Ultime proiezioni per Lo Sguardo dei Maestri 2010 - Passion Godard a Cinemazero e al Visionario

ConSequenze
PORDENONE - Ultime proiezioni a Pordenone e Udine, prima del convegno conclusivo in programma il 5 e 6 febbraio a Udine, per la retrospettiva Lo Sguardo dei Maestri Passion Godard, dedicata al regista Jean-Luc Godard. Mercoledì 3 febbraio a Cinemazero, Pordenone, e giovedì 4 febbraio al Visionario di Udine (alla presenza del curatore della retrospettiva, Roberto Turigliatto), sempre alle ore 20.45, in programma due film del grande cineasta francese: Le petit soldat, uno dei rarissimi film francesi, insieme a Muriel (1963) di Resnais, che affrontarono a caldo il tema della guerra d'Algeria, e Week-end, un uomo e una donna dal sabato alla domenica, film in cui Godard si lancia in una visione apocalittica della società dei consumi. In Le petit soldat, con il suo caratteristico stile, Godard racconta la storia d'un giornalista assoldato dall'Oas, l'Organizzazione terroristica di destra che negli anni Sessanta lottava per mantenere l'Algeria sotto il dominio francese. Catturato e torturato da un commando filo-algerino, di cui fa parte Veronica, una giovane di cui s'è innamorato, riesce a fuggire. Dopo aver ucciso il giornalista, apprende che la ragazza è stata torturata e uccisa dai suoi. Il film vuol essere il ritratto di un giovane dalle idee confuse, indeciso sulla parte per la quale schierarsi. Accusato a sinistra di qualunquismo, il film fu proibito per 2 anni dalla censura francese.   Week-end è l'ennesimo, ma forse il più impressionante, ritratto dissacrante della società consumistica dipinto da Godard. Una coppia francese parte in auto al sabato mattina per andare a trovare il padre di lei in campagna, ma lungo la strada gli imprevisti si susseguono sempre più orribili, devastanti e incredibili. Con un memorabile piano sequenza di dieci minuti, Godard scorre l'autostrada, su cui strombazzamenti di clacson e liti tra automobilisti degenerano in una spaventosa scena di devastazione disseminata di sangue, cadaveri e auto ribaltate. Allontanandosi da questa incredibile rappresentazione del collasso della società borghese, la coppia si addentra in un viaggio onirico senza vie d'uscita… Il 5 e il 6 febbraio si svolgerà al Visionario di Udine il convegno internazionale di studi “Passion Godard: il cinema (non) è il cinema”. Storici e critici italiani e di rilievo internazionale, tra cui i protagonisti della Nouvelle Vague Jean Douchet e André S.Labarthe e gli italiani Adriano Aprà ed Enrico Ghezzi, si riuniranno per celebrare gli 80 anni di Jean-Luc Godard, per discuterne la poetica e le stagioni che ne hanno caratterizzato la lunga filmografia. Il convegno Passion Godard: il cinema (non) è il cinema, curato da Roberto Turigliatto, chiude la 12^ edizione de Lo Sguardo dei Maestri, evento promosso da C.E.C. - Centro Espressioni Cinematografiche di Udine, Cinemazero di Pordenone e Cineteca del Friuli di Gemona.   Info: www.cinemazero.it   www.cecudine.it