Corte Penale Internazionale. Una conferenza all'Università di Trento

Uni TN
Relatrice il giudice Sylvia Steiner

 TRENTO - La conferenza della giudice Sylvia Steiner, della Corte Penale Internazionale, si inserisce nel quadro delle iniziative scientifiche della Scuola di Studi Internazionali volte ad approfondire il tema dei rapporti tra giustizia penale internazionale e tutela dei diritti umani fondamentali.

La giudice Steiner, che attualmente presiede la Camera chiamata a giudicare l'ex Vice-Presidente del Congo Jean-Pierre Bemba, esaminerà in particolare i rapporti tra la giurisprudenza della Corte Penale Internazionale e il sistema inter-americano dei diritti umani, centrato sulla Corte inter-americana con sede in San Josè di Costarica.

L'intento sarà soprattutto quello di verificare se e in che misura i principi alla base di tale sistema inter-americano  siano applicati anche nell'ambito dell'attività giudiziaria della Corte Penale internazionale; e, viceversa, quale sia l'incidenza dei processi davanti alla Corte dell'Aja sullo sviluppo dei meccanismi di protezione dei diritti umani nel continente americano. 

Tra gli aspetti specifici di particolare interesse in tale contesto, si possono segnalare quelli della tutela dei diritti dell'accusato nel processo, della protezione dei soggetti deboli quali donne e fanciulli, della partecipazione ai processi e  della protezione delle vittime dei crimini.

La conferenza si terrà venerdì 13 maggio, ore 11.45, in lingua inglese, sarà introdotta da Mauro Politi (Università di Trento).