alle ore 18.00 al Centro Culturale Candiani la mostra Trittico. Moro, l’Italia, la coscienza 1978 – 2008, visitabile fino al 13 aprile.

Nata dalla collaborazione con la Fondazione Gianni Pellicani, la Fondazione per le Scienze religiose Giovanni XXIII, la Fondazione di Venezia, Teche Rai e l’Accademia di studi storici Aldo Moro, sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica e con il Patrocinio della Camera dei Deputati, Presidenza del Consiglio dei Ministri, l’esposizione punta a rievocare il rapimento e l'assassinio di Moro, da parte delle Brigate Rosse, provando a guardare la tragedia dall'esclusivo punto di vista della vittima, con una video-installazione che riproduce, in dimensioni reali, la cella di Moro. Un esperimento forte, che consentirà di “toccare con mano” gli interminabili 55 giorni del sequestro.
La prigione a grandezza reale si presenterà avvolta di schermi[img_assist|nid=12858|title=|desc=|link=none|align=right|width=640|height=407] che proietteranno, a ritmo continuo, documenti inediti. Lo schermo sarà composto come un trittico: nella parte centrale passano i Tg dei giorni che hanno immediatamente preceduto e seguito il rapimento e che all'improvviso rallentano fino a fermarsi su una "parola chiave". E mentre il filmato s'immobilizza, l'immagine accanto di Moro, che sembrava una semplice foto, si anima. E da qui lo statista fa sentire il suo pensiero su un problema, un tema specifico. Via via nel video prendono forma le immagini di Lama, Paolo VI, Bachelet, Dossetti, Ruffilli e Tobagi che parlano di Moro e del suo ruolo nella storia d'Italia. Chi segue l'intero documentario, avrà modo, nell’arco di un'ora, di guardare senza dietrologie una vicenda che ha segnato la storia italiana.
Ad affiancare la mostra, per meglio collocarla storicamente e rendere il clima generale di un periodo che ha fortemente influenzato quest'ultimo trentennio prosegue, fino al 28 marzo, la rassegna cinematografica La notte della rivoluzione. Il cinema negli anni di piombo, un ulteriore sguardo su una stagione politica con cui il Paese non ha ancora fatto i conti.

Dal 29 marzo al 13 aprile 2008

Centro Culturale Candiani, Piazzale Luigi Candiani 7 - Mestre (VE)

Trittico. Moro, l’Italia, la coscienza 1978 – 2008
 

Vernissage: sabato 29 marzo, alle ore 18:00

Orario: da lunedì a venerdì dalle 15.00 alle 19.00; sabato e domenica dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00

Ingresso libero

Info: Tel. 0412386111
candiani@comune.venezia.it
candiani.comune.venezia.it/